`Classified´

Autore disco:

Nervidi

Etichetta:

Setola di Maiale (I)

Link:

www.setoladimaiale.net/

Formato:

CD-R

Anno di Pubblicazione:

2017

Titoli:

1) Naissance de la prison 2) Chena Gabu 3) No More Pollock In The Sky 4) He Can’t Wonder How Is Getting Old 5) On Ukushisa Low 6) Picnic Under Drone 7) Opinion Makers Eat Shit

Durata:

51:48

Con:

Michele Anelli, Stefano Giust, Dominik Gawara

destrutturazioni lisergiche

x santino tingollo (no ©)

Batteria e strumenti elettrici a corda, più le manipolazioni elettroniche di rito, e direi che il risultato è piuttosto prevedibile. Forse troppo. Di cosa si tratta? Psichedelia elettrica che volge alla musica space, jazz elettrico, funk e no wave, noise elettronico e impro scatafasciosa in stile Talibam!, il tutto decostruito, masticato, digerito e riassemblato con cura certosina. Trattandosi di materiali improvvisati, registrati all’Art Gallery Atelier Giorgi di Torino, non è poco. “Classified” è un disco coinvolgente e ineccepibile sotto ogni punto di vista, ma da musicisti di tale esperienza è forse lecito attendersi qualcosa di più personale.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 26/7/2018

`Tajaliyat´  

`Selected Works For Piano And/Or Sound-Producing Media´  

`Triad´ // `Mokita´  

`Syria´  

`Humyth´  

`La spensieratezza´  

`Come tutti gli altri dei´  

`The Cold Plan´  

`Jukebox all’idroscalo´  

`Beautifully Astray´  

`Pulsioni oblique´ // `For Anita´ // `Musica per camaleonti´  

`Leaking Words´  

`NorN´  

`Giraffe´  

`Temps En Terre´  

`A Season´ // `(S)àcrata´ // `Nei resti del fuoco´  

`Live At Konfrontationen Nickelsdorf 2012´  

`The Spring Of My Life´  

`Noises From Melancholia´  

`Meccanismi e desideri semplici´  

`Edges´  

`Una piccola tregua (Live)´  

`Settembre´  

`Amphibian Ardour´ // `Gleadalec´ // `Emerge´  

`Plastic Fantastic´  

`Z/Rzw-Shiiiiiii´  

`Vegir´  

`Quadrature´  

`Lo stretto necessario´  

`Food Foragers´  

`AB+´  

`Disappearing´  

`Porteremo gli stessi panni´  

`Words Delicate Flight´  

`The Irresistible New Cult Of Selenium´  

`Floatin’ Pieces´  

`Girovago´  

`Un tempo, appena´  

`Inscapes´  

`Ortiche´  

`Maledette rockstar´  

`Exuvia´  

`Le nuvole si spostano comunque´  

`Magic Pandemonio´  

`Omaggio a Marino Zuccheri´  

`Gamelan – Coming & Going´  

`Succi con ghiaccio´  

`Si rompe il silenzio nel giardino delle mandragole´  

`Hide & Squeak´  

`Neve´  

`Kintsugi´  

`Tell No Lies´  

`Cronache carsiche´  

`Piccola Orchestra Artigianale degli Improvvisatori di Valdapozzo´