`Qonicho Ah!´

Autore disco:

Qonicho Ah!

Etichetta:

Kaczynski Editions (I)

Link:

kaczynskieditions.weebly.com
kaczynskieditions.bandcamp.com/album/qonicho-ah
www.youtube.com/watch?v=Qn0cATRMjE8
www.youtube.com/watch?v=YQ_G02kQCqQ

Formato:

CD, DL

Anno di Pubblicazione:

2022

Titoli:

1) Hihi! 2) Oh! 3) Eh! 4) Hu!

Durata:

40:15

Con:

Morgane Carnet, Blanche Lafuente

fra la reverenza ayleriana e l’irriverenza di certa no wave

x mario biserni (no ©)

Gli aficionados della Kaczynski Editions sicuramente si ricorderanno di questo duo francese che faceva da fanalino di coda nella compilation “Pulsioni Oblique Vol. 2”. Una buona parte di tali aficionados avranno anche preso conoscenza dell’uscita di questo disco e lo avranno magari già ascoltato anche se solo in streaming. Chiaramente questa recensione è rivolta a tutti quegli altri che continuano a vivere ignari di quanta bontà il mondo è in grado di offrirgli.
Iniziamo con l’inquadrare le Qonicho Ah!, un duo francese composto da due jovanette – Blanche Lafuente alla batteria e Morgane Carnet a lu sassofono (come direbbero a Foligno), che all’occorrenza può ampliarsi a trio assumendo di volta in volta le sembianze di Qonicho B, Qonicho C, Qonicho D e via consonando. Nella musica delle due c’è sicuramente una buona dose di primitivismo ayleriano e anche di quella giocosa festosità tipica di un Sea Ensemble. Ma c’è pure tanta di quell’ironia e di quel nonsense da farceli inserire nella scia di quella no wave italica che a suo tempo aveva partorito il duo Ricci-Sanna, la NEEM, le Allun e gli Bz Bz Ueu.
I quattro brani, disponibili sia in download sia in un CD a tiratura di 30 copie, sono stati registrati in concerto al Festival Banlieues Bleues in data 11 Marzo 2020. Chi acquista il CD riceverà anche come gadget un poster 20x30 cm con tre foto in b/n del duo e un gioco fifteen puzzle con riprodotta la copertina del disco.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 30/12/2023

`Ornettiana´ // `Monk On Viola´  

`Zanshou Glance At The Tide´  

`OSSI – Album Su LP´  

`Quadrivium´  

`An Artist’s Life Manifesto´  

`Terrestrial Journeys´  

`Uragano´  

`Live at De Roze Tanker´ // `Left Side Right´  

`Tetrapylon´  

`Orchid Music´ // `Green Album´  

`333´  

`From Solstice To Equinox´ // `Starlight And Still Air Reworked´ // `Out Of Standard!! – Italia 11´  

`All The Way Down´  

`Twofold´ // `Made Out Of Sound´ // `Decameron´  

`Conjugate Regions´  

`Wells´  

`Spiralis Aurea´  

`Black Holes Are Hard To Find´  

`Níjar´  

`Songs in Time of Plague´  

`Austin Meeting´  

`Arkinetics´  

`Shirwku´  

`Le Jardin Sonore´ // `TMR´  

`Folk! Volume 1´ // `Folk! Volume 2´  

`Ilta´  

`Sings´  

`Tempoo´  

`After The Storm (complete recordings)´  

`Virus´  

`Blue Horizon´  

`Hide Nothing´ // `BeforeThen´  

`Signals´  

`You’re Either Standing Facing Me Or Next To Me´ // `Yurako´ // `My Lord Music, I Most Humbly Beg Your Indulgence In The Hope That You Will Do Me The Honour Of Permitting This Seed Called Keiji Haino To Be Planted Within You´  

`The Soundtrack Of Your Secrets´  

`Transmutation Of Things´  

`Run, The Darkness Will Come!´ // `Fetzen Fliegen´ // `Two Sides Of The Moon´  

`Double Exposure´  

`People And Places´  

`Landscapes And Lamentations´  

`The Living, The Dead, The Sleepers And The Insomniacs´  

`White Eyes´  

`Rainforest IV´  

`In Otherness Oneself´ // `Soothe My Soul, Feed My Thought´  

`Pan Project´  

`Territory´ // `l’A Neuve´ // `Zeitweise Leichter Schneefall´  

`Hotel Colon´