`Manifesto della chimica romantica´

Autore disco:

Malmö

Etichetta:

Manita dischi (I)

Link:

www.malmoband.com

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2017

Titoli:

1) L’alba di un giorno di festa 2) La deriva 3) Il principio di Archimede 4) Polaroid 5) A chi è lontano 6) Jules Verne 7) Le regole della resa incondizionata 8) Manifesto della chimica romantica 9) Senza macchie (l’alba di un giorno di festa parte II) 10) I treni e le scie

Durata:

47:31

Con:

Daniele Ruotolo, Vincenzo De Lucia, Marco Normando, Vincenzo Del Vecchio, Massimo De Vita

un titolo azzeccatissimo

x vera pasta (no ©)

Fra Genesis, PFM, Orme … e Renato Zero, così mi appare il sound dei campani Malmö. D’altronde il titolo del disco non nasconde la spiccata tendenza al romanticismo, ben supportata dall’importanza che hanno il pianoforte e il glockenspiel nella strutturazione dei brani. Chiaramente, rispetto ai nomi citati, sia i testi sia la costruzione dei brani hanno un taglio diverso (è assente, ad esempio, la classica sequenza strofa – ritornello – strofa …). Lo svolgimento delle canzoni, poi, ha un’andatura tutt’altro che lineare. In un momento che vede i fuochi mai sopiti del neo-romanticismo accalappiarsi i gusti di una bella fetta di pubblico, anche in ambito di musiche indipendenti, Ruotolo e compagni sembrerebbero avere la strada spianata. La qualità c’è tutta, anche se non credo che i lettori di sands-zine possano essere particolarmente interessati a questo genere di cose. Quindi, a meno che non siate dei fan sfegatati di Sigur Rós e romanticherie simili, girate pure al largo da questo disco.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 6/12/2017

 

`Cascata´ // `Plancton´  

`Hawkward´  

`Innlaandds´  

`Francesco Serra´  

`Homo Ebetis´  

`Fear in the corner - prova aperta´  

`Flow´  

`L’oreficeria´  

`La rete di Indra´  

`Classified´  

`Schwingende Luftsäulen´  

`Manifesto della chimica romantica´  

`AMAS´  

`武士´  

`Piramidi´  

`Wet Cats´  

`One Single Sound´ // `Open To The Sea´ // `Grandpa´  

`Peakock Eyes´  

`Cordonbleux At Nof´  

`Oxyoquet - El Volcán Silencioso (Piezas En Cadencia I-XII)´ // `Kio Ge´ // `Ore´  

`Nafta´  

`Qualcosa mi sfugge´  

`First Metheoretical Bulletin´  

`Nuevo Mundo´  

`One (For [Your Name] Only)´ // `Double Sun´  

`Live At Club Der Polnischen Versager, Berlin 2016´ // `Hyvinkää´  

`L’eccitante attesa´  

`Tra me e il mare´  

`Rûwâhîne´  

`In The Apartment House´  

`Brdo´  

`tl;dl´  

`Don’t Push The Piano Around´  

`Talea´  

`New York – St. Johann´ // `Aural Vertigo´  

`Departure´ // `Air Current´  

`Lucca And Bologna Concerts´  

`Fòrte e Gendìle´  

`Plays Borromean Rings´ // `And Who Sees The Mystery´ // `Nabelóse´  

`Emotional Cabaret´  

`Senza titolo´  

`Ninnenanne´  

`Sampler And Zither´  

`Native Aliens Ensemble´  

`Beautiful Mistakes´  

`Il polmone d’acciaio´  

`Vento di maestrale´  

`SoFaKing´  

`Il grande freddo´  

`A Common Day Was Born´  

`Thalidomusic For Young Babies´  

`Rurale´ // `Fassbinder Wunderkammer´  

`Harpoon´