`Totale!´

Autore disco:

Totale!

Etichetta:

EeɘƎ Records (CH)

Link:

e0e0e0e0.bandcamp.com/album/totale

Formato:

LP, DL

Anno di Pubblicazione:

2021

Titoli:

1) Metti le dita nella presa 2) Tenebra 3) I soldi 4) Self Exorcitation Ritual Song 5) Mondo Tarocco 6) Vapor Out Of My Mouth, Sun Rays On My Cheeks 7) Sa di Fregatura 8) Basta pasta 9) 100000 metri 10) Cioccolato Fondente 11) Let’s Chill, At Least Until The Real Tomorrow 12) Sesso Espresso

Durata:

25:54

Con:

Luca Tanzini, Gianmaria Zanda, Damiano “Dug” Merzari, Beppe Sordi, Flavio Scutti, Luca Ciffo

c’era una volta il garage

x mario biserni (no ©)

Distribuito in veste quasi-multipla, con copertina blu, rossa o verde, Totale! è un progetto estemporaneo nato per volontà di tre individui ben noti al pubblico meno convenzionale per iniziative come il piccolo marchio Old Bicycle Records o per i progetti sonori Tab_Ularasa e Forse, rispettivamente Vasco Viviani (produttore), Luca Tanzini (voce, chitarra e theremin) e Gianmaria Zanda (voce, chitarra, basso, organo e vuvuzela). Altri si sono poi uniti al progetto sia suonando batteria, tastiere, synth e altri strumenti (Merzari, Sordi, Scutti e Ciffo) sia con ruoli più defilati (Simone Giorgio, Riccardo Gamondi e Nicola Manzan). Inizialmente il progetto doveva essere uno split diviso a metà fra Tanzini e Zanda (sei brani a testa), e tale può sembrare dal momento che il primo non suona mai nei titoli firmati dell’altro, non fosse che Zanda non ricambia la scortesia ed è sempre presente nei brani scritti da Tanzini.
Da tale connubio sono venute fuori 12 canzoni imprevedibili che hanno la freschezza delle cose fatte per gioco e il rigore indubbio di musicisti che ormai da anni calcano la scena. Si tratta di Nuggets beat, garage o psichedelia primitiva, disturbate però da accidenti sonori in stile Fifty Foot Hose – Silver Apples – Pere Ubu. I testi, poi, hanno una foggia peu-de-sens tendente al demenziale e sono declamati in forma semi recitata o in lamentose cadenze punk-wave.
Trascinanti e irresistibili sono 100000 metri, Self Exorcitation Ritual Song, Cioccolato Fondente, Tenebra e la rollingstoniana I soldi. Apprezzabilissimi anche i flashback oscuramente psichedelici di Let’s Chill, At Least Until The Real Tomorrow e Vapor Out Of My Mouth, Sun Rays On My Cheeks.
Domande e ammonimenti.
Nel 1966 avrebbe fatto furore? Non credo, troppo avveniristico in alcuni suoni e troppo stravagante nei testi. E oggi? Peggio che mai, dal momento che non è assolutamente allineato. E voi che state leggendo? Date un calcio in culo alle convenzioni e comprate questo cazzo di disco, ché il divertimento è assicurato.

Prossimamente: “Fernweh” di Danilo Ligato; “Transmitter” di Ken Field; Justinian Intonations” di Philip Blackburn; “Melancholia” // “Cure And Mound” di John Edwards & Dirk Serries // Anton Mobin & Martina Verhoeven; “Over The Ridge” di Richard Carr; “The Other Lies” di Tom Jackson & Colin Webster; “Medusa Dreaming” di Ros Brandt; “Avvolgistanti” di Luca Borgia; “2013 – 2021 dal diario di Luigi La Rocca, Cittadino” dei Maisie; “In Vivo” degli Autopsia; “Katacombe Vol. 3” di Vari Autori; “Cabrioles cérébrale set accidents psychotiques” degli Otok; “Alpine Variations” // “Watering A Paper Flower” di Enrico Coniglio // Open To The Sea …


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 22/3/2022

`INCIDENTI – Lo schianto´ // `O´  

`In Her Words´  

`Paint Your Lips While Singing Your Favourite Pop Song´  

`Alpine Variations´ // `Watering A Paper Flower´  

`Promontory´  

`« … »´  

`Katacombe Vol. 3´  

`In Vivo´  

`Eight Pieces For The Buchla 100 Series´  

`Aterraterr´  

`Cabrioles cérébrale et accidents psychotiques´  

`2013 – 2021 dal diario di Luigi La Rocca, Cittadino´  

`A Secret Code´ // `Echolocation´  

`Avvolgistanti´  

`Elements´  

`Blues Pour Boris´  

`The Other Lies´  

`Kora´  

`Over The Ridge´  

`Nut´  

`Medusa Dreaming´  

`Melancholia´ // `Cure And Mound´  

`Justinian Intonations´  

`Transmitter´  

`Fernweh´  

`Totale!´  

`Post Jazz Chamber Music´  

`Pulsioni Oblique Vol. 2´ // `Hardboiled´  

`Cirrus´  

`Saca Los Cuernos al Sol´  

`Approximately Grids With A Plan´  

`Eris I Dysnomia´ // Ixtlahuaca´ // ‘Box Of Black´  

`Beats The Plague´  

`Parallelism´  

`Mother Afrika´  

`Non Dweller´ // `Erosion´  

`Music For A Different Room´  

`Thrīe Thrēo Drī ´  

`Reverse Drift / Reverse Charge´  

`An Established Color And Cunning´  

`Postcard From A Trauma´  

`Notturno´  

`Nova esperanto (l’album perduto del 2006)´  

`Duo Sutera Novali´  

`Absum´  

`Convex Mirrors´  

`Township Nocturne´  

`Let It Fall´// `Does The Moon Not Dream´  

`Special Adaptations Volume 1´  

`Kranenburg Tree´  

`Nothing´  

`Subtle Matters´  

`WE3´  

`Solos And More At Studio 304´  

`Bureau´