`Sleepless Nights / Lysergic Mornings´ // `Impressioni organizzate di ansie liquide´

Autore disco:

Andrea Marutti // Andrea Marutti & Carlo Giordani

Etichetta:

Ta lem (B) // Ta lem (B) + St.An.Da. (I)

Link:

www.taalem.com/
store.silentes.it/

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2019 // 2020

Titoli:

1) A Cypher For Glitchbusters 2) Peter`s Psychedelic Breakfast // 1) Parte I - Furia e abbandono / 1) Parte II - Ansia e sollievo 2) Parte III - Attesa

Durata:

21:34 // 21:55 / 74:22

Con:

Andrea Marutti // Andrea Marutti, Carlo Giordani

una collaborazione in grado di creare la scintilla vincente

x mario biserni (no ©)

Era da qualche anno che non mi giungevano notizie da Andrea Marutti, tanto da far pensare a un abbandono della scena musicale. Ma, come suol dirsi, il lupo perde il pelo ma non il vizio, ed ecco il bardo milanese levar lo scudo e lancia in resta chiamare il suo popolo a raccolta: hey gente, sono qui. E sono ben tre i nuovi dischi che ci propone, un mini CD in solitudine, dove par di cogliere fra le righe un non troppo velato omaggio ai Pink Floyd, e un`accoppiata CD + mini CD che raccoglie un`ambiziosa collaborazione in tre parti con Carlo Giordani. Il ricordo che ho di Marutti, tramandato anche da qualche esibizione in concerto e da progetti come Amon e Never Known, è quello di un musicista dedito a un dark ambient influenzato da sonorità space, progressive e cosmiche. Una musica, la sua, tutto sommato piuttosto sontuosa e romantica. Il disco in collaborazione con Fausto Balbo, uscito una decina d`anni fa, aveva comunque rappresentato per Marutti una piccola svolta e oggi, se pure il Marutti solitario di “Sleepless Nights / Lysergic Mornings” occhieggi al periodo pre-Balbo, nei dischi in collaborazione con Giordani il suono pare assottigliato, mentre il digitale volge al concreto, laddove i disturbi e gli inserimenti di materiali elettroacustici abbelliscono i suoni sintetici, offrendo piccole sorprese e generosi spruzzi di calore.
Speriamo di poter ascoltare questi artisti più spesso e, visti gli ottimi risultati, speriamo che i fuochi di questa collaborazione trovino altro carburante in grado di tenerne viva la fiamma.


click to enlarge!click to enlarge!

click to enlarge!click to enlarge!

click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 23/8/2020

`Beats´ // `Phylum´  

`Schwingende Luftsäulen 3´  

‘Derivatives’ // `Haerae´  

`Room For The Moon´ // `Гибкий график´  

`Electric Music´  

`Jin-Brebl-Concert´  

`Kavel´  

`Libertè Égalitè Fraternité´  

`La signora Marron´  

`Live´ // `An Evening In Houston´  

`Archytas Curve´  

`Oltre il cielo alberato´  

`Alimurgia´  

`La Chiamata´  

`Ritual For Expansion´  

`Sketches For Violin And Vinyl´  

`Isopleths´  

`Take The Long Way Home´  

`Strell´  

`Music For Organ´  

`Brittle Feebling´  

`Materia´ // `Triptych (Tautological)´  

`Uncle Faust´  

`Frankenstein´  

`Beyond The Tranceries´  

`Don`t Worry Be Happy´  

`Infected Burst´  

`Tracce XX´  

`Spime 2019´  

`The Hovering´  

`Canto Fermo´  

`Anasyrma´  

`Live´  

`Colmorto´  

`Vocabularies´  

`Blue Horizon´  

`Namatoulee´  

`Passato, presente, nessun futuro´  

`Liquid Identities´  

`Out For Stars´  

`Collera City´  

`Harraga´  

`Rumpus Room´  

`CEPI Meets HIC´  

`Prèludes´  

`The Last Five Minute´  

`Left Hand Theory (Live At Il Torrione)´  

`Collectable Items´  

`Duos & Trios´  

`Sleepless Nights / Lysergic Mornings´ // `Impressioni organizzate di ansie liquide´  

`L`inizio della neve´  

`Another Year Is Over, Let`s Wait For Springtime´  

`Memory Loss´  

`Other Colors´  

`Ebbs And Flow´ // `Staggered Twisted Angled´