`Air Skin Digger´ // `Sidereal Deconposition Activity´

Autore disco:

Barnacles // M.B. + Barnacles

Etichetta:

Alma de Nieto (I) // Artoffact Records (CDN)

Link:

adnrecords.com
artoffact.com

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2018

Titoli:

1) How A Slave, Who Had Perpetually Defamed Me And Desired To Have Me Killed, Was Himself Killed And Eaten In My Presence. 2) Of The Manner In Which The Savages Ate A Prisoner And Carried Me To The Feast. 3) How The Savages Ate The Second Roasted Christian, Called Hieronymus. 4) My Prayer To The Lord God When I Was In The Hands Of The Savages Who Threatened To Eat Me. 5) Esrum Hellerup 6) If, Then // 1) Infinity Cosmic Eruption 2) Sidereal Decomposition Activity 3) Astral Fall Dynamism 4) Unearthly Armagheddon Energy

Durata:

35:24 // 42:57

Con:

Simone Riva, Alberto Carozzi, Matteo Uggeri, Franz Krostopovic, Cristiano Lupo, Pierre Baudry, Balinese Theatre Screams and Gamelan // Maurizio Bianchi, Matteo Uggeri, Simone Riva, Cristiano Lupo, Gianmaria Aprile

secondo e terzo capitolo di un progetto scaturito dalla mente vulcanica di matteo uggeri

x mario biserni (no ©)

Superata la fase della nascita e dello studio dell`ormai noto mostraceo marino, Uggeri giunge al secondo atto del suo progetto arricchendo di fatto quello che era stato l`one single sound del primo CD. Le immagini della confezione, riprese da un vecchio libro sul cannibalismo, secondo le note stanno a rappresentare l`azione di Barnacles che «cannibalised the source sound, which were made by other musicians», ma finiscono con il rendere l`idea di una musica molto più ricca, ritmica e tribale rispetto a quella del disco precedente. Pur non pregiudicando mai quel gusto melodico, essenzialmente pop, che è caratteristico di Matteo Uggeri, la giungla dei ritmi finisce con il rappresentare l`elemento caratteristico e trainante del disco, cosiccome nel precedente lo era stato la ripetitività minimalista di matrice dark-ambient.
Nel CD in collaborazione con Maurizio Bianchi le atmosfere, pur conservando uno sfondo tribale, sono appesantite e si sposano con più decisione alla tradizione industrial (macchiata però da suggestioni orientaleggianti). “Sidereal Decomposition Activity”, a differenza dei suoi gemelli che appaiono ben compatti, è un disco ricco di contrasti, a testimonianza di una lavorazione a quattro mani. Sfondi percussivi degni di una cerimonia tribale si contrappongono a celestiali figurazioni d`impostazione cino-nipponica. Melodiose aperture classicheggianti fanno da contraltare a sequenze meccaniche che paiono derivare dai ritmi di una catena di montaggio o a brighe noise come dal sollevamento di schiavi in catene. E, di nuovo, l`ingegno minimalista è dietro la porta.
Direi, comunque sia, che i tre CD vanno goduti nel loro insieme.


click to enlarge!click to enlarge!

click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 17/6/2020
  Torna al Menù Principale
 Archivio dell'anno 2020 ...

`Amphibian Ardour´ // `Gleadalec´ // `Emerge´  

`22:22 Free Radiohead´  

`Livebatts!´  

`Doublethink´  

`OPS...!´  

`Dance Mystique´  

`Diciotto´ // `Em Portugal!´ // `A Pearl In Dirty Hands´  

`Sum And Subtraction´ // `2. Akt´ // `Utopia´  

`W´  

`Live At Kühlspot´  

`Metaphysics Of Entropy´  

`Chambery´  

`Flares´  

`Milano´ // `Sinking Into A Miracle´  

`Light From Another Light´  

`Drift´  

`Repeat Please!´  

`IMAfiction: Portrait # 01 - # 10´  

`Placid´  

`Music For Cat Movies´  

`Air Skin Digger´ // `Sidereal Deconposition Activity´  

`Octo´  

`fourtyfour fiftythree´  

`Songs from The Eternal Dump´  

`Antinodal´  

`The Night Of The 13th` Moon´  

`10, A Brokken Records Special Edition´  

`OAK´  

`Cosa potrebbe accadere´  

`Avrei Dovuto Odiarti´  

`Depth Sounding´ // `quando ero un bambino farò l`astronauta´  

`Soufifex´  

`La bottega del suono (Mario Bertoncini. Maestri e allievi.)´  

`Live At Nikodemus Church´  

`Tracing South´ // `Stereo´  

`Unknown Shores´  

`Schwingende Luftsäulen 2´  

`That Is Not So´  

`Hyperbeatz vol. 1´ // `俳句´ // `Different Constellation´  

`Due´  

`The Wroclaw Sessions´  

`Phase Duo´  

`Daily Drone Dream´  

`Combat Joy´  

`Echoes From The Planet´  

`Hipparchus´  

`Autocannibalism´  

`Songs On The Line´  

`Live At L`Horloge´  

`O`er The Land Of The Freaks´  

`Do. So´  

`Saillances´ // `MétamOrphée´  

`Live At Torrione Jazz Club´  

`Rise´  

`The Treasures Are´ // `Up And Out´ // `The Balderin Sali Variations´  

`Astonishment´  

`La Louve´  

`Suites And Seeds´ // `Extended — For Strings And Piano´ // `Zeit´  

`Dropping Stuff And Other Folk Songs´  

`Amore per tutti´