`Avvolgistanti´

Autore disco:

Luca Borgia

Etichetta:

Snowdonia Dischi (I)

Link:

www.snowdonia.it

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2022

Titoli:

1) Avvolgistanti 2) Il Diavolo ha una rosa tra i denti 3) L’alba che cura 4) Lungo il fiume 5) Argille azzrre 6) Falò d’ali a Limonda 7) Le tue sedie, i miei bicchieri 8) Vino Rubino 9) Fiaba del Granchio e del suo Plenilunio

Durata:

33:05

Con:

Luca Borgia

l’inossidabile voce di una seicorde

x mario biserni (no ©)

Fattosi le ossa, così ci dicono le cronache, in alcuni gruppi torinesi di metalcore, il chitarrista Luca Borgia ha da qualche tempo optato per la dimensione solitaria. Riesco a immaginare, pur non avendo mai assistito a una sua esibizione, le sue mani e le sue dita che si muovono con autorevolezza sulla tastiera e sulle corde dello strumento, con il solo ausilio di qualche accorgimento elettronico a incicciare la pochezza sonante relativa a un one man band. Il risultato oscilla fra un paesaggismo sonoro molto frippettoso e un manuale di tecnica chitarristica. “Avvolgistanti”, bel titolo davvero, è un disco molto tecnico ma non per questo privo di anima.

Prossimamente: “2013 – 2021 dal diario di Luigi La Rocca, Cittadino” dei Maisie; “In Vivo” degli Autopsia; “Katacombe Vol. 3” di Vari Autori; “Cabrioles cérébrale set accidents psychotiques” degli Otok; “Alpine Variations” // “Watering A Paper Flower” di Enrico Coniglio // Open To The Sea; “Promontory” di Daniel Pesca; “< … >” di Anne Gillis; “In Her Words” di Stefania De Kenessey; “Paint Your Lips While Singing Your Favourite Pop Song” di Salomé Voegelin; “Apophany” di Nick Vasallo …


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 3/6/2022

`INCIDENTI – Lo schianto´ // `O´  

`In Her Words´  

`Paint Your Lips While Singing Your Favourite Pop Song´  

`Alpine Variations´ // `Watering A Paper Flower´  

`Promontory´  

`« … »´  

`Katacombe Vol. 3´  

`In Vivo´  

`Eight Pieces For The Buchla 100 Series´  

`Aterraterr´  

`Cabrioles cérébrale et accidents psychotiques´  

`2013 – 2021 dal diario di Luigi La Rocca, Cittadino´  

`A Secret Code´ // `Echolocation´  

`Avvolgistanti´  

`Elements´  

`Blues Pour Boris´  

`The Other Lies´  

`Kora´  

`Over The Ridge´  

`Nut´  

`Medusa Dreaming´  

`Melancholia´ // `Cure And Mound´  

`Justinian Intonations´  

`Transmitter´  

`Fernweh´  

`Totale!´  

`Post Jazz Chamber Music´  

`Pulsioni Oblique Vol. 2´ // `Hardboiled´  

`Cirrus´  

`Saca Los Cuernos al Sol´  

`Approximately Grids With A Plan´  

`Eris I Dysnomia´ // Ixtlahuaca´ // ‘Box Of Black´  

`Beats The Plague´  

`Parallelism´  

`Mother Afrika´  

`Non Dweller´ // `Erosion´  

`Music For A Different Room´  

`Thrīe Thrēo Drī ´  

`Reverse Drift / Reverse Charge´  

`An Established Color And Cunning´  

`Postcard From A Trauma´  

`Notturno´  

`Nova esperanto (l’album perduto del 2006)´  

`Duo Sutera Novali´  

`Absum´  

`Convex Mirrors´  

`Township Nocturne´  

`Let It Fall´// `Does The Moon Not Dream´  

`Special Adaptations Volume 1´  

`Kranenburg Tree´  

`Nothing´  

`Subtle Matters´  

`WE3´  

`Solos And More At Studio 304´  

`Bureau´