`Flares´

Autore disco:

Roberto My

Etichetta:

I Dischi del Minollo (I)

Link:

www.minollorecords.com

Email:

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2019

Titoli:

1) Motherland 2) World Of Sound 3) Last Summer Ruins 4) My Sign On You (part. 1 & 2) 5) Black Sky 6) Congo

Durata:

33:51

Con:

Roberto My, Micol Del Pozzo, Pasquale Montesano, Federico Festino, Gianluca Varone

punti di vista

x mario biserni (no ©)

Dalle ceneri ormai fredde dei disciolti Volcano Heart (ri)sorge Roberto My con questo suo progetto solista. La musica è un indie pop che imbrocca il suo momento più singolare nello strumentale di chiusura, laddove si registra l’ennesimo furtarello, o l’ennesima citazione se preferite, dalla sagra di Stravinsky. Non so se l’indie pop made in italy è un genere ormai preda dell’algor mortis, non sono né un necroscopo né un esperto di temperature, ma il fatto è che questa musica dove i REM sembrano essersi imbastarditi con i Dire Straits suona tanto formalmente perfetta quanto scarsamente personale. Se però la paragoniamo allo spettacolo indecoroso offerto dal festival di sanremo brilla come oro al sole.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 23/2/2019

`Depth Sounding´ // `quando ero un bambino farò l’astronauta´  

`Soufifex´  

`Songs from The Eternal Dump´  

`Cosa potrebbe accadere´  

`Avrei Dovuto Odiarti´  

`The Night Of The 13th’ Moon´  

`10, A Brokken Records Special Edition´  

`OAK´  

`Octo´  

`fourtyfour fiftythree´  

`Antinodal´  

`IMAfiction: Portrait # 01 - # 10´  

`Placid´  

`Music For Cat Movies´  

`Air Skin Digger´ // `Sidereal Deconposition Activity´  

`Milano´ // `Sinking Into A Miracle´  

`Light From Another Light´  

`Drift´  

`Repeat Please!´  

`Sum And Subtraction´ // `2. Akt´ // `Utopia´  

`Metaphysics Of Entropy´  

`Chambery´  

`Flares´  

`OPS…!´  

`W´  

`Live At Kühlspot´  

`22:22 Free Radiohead´  

`Dance Mystique´  

`Diciotto´ // `Em Portugal!´ // `A Pearl In Dirty Hands´  

`Livebatts!´  

`Doublethink´  

`Explicit´ // `Clairvoyance´  

`Gratitude´  

`Kalvingrad´  

`Damn! Freistil-Samplerinnen 4 + 5´  

`L’inottenibile´  

`Four Waves´  

`Beats´  

`Vostra Signora Del Rumore Rosa´  

`777+2 Per Aspera Ad Astra´  

`Emblema´  

`Tajaliyat´  

`Moondrive´  

`Collected Wreckages´ // `Shallow Nothingness In Molten Skies´ // `Blind Tarots´  

`Selected Works For Piano And/Or Sound-Producing Media´  

`Triad´ // `Mokita´  

`Syria´  

`Humyth´  

`La spensieratezza´  

`Come tutti gli altri dei´  

`The Cold Plan´  

`Jukebox all’idroscalo´  

`Beautifully Astray´  

`Pulsioni oblique´ // `For Anita´ // `Musica per camaleonti´