`Tracce XX´

Autore disco:

Autori Vari

Etichetta:

Wallace Records (I)

Link:

www.wallacerecords.com

Formato:

LP

Anno di Pubblicazione:

2020

Titoli:

1) Vita Moderna 2) Garden Song 3) Smart Cities 4) Sientame `mò 5) Mustafuck 6) Buzzøøko 7) A Warmer Place 8) Vent`anni e non sai ancora niente 9) Kublai Khan 10) A.S.S.H.O.L.E.C.U.N.T. 11) Thesis

Durata:

41:52

Con:

Gerda / Anatrofobia / Makhno / 3Tons / The Rambo / Meteor / Quasiviri / The Shipwreck Bag Show / Masche / Uomoman / Hysm?Duo

mirko, grazie di esistere

x mario biserni (no ©)

Nell`anno 1999 la Wallace di Mirko Spino apriva i battenti e lo faceva con una raccolta intitolata “Tracce”. I protagonisti erano, lo ricordiamo, One Dimensional Man, Six Minute War Madness, Cleft, Jinx, Atom Pig Neon, Sottopressione, Keen Toy, My Cat Is An Alien, Splatterpink, Starfuckers, Infranti, Crunch e A Short Apnea. In pratica il gotha del rock italiano. Di quello più verace, certo. Venti anni sono trascorsi, tanta acqua è passata sotto i ponti, i capelli bianchi sono aumentati, molti di quei gruppi non esistono più ... la Wallace rimane, più agguerrita che mai (lo dimostra il recente splendido disco degli Anatrofobia), e festeggia i 20 anni di vita che, colpo di culo, coincidono con l`anno 2020 con questa nuova raccolta intitolata “Tracce XX”. Sul retro del vinile sta scritto: «Questa compilation nasce per festeggiare i venti anni d vita della Wallace Records. Grazie a chi la ascolta dal 1999 e a chi la ascolterà per i prossimi venti anni». Non sono certo che sarò uno di costoro, probabilmente no, ma oggi ci sono e sono felice di esserci, anche perchè ho il piacere di ascoltare questa raccolta che, inutile dirlo, ancora una volta ripropone il gotha del rock italiano. I nomi potete vederli, il resto sarebbero solo inutili parole. Grazie Mirko, a nome di tutti coloro che non demordono e ancora leggono la nostra no-zine e/o ascoltano i tuoi dischi.

Prossimamente: “Spime 2019” dei Cosmic And Spontaneous Gestures; “The Hovering” dei Northway; “Infected Burst” degli Infected Burst; “Don`t Worry Be Happy” di Duthoit, Waziniak, Brechet & Hautzinger; “Uncle Faust” degli Uncle Faust; “Music For Organ” di Phill Niblock ...


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 6/11/2020

`Subtle Matters´  

`WE3´  

`Solos And More At Studio 304´  

`Bureau´  

`Dawn Ceremony For Dreadful Days´  

`Der Verboten´  

`Two Sing Too Swing´ // `Two Creams Too Scream´  

`Monólogos a Dois´ // `Solo Acoustic Guitar Improvisations I´  

`Jar’a´  

`Altbüron´  

`Microstorie´  

`Sleeping Beauty´  

`A Few Steps Beyond´  

`Thing Music´  

`Zacharya´  

`I.´ // `Lonely Hymns And Pillars Of Emptibess´  

`Spoken´  

`The Complete Yale Concert, 1966´  

`Aforismen Aforisme Aforismes´  

`Blonk, Mallozzi & Vandermark´  

`Different Roots´  

`Schwingende Luftsäulen 3´  

`Beats´ // `Phylum´  

`Derivatives’ // `Haerae´  

`Room For The Moon´ // `Гибкий график´  

`Electric Music´  

`Jin-Brebl-Concert´  

`Kavel´  

`Libertè Égalitè Fraternité´  

`La signora Marron´  

`Live´ // `An Evening In Houston´  

`Archytas Curve´  

`Oltre il cielo alberato´  

`Alimurgia´  

`La Chiamata´  

`Ritual For Expansion´  

`Sketches For Violin And Vinyl´  

`Isopleths´  

`Take The Long Way Home´  

`Strell´  

`Music For Organ´  

`Brittle Feebling´  

`Materia´ // `Triptych (Tautological)´  

`Uncle Faust´  

`Frankenstein´  

`Beyond The Tranceries´  

`Don`t Worry Be Happy´  

`Infected Burst´  

`Tracce XX´  

`Spime 2019´  

`The Hovering´  

`Canto Fermo´  

`Anasyrma´  

`Live´  

`Colmorto´