`Hipparchus´

Autore disco:

Michel Wintsch & Benoit Piccand

Etichetta:

Wide Ear Records (CH)

Link:

www.wideearrecords.ch

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2019

Titoli:

1) Napabe 2) Zoindeu Deu 3) Klounes 4) Vounepou 5) Védonkpa 6) Ferla 7) Fer

Durata:

35:53

Con:

Michel Wintsch, Benoit Piccand

sperimentazioni elettro-elettroniche al di sopra della media

x mario biserni (no ©)

Il pianista svizzero Michel Wintsch viene da lontano, ha da tempo superato i 50, e pur vantando una discografia sufficientemente copiosa (in marchi discografici importanti come Unit Records, Leo Records e Hat Hut) tocca con “Hipparchus” l’invidiabile record della prima volta. Con questo disco esordisce infatti per Wide Ear Records. Si tratta anche della prima collaborazione con il manipolatore Benoit Piccand, seppure quest’ultimo avesse lavorato al precedente disco del pianista in qualità di tecnico (registrazione e mixaggio). Si tratta, soprattutto, della prima opera nella quale lo strumentista si confronta con le manipolazioni elettroniche (in tempo reale).
Se per Wintsch l’occasione è di prim’ordine, e non viene affatto sprecata, altrettanto ghiotta lo è per quel lettore particolarmente attento alle contaminazioni acustico-elettroniche singolari e innovative. I due non si addormentano in trincea ma offrono continue variazioni sul fronte, che in realtà è frontiera, andando continuamente a incrinare l’ipotetico status quo. Tale situazione di disequilibrio e d’incertezza tiene alta l’attenzione dell’ascoltatore anche laddove, a causa di una pronunciata difficoltà d’ascolto, sarebbe tutt’altro che improbabile lo smarrimento del filo del discorso.
“Hipparchus” è un disco più interessante della media.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 5/11/2020

`Materia´ // `Triptych (Tautological)´  

`Beyond The Tranceries´  

`Don’t Worry Be Happy´  

`Infected Burst´  

`Tracce XX´  

`Spime 2019´  

`The Hovering´  

`Canto Fermo´  

`Anasyrma´  

`Live´  

`Colmorto´  

`Vocabularies´  

`Blue Horizon´  

`Namatoulee´  

`Passato, presente, nessun futuro´  

`Liquid Identities´  

`Out For Stars´  

`Collera City´  

`Harraga´  

`Rumpus Room´  

`CEPI Meets HIC´  

`Prèludes´  

`The Last Five Minute´  

`Left Hand Theory (Live At Il Torrione)´  

`Collectable Items´  

`Duos & Trios´  

`Sleepless Nights / Lysergic Mornings´ // `Impressioni organizzate di ansie liquide´  

`L’inizio della neve´  

`Another Year Is Over, Let’s Wait For Springtime´  

`Memory Loss´  

`Other Colors´  

`Ebbs And Flow´ // `Staggered Twisted Angled´  

`Live In Pisa´  

`Fellini 100 I Compani 35´  

`The Whole Thing´  

`Composition O´  

`είμαρμένη´ // `Kaczynski Tape Sessions – The Commercial Tape´  

`Awake´ // `Timewise´  

`Wood(Winds) at Work´  

`Poem Pot Plays Pantano´  

`Celante´  

`Busy Butterflies´  

`The Next Wait´  

`Devotion´ // `Kammern I-V´ // `As If You Were Here´ // `Glassware´ // `Kimmig – Studer - Zimmerlin And George Lewis´  

`Live At B-Flat´  

`Sul Filo´  

`Colorless Green Ideas Sleep Furiously´  

`D C´  

`Kaczynski Tape Sessions – The Urban Tape´  

`Laylet el Booree´  

`La Louve´  

`Suites And Seeds´ // `Extended ● For Strings And Piano´ // `Zeit´  

`Dropping Stuff And Other Folk Songs´  

`Amore per tutti´  

`Live At Torrione Jazz Club´  

`The Treasures Are´ // `Up And Out´ // `The Balderin Sali Variations´