`Indivenire´

Autore disco:

Violaspinto

Etichetta:

Madman Records Italia (I)

Link:

www.violaspinto.it
www.myspace.com/violaspinto

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2011

Titoli:

1) Apatica 2) Cravatte e Cucchiai 3) Solite Illusioni 4) Il Tuo Segreto 5) Canali e Spirali 6) Orano 7) Madre Universale 8) Plexiglass 9) Il Dono (ninna nanna) 10) Schiava

Durata:

42:49

Con:

Dylan Imberti, Luca Laboccetta, Manuel Bertocchi, Gianluca Alfonsetti

Ibrido rock d’autore made in italy

x s.e.

I Violaspinto da Bergamo tagliano il traguardo del secondo full lenght, rinsaldando con “Indivenire” un’apprezzabile capacità nel costruire buone canzoni. Canzoni che, musicalmente parlando, aspirano ad un mix apertamente ‘incoerente’: un caleidoscopio dove si uniscono cicatrici post-punk intrise di un sex appeal melodico e spaziale (Apatica), con altre decisamente più arcigne e sature di riverberi (Plexiglass). Al contempo non mancano fitti addensamenti d’intima carica rock-cantautorale, testimoniati a pieno regime in Cravatte e Cucchiai, come dalla lucente pasta estatica che avvolge Solite Illusioni e Canali e Spirali, dove in sottofondo l’asciuttezza del basso può persino far riemergere lontani fotogrammi slintiani. Si percepiscono ovviamente anche cartoline di sconfinata tenerezza, codificate sottoforma di ballate notturne, celebrate al pallido chiarore delle stelle (Il Tuo Segreto), trasformate nel finale in oscillanti litanie elettriche (Il Dono).
Il rock d’autore nostrano gode di buona salute, ma con ciò non v’illudete mai di vederli in un prossimo futuro ospiti del palco di Sanremo.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 15/7/2011

`tl;dl´  

`Don’t Push The Piano Around´  

`Talea´  

`New York – St. Johann´ // `Aural Vertigo´  

`Departure´ // `Air Current´  

`Lucca And Bologna Concerts´  

`Fòrte e Gendìle´  

`Plays Borromean Rings´ // `And Who Sees The Mystery´ // `Nabelóse´  

`Emotional Cabaret´  

`Senza titolo´  

`Ninnenanne´  

`Sampler And Zither´  

`Native Aliens Ensemble´  

`Beautiful Mistakes´  

`Il polmone d’acciaio´  

`Vento di maestrale´  

`SoFaKing´  

`Il grande freddo´  

`A Common Day Was Born´  

`Thalidomusic For Young Babies´  

`Rurale´ // `Fassbinder Wunderkammer´  

`Harpoon´  

`Alveare´ // `Cinza´  

`Electroacoustic Works´  

`H´  

`Il De’ Blues´ // `Sì´  

`Menhir´  

`Un incubo stupendo´  

`Coriandoli´  

`Divus´  

`Learn To Live´  

`Right Error´  

`Les Ravageurs´  

`Falling Apart´  

`Traum´  

`Re-Birth´  

`Le nove ombre del caos´  

`Rumore austero´ // `Sitcom Koan´ // `Maps And Mazes´  

`Variazioni Gracchus´  

`The Miracles Of Only One Thing´  

`Become Zero´  

`Prossime trascendenze´  

`Live Spomen Dom´  

`The White Side, The Black Side´  

`Primio´  

`Beyond Time´  

`Zentuary´ // `Pasar Klewer´  

`Silentium´  

`Maledetta Dopamina´  

`Way´  

`Apnea´  

`Dieci´ // `La porta stretta´  

`Fabuloseries´  

`Awake´