`A Guide For The Perplexed´

Autore disco:

Matthew De Gennaro

Etichetta:

Epigonic Recordings (NZ)

Link:

www.volcanictongue.com/artist.php?art=Matthew%20De%20Gennar

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2006

Titoli:

1) Part I 2) Part II 3) Part III 4) Part IV 5) Part V

Durata:

44:24

Con:

Matthew De Gennaro

splendido

x Andrea Queirolo

Capita sovente di sentire De Gennaro al fianco di Alastair Galbraith in lavori complessi, spesso infarciti di droni e suoni ostici. Succede di rado, invece, di imbattersi nei lavori solisti di Matthew, totalmente diversi e di gran lunga più tradizionali. Questo suo disco è l'ultimo di una serie di viaggi all'interno del folk americano ed è anche il punto più alto toccato dal musicista finora. I cinque lunghi pezzi che compongono il disco lambiscono i dieci minuti, e sono dolci aperture sulle lande americane, lenti paesaggi segnati da una chitarra acustica minimale, sentimenti maliconici marcati da una armonica, droni volatili come foglie al vento. Sinceramente poco originale, ma così nettamente superiore a tutte le brutte copie (troppe) che si trovano in giro, questo album trasuda di ispirazione e sopratutto di buon senso, laddove chi suona sa scegliere la strada giusta in un genere musicale che ormai, per certi versi, non ha più né limiti né contegno.


click to enlarge!click to enlarge!

click to enlarge!click to enlarge!

click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 28/1/2007

`La bottega del suono (Mario Bertoncini. Maestri e allievi.´  

`Depth Sounding´ // `quando ero un bambino farò l’astronauta´  

`Soufifex´  

`Live At Nikodemus Church´  

`Songs from The Eternal Dump´  

`Cosa potrebbe accadere´  

`Avrei Dovuto Odiarti´  

`The Night Of The 13th’ Moon´  

`10, A Brokken Records Special Edition´  

`OAK´  

`Octo´  

`fourtyfour fiftythree´  

`Antinodal´  

`IMAfiction: Portrait # 01 - # 10´  

`Placid´  

`Music For Cat Movies´  

`Air Skin Digger´ // `Sidereal Deconposition Activity´  

`Milano´ // `Sinking Into A Miracle´  

`Light From Another Light´  

`Drift´  

`Repeat Please!´  

`Sum And Subtraction´ // `2. Akt´ // `Utopia´  

`Metaphysics Of Entropy´  

`Chambery´  

`Flares´  

`OPS…!´  

`W´  

`Live At Kühlspot´  

`22:22 Free Radiohead´  

`Dance Mystique´  

`Diciotto´ // `Em Portugal!´ // `A Pearl In Dirty Hands´  

`Livebatts!´  

`Doublethink´  

`Explicit´ // `Clairvoyance´  

`Gratitude´  

`Kalvingrad´  

`Damn! Freistil-Samplerinnen 4 + 5´  

`L’inottenibile´  

`Four Waves´  

`Beats´  

`Vostra Signora Del Rumore Rosa´  

`777+2 Per Aspera Ad Astra´  

`Emblema´  

`Tajaliyat´  

`Moondrive´  

`Collected Wreckages´ // `Shallow Nothingness In Molten Skies´ // `Blind Tarots´  

`Selected Works For Piano And/Or Sound-Producing Media´  

`Triad´ // `Mokita´  

`Syria´  

`Humyth´  

`La spensieratezza´  

`Come tutti gli altri dei´  

`The Cold Plan´  

`Jukebox all’idroscalo´  

`Beautifully Astray´