`The Organ Of Corti´

Autore disco:

taus

Etichetta:

L’Innomable (SLO)

Link:

www.linnomable.com

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2007

Titoli:

1) the organ of corti

Durata:

51:59

Con:

Tim Blechmann, Klaus Filip

rette parallele che si incontrano

x Alfredo Rastelli

Ottima l’etichetta slovena L’Innomable che pian pianino si è ritagliata un suo posto nell’ambiente avant europeo grazie ad una serie di uscite interessanti in cui sono stati coinvolti artisti di primo pelo (su tutte la collaborazione Dorner/Capece e la simil orchestra di Mark Wastell). In ultimo, abbiamo tra le mani il duo Tim Blechmann & Klaus Filip, nel loro progetto denominato taus (scritto in piccolo): “The organ of corti” è una lunga traccia, tocca i cinquanta minuti, che vive però di diversi momenti, senza continuità, divisi da lunghe fasi di silenzio. Gli elettronics di Blechmann e Filip viaggiano insieme tracciando linee parallele che percorrono però territori opposti, rumoroso l’uno, melodico l’altro (certo minimalismo storico), soprattutto nella parte iniziale, in cui le sonorità dei due si sovrappongono ma rimanendo di fatto autonome; via via che ci si addentra nel disco le personalità di Blechmann e Filip vengono però ad incontrasi sul comune terreno dell’elettronica minimale, fino a confondersi in un silenzio non-definitivo da cui, come un elettrocardiogramma sonoro, lentamente ed inesorabilmente si torna a mandare segnali vitali.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 1/7/2008

`The Whole Thing´  

`Composition O´  

`Awake´ // `Timewise´  

`Wood(Winds) at Work´  

`Poem Pot Plays Pantano´  

`Celante´  

`Busy Butterflies´  

`The Next Wait´  

`Devotion´ // `Kammern I-V´ // `As If You Were Here´ // `Glassware´ // `Kimmig – Studer - Zimmerlin And George Lewis´  

`Live At B-Flat´  

`Sul Filo´  

`Colorless Green Ideas Sleep Furiously´  

`D C´  

`Kaczynski Tape Sessions – The Urban Tape´  

`Laylet el Booree´  

`La Louve´  

`Suites And Seeds´ // `Extended ● For Strings And Piano´ // `Zeit´  

`Dropping Stuff And Other Folk Songs´  

`Amore per tutti´  

`Live At Torrione Jazz Club´  

`The Treasures Are´ // `Up And Out´ // `The Balderin Sali Variations´  

`Astonishment´  

`Do. So´  

`Saillances´ // `MétamOrphée´  

`Rise´  

`Echoes From The Planet´  

`Live At L’Horloge´  

`O’er The Land Of The Freaks´  

`Hipparchus´  

`Autocannibalism´  

`Songs On The Line´  

`Hyperbeatz vol. 1´ // `俳句´ // `Different Constellation´  

`Daily Drone Dream´  

`Combat Joy´  

`Due´  

`The Wroclaw Sessions´  

`Phase Duo´  

`Tracing South´ // `Stereo´  

`Unknown Shores´  

`Schwingende Luftsäulen 2´  

`That Is Not So´  

`Depth Sounding´ // `quando ero un bambino farò l’astronauta´  

`Soufifex´  

`La bottega del suono (Mario Bertoncini. Maestri e allievi.)´  

`Live At Nikodemus Church´  

`Songs from The Eternal Dump´  

`Cosa potrebbe accadere´  

`Avrei Dovuto Odiarti´  

`The Night Of The 13th’ Moon´  

`10, A Brokken Records Special Edition´  

`OAK´  

`Octo´  

`fourtyfour fiftythree´  

`Antinodal´  

`IMAfiction: Portrait # 01 - # 10´  

`Placid´