`Tajaliyat´

Autore disco:

Achref Chargui Trio

Etichetta:

autoprodotto (I)

Link:

afoforomusicclub.bandcamp.com/album/achref-chargui-trio-tajaliyat
www.sands-zine.com/archiviorec.php?IDrec=1911

Email:

Formato:

CD, D

Anno di Pubblicazione:

2016

Titoli:

1) Relampago Negro 2) O Arrevuoto 3) Kandinsky 4) Miracle 5) Katacumbia 6) ’Ud Taksim 7) Rakeb el Hamra 8) Dub al Tajaliyat 9) Vulcano 10) Lella Manoubyya 11) Rakeb al Remix

Durata:

42:00

Con:

Achref Chargui, Piero Spitilli, Jacopo Andreini, Giacomo Sferlazzo, Ruben Caliandro

atto secondo per il trio italo-tunisino

x mario biserni (no ©)

La seconda prova del trio guidato dal tunisino Achref Chargui conferma tutto ciò che di buono s’era visto nei concerti e s’era sentito nel suo CD d'esordio “Exagéré”. Se mai, il tempo e l’esperienza hanno aumentato la coesione senza, pur tuttavia, adombrare ancora le musiche con la patina del mestiere. La gioia di suonare insieme prende ancora il sopravvento nelle giocose intarsiature che ricordano le stesse figure astratte che adornano le moschee e nelle quali jazz, rock e musiche arabe coesistono senza che vi siano attriti culturali di sorta. La collaborazione di Sferlazzo (voce recitante) e Caliandro (tromba), in Dub al Tajaliyat, apre al trio ancche nuove prospettive. Così come l’arrangiamento elettro-elettronico in Rakeb al Remix. Indifferentemente dal punto d’osservazione, “Tajaliyat” è un gran bel disco.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 20/9/2018

`Tajaliyat´  

`Selected Works For Piano And/Or Sound-Producing Media´  

`Triad´ // `Mokita´  

`Syria´  

`Humyth´  

`La spensieratezza´  

`Come tutti gli altri dei´  

`The Cold Plan´  

`Jukebox all’idroscalo´  

`Beautifully Astray´  

`Pulsioni oblique´ // `For Anita´ // `Musica per camaleonti´  

`Leaking Words´  

`NorN´  

`Giraffe´  

`Temps En Terre´  

`A Season´ // `(S)àcrata´ // `Nei resti del fuoco´  

`Live At Konfrontationen Nickelsdorf 2012´  

`The Spring Of My Life´  

`Noises From Melancholia´  

`Meccanismi e desideri semplici´  

`Edges´  

`Una piccola tregua (Live)´  

`Settembre´  

`Amphibian Ardour´ // `Gleadalec´ // `Emerge´  

`Plastic Fantastic´  

`Z/Rzw-Shiiiiiii´  

`Vegir´  

`Quadrature´  

`Lo stretto necessario´  

`Food Foragers´  

`AB+´  

`Disappearing´  

`Porteremo gli stessi panni´  

`Words Delicate Flight´  

`The Irresistible New Cult Of Selenium´  

`Floatin’ Pieces´  

`Girovago´  

`Un tempo, appena´  

`Inscapes´  

`Ortiche´  

`Maledette rockstar´  

`Exuvia´  

`Le nuvole si spostano comunque´  

`Magic Pandemonio´  

`Omaggio a Marino Zuccheri´  

`Gamelan – Coming & Going´  

`Succi con ghiaccio´  

`Si rompe il silenzio nel giardino delle mandragole´  

`Hide & Squeak´  

`Neve´  

`Kintsugi´  

`Tell No Lies´  

`Cronache carsiche´  

`Piccola Orchestra Artigianale degli Improvvisatori di Valdapozzo´