`Separate Chambers´

Autore disco:

Contriva

Etichetta:

Morr (D)

Link:

www.morrmusic.com

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2006

Titoli:

1) Good To Know 2) Unhelpful 3) Before 4) Say Cheese 5) Bluebottle 6) Florida/Lay-By 7) Centipede 8) Number Me 9) Concrete Sleepers 10) No One Below 11) I Can Wait

Durata:

51:23

Con:

Masha Qrella, Max Punktezahl, Rike Schuberty, Hannes Lehmann

Grandi piccole canzoni, sempre piu vicine ad una popsong che a concept music strumentale (*)

Matteo Uggeri

C'era una volta lo stile Morr. Voleva dire B. Fleishcmann, ISAN, Hermann und Kleine, voleva dire pop, voleva dire elettronica. Oggi uno stile Morr esiste decisamente ancora, e l'elemento portante nei gusti del grande Thomas, gran capoccia dell'etichetta tedesca, si è scoperto essere molto piu il pop che l'elettronica. Cosi, negli ultimi anni, i nomi pubblicati sotto questo marchio sono ad esempio The Year of, Ms. John Soda, e questi eccellenti Contriva. Tutti gruppi che dell'elettronica conservano solo le strutture dei brani, sempre ordinate e tendenzialmente molto fruibili, ma che per il 90% sono suonati con quelli che potremmo chiamare strumenti convenzionali. Quindi, qui, largo alle chitarre, sia acustiche, come nell'eccezionale apertura di Good To Know, così come elettriche (Unhelpful), spesso accompagnate da ritmi semplici, puliti, una batteria pop che potrebbe a volte essere quella dei melensi Kings of Convenience. A differenza pero del pop di quest'ultimo tipo, quello di casa Morr e di questi Contriva è innanzitutto privo di sdolcinati vocalizzi (sebbene una bella, e discreta voce, faccia capolino in paio di tracce), e poi complessa quel tanto che basta a sollazzare anche palati piu avvezzi ad ascolti cosi detti impegnati. Cosi troviamo anche piccoli capolavori quali la sognante Centipede, molto new wave, quasi Cure di “Seventeen Seconds”, e altre tracce che richiamano tantissimo quel piccolo capolavoro che è “Neon Golden”. È di un membro dei Notwist, infatti, che si compone Contriva, assieme ad altri personaggi di rilievo provenienti dalle file di NMFarner, Mina, Masha Qrella e Noel: li trovate elencati in cima a questa pagina.
Si capisce dunque che “Separate Rooms” altro non è che un super disco di un super gruppo, e scusate se è poco.

(*) Questa è presa direttamente dalla press sheet, ma è davvero azzeccata.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 30/1/2007

`La bottega del suono (Mario Bertoncini. Maestri e allievi.´  

`Depth Sounding´ // `quando ero un bambino farò l’astronauta´  

`Soufifex´  

`Live At Nikodemus Church´  

`Songs from The Eternal Dump´  

`Cosa potrebbe accadere´  

`Avrei Dovuto Odiarti´  

`The Night Of The 13th’ Moon´  

`10, A Brokken Records Special Edition´  

`OAK´  

`Octo´  

`fourtyfour fiftythree´  

`Antinodal´  

`IMAfiction: Portrait # 01 - # 10´  

`Placid´  

`Music For Cat Movies´  

`Air Skin Digger´ // `Sidereal Deconposition Activity´  

`Milano´ // `Sinking Into A Miracle´  

`Light From Another Light´  

`Drift´  

`Repeat Please!´  

`Sum And Subtraction´ // `2. Akt´ // `Utopia´  

`Metaphysics Of Entropy´  

`Chambery´  

`Flares´  

`OPS…!´  

`W´  

`Live At Kühlspot´  

`22:22 Free Radiohead´  

`Dance Mystique´  

`Diciotto´ // `Em Portugal!´ // `A Pearl In Dirty Hands´  

`Livebatts!´  

`Doublethink´  

`Explicit´ // `Clairvoyance´  

`Gratitude´  

`Kalvingrad´  

`Damn! Freistil-Samplerinnen 4 + 5´  

`L’inottenibile´  

`Four Waves´  

`Beats´  

`Vostra Signora Del Rumore Rosa´  

`777+2 Per Aspera Ad Astra´  

`Emblema´  

`Tajaliyat´  

`Moondrive´  

`Collected Wreckages´ // `Shallow Nothingness In Molten Skies´ // `Blind Tarots´  

`Selected Works For Piano And/Or Sound-Producing Media´  

`Triad´ // `Mokita´  

`Syria´  

`Humyth´  

`La spensieratezza´  

`Come tutti gli altri dei´  

`The Cold Plan´  

`Jukebox all’idroscalo´  

`Beautifully Astray´