`Road Works´


Autore disco:

Gallio / Streuli

Etichetta:

Percaso Production (CH)

Link:

www.gallio.ch

Email:

Formato:

DVD + CD

Anno di Pubblicazione:

2013

Titoli:

1) Road Works / 1 - 72) Road Works

Durata:

49:23 / 48:54

Con:

Beat Streuli, Christoph Gallio, Andrea Neumann, Ernst Thoma, Dominique Girod, Julian Sartorius

il piccolo grande mondo di Christoph Gallio

x Fortunata Kidrova (no ©)

Volendo scaruffare parlerei di disco epocale, e si sa che scaruffar non nuoce…. Eppure, scarufferie a parte, “Road Works” epocale lo è davvero, se non per il grande universo della musica lo è sicuramente per il piccolo mondo di Christoph Gallio. Di fronte al mio linguaggio criptico, o da buon politico, non mettetevi a ridere, ‘ché mo’ mi spiego.
Avete presente “About”, il notevole CD firmato dai Day & Taxi (l’indimenticabile trio guidato da Gallio) nel 1998? Avete presente quella galleria di volti che abitavano la ‘cover art’ firmata da Beat Streuli? Fin da allora era evidente l’interesse del sassofonista svizzero per le immagini, per i volti comuni e per la dimensione del cosiddetto quotidiano. Oggi, dopo altre esperienze in comune (come “Hits / Stills” dove le musiche di Gallio erano però suonate dalla pianista Claudia Rüegg), il sodalizio Gallio – Streuli giunge a piena maturazione, con un lavoro in doppia veste: un opera in 72 miniature musicali proposta sia come CD audio sia come DVD in associazione a una parte video firmata da Streuli.
La parte musicale è affidata a un super combo che, accanto ai sassofoni del leader, schiera il mixer e il piano di Andrea Neumann (il secondo suonato sia sulla tastiera sia sulla cassa armonica), il synth di Ernst Thoma, la batteria di Julian Sartorius e il contrabbasso di Dominique Girod (quest’ultimo, per chiudere il cerchio, faceva parte dei Day & Taxi all’epoca di “About”). Ciascuno dei brani rappresenta un mondo a se, dove la composizione / scomposizione fra gli strumenti utilizzati, e fra questi e altri rumori, è quanto mai varia e stimolante. Gallio difficilmente sperimenta affidandosi all’arroganza dei suoni, preferisce invece lavorare su strutture in forma libera, che si risolvono spesso nello spazio di pochi secondi, dando appunto vita a miniature ora malinconiche e ora frizzanti e giocose.
Il DVD è una specie di ‘quadri a un’esposizione’, dove i quadri non sono formati da forme pittoriche ma da spazzi di vita in strada (volti, auto e altri veicoli, container, barriere di sicurezza….), con i movimenti moderatamente rallentati, e dove il tutto fa pensare ad un formicaio con molta meno predisposizione alla logica e all’armonia. Non necessariamente i frammenti sonori e quelli filmici mutano in sincronia, andando ad accrescere le sensazioni di straniamento e di disarmonia.
Sia i suoni sia le immagini ruotano sempre intorno a una ricerca su concetti quali la forma, l’inquadratura, il movimento e il colore.
“Road Works” è il lavoro che più di tutti, pescando nell'intrico della sua discografia, offre un taglio grandangolare sul mondo del sassofonista svizzero.
Si tratta di un piccolo mondo, certo, ma ben significativo all’interno delle «things we like»… piccole cose che, sommandosi, fanno la storia della nostra musica.
Come suggerisce il protagonista di un bel libro di Böll, «facciamo raccolta di attimi», e in culo alle grandi opere.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 14/4/2014

`Road Works´  

`About Farewell´  

`Fuori´  

`Man Overboard´  

`Tangeri´  

`Θεόδωρος´  

`Super Human´  

`Hyaena Reading in concerto – Viterbo 14 Marzo 2014´  

`Hipsters Gone Ballistic´  

`LOL-a-bye´ // `Prendi fiato´  

`Tecniche arcaiche´ // `Prima di qualsiasi altra cosa allora si perderà´  

`Self Portrait In Pale Blue´  

`Mikan´  

`The Jackals´  

`Stones No.2´ // `Sternenstaub´  

`Circus´  

`Niton´  

`Safe In Their Alabaster Chambers´  

`Damn! (Freistil-Samplerin # 3)´  

`Moondog Mask´  

`Algebrica´  

`Like Lamps On By Day´  

`Kawax´ // `Có Còl e Raspe´  

`Promises´ // `Terre in vista´ // `Jacopo Bordoni – Muratore Poeta Ribelle´  

`Hornbread´  

`Una Nessuna Centomila´  

`Endimione´ // `Bunga Bunga´ // `Non vogliamo un paradiso´  

`I diari miserabili di Samuel Geremia Hoogan´  

`Thursday Evening´  

`Ujamt / Harmony Hammond´  

`War Tales´  

`Europa´  

`Interiors´  

`For Bunita Marcus (1985)´  

`Aquarium Eyes´  

`The First Will & Testament´ // `Don’t Pressure The Man With The Knife´  

`The Old Good Summer - Tape Crash # 7´  

`Heavy Heart / Faker´ // `Faker´  

`Pioneer 23´  

`Give No Quarter´  

`Baxamaxam´  

`Zwirn´  

`Tape Crash #6´  

`Jo Ha Kyū´  

`Conquistare il mondo´  

`Purple Orange´  

`Surgical Steel´  

`This Place / Is Love´  

`La fisica delle nuvole´  

`The Polvere’s Farewell´  

`Mezzanota´  

`A Day In The Life Of...´  

`Walking Mountains´  

`For Seasons # 001: Melting Summer´ // `For Seasons # 002: ゆきどけ´  

`The Earth Cries Blood´  

`Stand Up Comedy´ // `Renard´  

`Black Swan´ // `Second Law of Thermodynamics´