`Qualcosa mi sfugge´

Autore disco:

Piccola Orchestra Karasciò

Etichetta:

Radiocoop (I)

Link:

www.piccolaorchestrakarascio.com

Email:

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2017

Titoli:

1) A canzoni non si fan rivoluzioni 2) Luna 3) Telecommando 4) Il nodo 5) Respira 6) Resisto 7) Qualcosa mi sfugge 8) Come mamma mi ha fatto 9) Tabula rasa 10) Passa il treno 11) Briciole

Durata:

42:48

Con:

Paolo Piccoli, Fabio Bertasa, Roberto Nicoli, Francesco Moro, Marco Cossali, Sara Bernazzani, Alberto Calani, Rossella Calvia, Leonardo Misterti, Elisa Tartaglia, Sam Tweenie, Elena Castagnola, Alessandro Ferrari, Elena Parela, Fabio Sacconi, Marco Deepu Barbieri, Biagio Canestri, Marco Patanè, Antonio Ferrari, Riccardo Galloni, Aicha Traoré, Giancarlo Boselli

qualcosa mi sfugge

x probo bigazzi (no ©)

Karasciò è un termine derivato dall’Arancia Meccanica, se non sbaglio, e con tutti gli sforzi mentali possibili non riesco proprio a trovare un collegamento con la musica della piccola orchestra. Collegamenti che non riesco a trovare neppure con il kingkong rappresentato in copertina. Qualcosa mi sfugge. È un bene o un male?
Lascio al lettore, senza stare a scomodare i posteri, l’ardua sentenza e mi appropinquo a scrivere di un disco cantautorale al quale la fisarmonica di Francesco Moro regala qualche sapore folk. I riferimenti, soprattutto per alcuni testi e per l’uso delle parole, mi sembrano essere in De André e Bertoli mentre una certa enfasi canora può far pensare a Ligabue e Gang. Almeno una canzone si attacca alla pelle (Luna). Altre tre manca poco che lo facciano (Briciole, Passa il treno e Tabula rasa). Il resto sta più o meno in un limbo di aurea mediocritas. Una maggiore originalità non guasterebbe, ma alcune citazioni (o, almeno, le leggo come tali) sono sempre in grado di stimolare la fantasia.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 18/11/2017

 

`Cascata´ // `Plancton´  

`Hawkward´  

`Innlaandds´  

`Francesco Serra´  

`Homo Ebetis´  

`Fear in the corner - prova aperta´  

`Flow´  

`L’oreficeria´  

`La rete di Indra´  

`Classified´  

`Schwingende Luftsäulen´  

`Manifesto della chimica romantica´  

`AMAS´  

`武士´  

`Piramidi´  

`Wet Cats´  

`One Single Sound´ // `Open To The Sea´ // `Grandpa´  

`Peakock Eyes´  

`Cordonbleux At Nof´  

`Oxyoquet - El Volcán Silencioso (Piezas En Cadencia I-XII)´ // `Kio Ge´ // `Ore´  

`Nafta´  

`Qualcosa mi sfugge´  

`First Metheoretical Bulletin´  

`Nuevo Mundo´  

`One (For [Your Name] Only)´ // `Double Sun´  

`Live At Club Der Polnischen Versager, Berlin 2016´ // `Hyvinkää´  

`L’eccitante attesa´  

`Tra me e il mare´  

`Rûwâhîne´  

`In The Apartment House´  

`Brdo´  

`tl;dl´  

`Don’t Push The Piano Around´  

`Talea´  

`New York – St. Johann´ // `Aural Vertigo´  

`Departure´ // `Air Current´  

`Lucca And Bologna Concerts´  

`Fòrte e Gendìle´  

`Plays Borromean Rings´ // `And Who Sees The Mystery´ // `Nabelóse´  

`Emotional Cabaret´  

`Senza titolo´  

`Ninnenanne´  

`Sampler And Zither´  

`Native Aliens Ensemble´  

`Beautiful Mistakes´  

`Il polmone d’acciaio´  

`Vento di maestrale´  

`SoFaKing´  

`Il grande freddo´  

`A Common Day Was Born´  

`Thalidomusic For Young Babies´  

`Rurale´ // `Fassbinder Wunderkammer´  

`Harpoon´