`Passato, presente, nessun futuro´

Autore disco:

Adriano Zanni

Etichetta:

Under My Bed Recordings (I)

Link:

undermybedrecordings.bandcamp.com/

Formato:

Libro + CD

Anno di Pubblicazione:

2020

Titoli:

1) IgG kappa 2) Melancholysm 3) 2002, nessun social network 4) Monoclonale 5) Foto dal finestrino 6) B. Jones 7) Zone temporaneamente autonome 8) E poi verrà vaia 9) Velcade blues 10) I giorni di myspace 11) Rivolti ad oriente 12) E` questa la fine del mondo 13) Non c`è nessun dio quassù

Durata:

56:00

Con:

Adriano Zanni, Stefano Santabarbara

dalle note: «la bassa fedeltà come precisa scelta artistica, espressiva e politica»

x mario biserni (no ©)

Adriano Zanni, messo ormai a riposo l`alias Punck, prosegue il suo viaggio nei meandri di un'elettroacustica ancor più lo-fi, nella cui economia la bilancia sembra pesare maggiormente nel piatto delle registrazioni d`ambiente (rispetto a quello con i suoni digitali). Ormai è padrone di una poetica brumosa e malinconica, sonoramente descrittiva, come scaturita dalle fantasie di un Nick Drake votato alle arti futuriste. Quello di Zanni è propriamente un folk futurista. Oppure vedetelo come l`espressione di un Luc Ferrari nudo e crudo. Contradditorio, anche, nella sua essenza di lo-fi prodotto digitalmente, come un mare d`inverno o una ravenna montana. Valori aggiunti: la chitarra di My Dear Killer in Zone temporaneamente autonome e il bel libro fotografico che accompagna il CD. Sempre che il libro non debba essere considerato come l`oggetto principale di questa realizzazione e il disco come elemento accessorio, e quest`ultima ipotesi è tutt`altro che campata in aria. Zanni ha infatti, ormai da tempo, fatto intendere di considerare l`immagine quale veicolo privilegiato della sua espressione artistica. Dovrei, a questo punto, passare alla descrizione del libro, ma basta traslare alle immagini quanto scritto a proposito dei suoni e il gioco è fatto.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 15/10/2020

`Beats´ // `Phylum´  

`Schwingende Luftsäulen 3´  

‘Derivatives’ // `Haerae´  

`Room For The Moon´ // `Гибкий график´  

`Electric Music´  

`Jin-Brebl-Concert´  

`Kavel´  

`Libertè Égalitè Fraternité´  

`La signora Marron´  

`Live´ // `An Evening In Houston´  

`Archytas Curve´  

`Oltre il cielo alberato´  

`Alimurgia´  

`La Chiamata´  

`Ritual For Expansion´  

`Sketches For Violin And Vinyl´  

`Isopleths´  

`Take The Long Way Home´  

`Strell´  

`Music For Organ´  

`Brittle Feebling´  

`Materia´ // `Triptych (Tautological)´  

`Uncle Faust´  

`Frankenstein´  

`Beyond The Tranceries´  

`Don`t Worry Be Happy´  

`Infected Burst´  

`Tracce XX´  

`Spime 2019´  

`The Hovering´  

`Canto Fermo´  

`Anasyrma´  

`Live´  

`Colmorto´  

`Vocabularies´  

`Blue Horizon´  

`Namatoulee´  

`Passato, presente, nessun futuro´  

`Liquid Identities´  

`Out For Stars´  

`Collera City´  

`Harraga´  

`Rumpus Room´  

`CEPI Meets HIC´  

`Prèludes´  

`The Last Five Minute´  

`Left Hand Theory (Live At Il Torrione)´  

`Collectable Items´  

`Duos & Trios´  

`Sleepless Nights / Lysergic Mornings´ // `Impressioni organizzate di ansie liquide´  

`L`inizio della neve´  

`Another Year Is Over, Let`s Wait For Springtime´  

`Memory Loss´  

`Other Colors´  

`Ebbs And Flow´ // `Staggered Twisted Angled´