`Qualcosa mi sfugge´

Autore disco:

Piccola Orchestra Karasciò

Etichetta:

Radiocoop (I)

Link:

www.piccolaorchestrakarascio.com

Email:

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2017

Titoli:

1) A canzoni non si fan rivoluzioni 2) Luna 3) Telecommando 4) Il nodo 5) Respira 6) Resisto 7) Qualcosa mi sfugge 8) Come mamma mi ha fatto 9) Tabula rasa 10) Passa il treno 11) Briciole

Durata:

42:48

Con:

Paolo Piccoli, Fabio Bertasa, Roberto Nicoli, Francesco Moro, Marco Cossali, Sara Bernazzani, Alberto Calani, Rossella Calvia, Leonardo Misterti, Elisa Tartaglia, Sam Tweenie, Elena Castagnola, Alessandro Ferrari, Elena Parela, Fabio Sacconi, Marco Deepu Barbieri, Biagio Canestri, Marco Patanè, Antonio Ferrari, Riccardo Galloni, Aicha Traoré, Giancarlo Boselli

qualcosa mi sfugge

x probo bigazzi (no ©)

Karasciò è un termine derivato dall’Arancia Meccanica, se non sbaglio, e con tutti gli sforzi mentali possibili non riesco proprio a trovare un collegamento con la musica della piccola orchestra. Collegamenti che non riesco a trovare neppure con il kingkong rappresentato in copertina. Qualcosa mi sfugge. È un bene o un male?
Lascio al lettore, senza stare a scomodare i posteri, l’ardua sentenza e mi appropinquo a scrivere di un disco cantautorale al quale la fisarmonica di Francesco Moro regala qualche sapore folk. I riferimenti, soprattutto per alcuni testi e per l’uso delle parole, mi sembrano essere in De André e Bertoli mentre una certa enfasi canora può far pensare a Ligabue e Gang. Almeno una canzone si attacca alla pelle (Luna). Altre tre manca poco che lo facciano (Briciole, Passa il treno e Tabula rasa). Il resto sta più o meno in un limbo di aurea mediocritas. Una maggiore originalità non guasterebbe, ma alcune citazioni (o, almeno, le leggo come tali) sono sempre in grado di stimolare la fantasia.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 2/5/2018

`Pulsioni oblique´ // `For Anita´ // `Musica per camaleonti´  

`Leaking Words´  

`Temps En Terre´  

`A Season´ // `(S)àcrata´ // `Nei resti del fuoco´  

`Live At Konfrontationen Nickelsdorf 2012´  

`The Spring Of My Life´  

`Noises From Melancholia´  

`Meccanismi e desideri semplici´  

`Edges´  

`Una piccola tregua (Live)´  

`Settembre´  

`Amphibian Ardour´ // `Gleadalec´ // `Emerge´  

`Plastic Fantastic´  

`Z/Rzw-Shiiiiiii´  

`Vegir´  

`Quadrature´  

`Lo stretto necessario´  

`Food Foragers´  

`AB+´  

`Disappearing´  

`Porteremo gli stessi panni´  

`Words Delicate Flight´  

`The Irresistible New Cult Of Selenium´  

`Floatin’ Pieces´  

`Girovago´  

`Un tempo, appena´  

`Inscapes´  

`Ortiche´  

`Maledette rockstar´  

`Exuvia´  

`Le nuvole si spostano comunque´  

`Magic Pandemonio´  

`Omaggio a Marino Zuccheri´  

`Gamelan – Coming & Going´  

`Succi con ghiaccio´  

`Si rompe il silenzio nel giardino delle mandragole´  

`Hide & Squeak´  

`Neve´  

`Kintsugi´  

`Tell No Lies´  

`Cronache carsiche´  

`Piccola Orchestra Artigianale degli Improvvisatori di Valdapozzo´  

`Cascata´ // `Plancton´  

`Lighthouse´  

`Hawkward´  

`Innlaandds´  

`Francesco Serra´  

`Homo Ebetis´  

`Fear in the corner - prova aperta´  

`Flow´  

`L’oreficeria´  

`La rete di Indra´  

`Classified´  

`Schwingende Luftsäulen´