Osaka Kyoto Sounds
(con intervista a Go Tsushima dei Psychedelic Desert)
    
di Raffaele Mastrovincenzo





Ho trascorso giornate intere, immerso nella scena musicale di Osaka, una stupenda città.
L’indirizzo principale sono le serate itineranti “A Seed Night” organizzate dall’instancabile Go Tsushima chitarrista doom psichedelico dell'altenativa open band Psychedelic Desert.
Go è un frenetico ragazzo che organizza, in giro per Osaka e Kyoto, la media di una decina di show al mese. Le sue serate sono organizzate in locali prettamente ricavati dall’underground della città, club e bar chiusi tra le mura dei grattaceli, piani superiori o scantinati degli stessi, o perfino capannoni abbandonati nella zona industriale della città di Osaka.
Nel cuore di Osaka, vicino alla stazione Shinsaibashi, potete trovare due club, entrambi con una splendida acustica: il primo, chiamato Hokage, è un bar costruito con ferro e acciaio e si trova in uno scantinato mentre l’altro è al terzo piano a pochi metri di distanza (Socrates).
Qui ho ascoltato interessanti progetti sonori. Uno tra questi è The Flicks (Tsuyoshi Nagano), un ragazzo che con le basi programmate sul suo I Phone ed una chitarra elettrica con pedali, riproduce suoni prettamente new wave; la sua voce a volte ricorda il grande David Byrne con uno spettacolare falsetto inglese di stampo nipponico.
La strumentazione con cui si circonda Yamano Hiroyuki (Synth Yamaha, tastiere vintage, collegate a numerosi pedali e chitarra elettrica) è consona ad uno sperimentalismo ambient con derivazioni glitch, che viravano verso un drones minimal noise.
Grandi erano e sono gli spettacoli della band Psychedelic Desert principalmente composta da GO e Kuckoo. Una loro caratteristica è che ad ogni concerto si aggiungono altri musicisti, infatti una sera li ho visti iniziare a suonare da soli fino ad arrivare al numero di otto. Il loro è un noise algido con infiltrazioni etniche di estrazione indiana, più volte hanno suonato in Europa e, tra l’altro, sono editi dall'etichetta discografica italiana Turgid Animal Records di Vinciguerra. In uno dei loro live a Kyoto sembrava di ascoltare i Wolf Eyes in preda ad uno scombussolamento celebrale.
Un'altra interessante band vista al the Float, un club all’interno di un capannone abbandonato, è la punk rock band Frying Dutchman - al basso Cota Biggbang, alla chitarra Lee Tabasco e alla batteria Taiga Turtle; artisticamente cattivi, con una vena rigorosamente rock’n’roll, sono all’attivo con il nuovo album “I wanna go out”, di uno spassoso punk Japanese. Menzionerei anche una band di Osaka con un assetto occidentale, i Salad In Space composti da due americani da un canadese: Jerry Gordon (alto sax, clarinetto, shakuhachi, arpa giapponese e percussioni), Charles-Eric Billard (koto, effetti, tastiera batteria e plinkplonk), Rick Tuazon (laptop, live audio processing, effetti, samples, noise, video projections); la loro è una musica di derivazione colta tra soporismi jazz ed atmosfere ambient. Un altro personaggio tutto da scoprire è Hide degli Ultra Bide, storica band punk rock giapponese con numerosi progetti in corso; in un suo live a Kyoto, insieme agli Oh My Cow, mise in mostra un meraviglioso funk punk irriverente. Date un'occhiata al web-site in calce.
Ho scambiato una manciata di e-mail con GO, per comprendere meglio cosa avviene nell’Asia più occidentale.


GO potresti raccontarci quando e come “A Seed Night” è iniziato? Collabori con qualcuno, o fai tutto da te?
[Can you tell me, how and when A Seed Night started? You are the only one in charge with it?]
I started a seed night on October last year after Psychedelic Desert Europe tour.
I saw some very good places there, so I wanted to make new events in my town Osaka.
I planned free party because it's not popular for Japanese people to go to the gigs of local artists.
It's really different situation from Europe.
Japanese people is working hard every day and too tired to hang out and enjoy live show after their work.
And also they're very controled with TV information, really stupid big companies making only for money.
It's very hard to live here in japan as artist if you're not business man.
I hate this situation but I have to make first step because I'm here now.
Now i'm working on this with Hide of the band Ultra Bide in Kyoto too.
We have to change the system of Japanese music scene to live here.
That's why I started a seed night exactly.
[Ho inziato il tutto ad Ottobre dello scorso anno dopo essere tornato dal nostro tour in Europa con i Psychedelic Desert. Visitando quei magnifici posti e locali mi è venuta l’ispirazione di organizzare delle serate nella mia città ad “Osaka”. Ho pensato che fosse l’ideale rendere i concerti ad ingresso libero, per il semplice fatto che non è popolare tra i ragazzi Giapponesi andare ai concerti degli artisti locali. La situazione in Giappone è differente da quella Europea; i ragazzi giapponesi lavorano duro tutti i giorni (anche 10 ore al giorno) sono troppo stanchi per andare a divertirsi dopo una giornata lavorativa. Un altro problema sono i media che riescono a fossilizzare i giovani con i loro stupidi programmi. È molto difficile vivere in Giappone come artista se non sei un uomo d’affari. Odio questa situazione, perciò ho deciso di seguire questa strada e fare i primi passi con “A Seed Night”. Ho iniziato il tutto con Hide, componente degli Ultra Bide band in Kyoto. Noi vorremmo aiutare a cambiare la situazione nella scena musicale Giapponese, questa è la mia intenzione nell’ organizzare le serate.]

Penso che il controllo dell’informazione avviene un pò dappertutto, anche in Europa e specialmente qui in Italia. Quindi credo che per le correnti musicali alternative le strade sono altre, internet naturalmente, i social forum ad esempio “myspace – twitter – last fm” e molti altri.
Cosa ne pensi e come ne fai uso?

[That's right, "the media controled the information", i think this happenig everywhere, even in Europe especially in Italy. Therefore the alternative music coming for another way's, like internet and offcourse with the social forum like myspace, twitter, lastfm and many more, what you think about them, and how you use them for the job you're doing?]
It is very good for me.
Actually I often check gig information on Internet.
I'm using myspace and facebook, and I made website for A Seed Night.
In Japan, there are no radio and no magazine for undergroud music.
So It's very simple and useful because most people has Internet connection.
But I think it's important for people to go out and experient real live gig with their body.
Live show is much different from Videos and recordings, but Japanese people doesn't know about it.
That's why I started A Seed Night with free charge.
And I have to tell people to come out and enjoy live.
It's really hard and crazy but it's Japanese situation.
I just wanna play the best music, but I have to do many other things because of this situation.
So I decided to do the best and enjoy to change the system.
[Sono ottimi per me. Molto volentieri cerco informazioni per i concerti su internet. Normalmente uso myspace e facebook, ed ho creato un blog per “A Seed Night”.
In Giappone non ci sono stazioni radio e giornali per la musica cosiddetta di ricerca o underground, ed è molto semplice l’uso di internet, tutti sono in possesso di una connessione internet. È importante per i ragazzi avere esperienze fisiche con la musica, in quando i concerti provocano differenti emozioni, che non si provano nel guardare un video o ascoltare musica con un supporto.
Qui dove viviamo le persone non ne sanno abbastanza di musica dal vivo, questo è un altro dei motivi perché A Seed Night è ad ingresso libero, per comunicare ai ragazzi che è possibile uscire di casa e vivere la propria vita. È veramente difficile gestire questa situazione un po’ strana. Devo fare tutto ciò ed anche altro per poter suonare la mia musica, cerco di fare il mio meglio per cambiare il sistema.
]

Illustraci una piccola biografia dei "Psychedelic Desert" (GO TSUSHIMA – chitarra, KUCKOO – basso, MARIA JIKUU - pc, voce)?
[Tell me a small biography about "Psychedelic Desert"?]
Psychedelic Desert is drone noise improvisation band formed by Go Tsushima & Kuckoo in Osaka, Japan 2004.
Pd toured in Australia 2008 and Germany, Uk, France, Switzerland 2009.
And released "Keshiki" cd from Pharmafabrik in Slovenia 2007 and "Space Orgasm" split tape from Turgid Animal in Italy 2008.
Maria Jikuu joined pd in 2010.
And colaborating with various musicians on every shows.
Pd presents underground free party a seed night in Kyoto and Osaka having tour artists from Europe, America and Australia.
[Psychedelic Desert è formata da Go Tsushima e Kockoo in Osaka nel 2004, una band di improvvisazione che mette insieme noise e drone.
Siamo stati in tour nel 2008 in Australia e nel 2009 in Germania, Inghilterra, Francia e Svizzera.
Abbiamo pubblicato "Keshiki" per la Pharmafabrik in Slovenia nel 2007 e "Space Orgasm", uno split tape per la Turgid Animal in Italia nel 2008.
Maria Jikuu inizia a collaborare con il gruppo nel 2010.
PD normalmente collaborano con vari musicisti in tutti i loro live, presentano la serata “A Seed Night” in Kyoto e Osaka dove girano artisti provenienti dall’Europa, America e Australia.
]


Nel prossimo Settembre i Psychedelic Desert saranno in Europa per un nuovo tour, con date anche in Italia. Verranno GO e Maria Jikuu. Provate a contattarli.

link utili:
gotsushima.blogspot.com
www.myspace.com/jikuuyoukai777
aseednight.blogspot.com
www.myspace.com/psydesert www.myspace.com/saladsinspace
www.myspace.com/fryingdutchwoman
www.myspace.com/yamanohiroyuki
ultrabide.net/
www.myspace.com/flicksjapan


ANGOLI MUSICALI 2016  

marino josé malagnino (intervista)  

tre giorni con maria monti  

gianni mimmo  

claudio parodi (intervista)  

i gufi  

figli di un dio minore: hugo largo  

figli di un dio minore: san agustin  

tempi moderni (IIª tranche)  

figli di un dio minore: ヒカシュー (hikashu)  

Bourbonese Qualk (intervista a Simon Crab)  

Andrea Belfi & Stefano Pilia (intervista)  

corvo records  

infrantumi: vent’anni dopo  

Rock Over Beethoven – Il Rock Neoclassico  

lili refrain  

vittore baroni  

christoph gallio  

jacopo andreini  

musica moderna  

ladies of the canyon  

tempi moderni  

hyaena reading (intervista con francesco petetta)  

Baxamaxam  

Xabier Iriondo  

Osvaldo Coluccino  

Osvaldo Arioldi Schwartz (Officine Schwartz)  

Zero Centigrade  

i cantautori  

(la famosa etichetta) Trovarobato  

die schachtel: della maggiore età  

4 donne  

violoncello  

Chaos Tape(S)  

compilation  

D.S. al Coda (the record label)  

Osaka Kyoto Sounds
(con intervista a Go Tsushima dei Psychedelic Desert)
 

(etre) / Wondrous Horse / Harps Of Fuchsia Kalmia  

tamia  

drum, bass... and carmel  

L’Enfance Rouge (articolo e intervista a François R. Cambuzat)  

chinoise (con intervista a Yan Jun)  

figli di un dio minore: ghigo  

figli di un dio minore: fifty foot hose  

figli di un dio minore: ich schwitze nie  

figli di un dio minore: rites of spring / happy go licky  

figli di un dio minore: crust  

figli di un dio minore: antelope  

figli di un dio minore: kletka red  

figli di un dio minore: the blocking shoes  

figli di un dio minore: debora iyall / romeo void  

figli di un dio minore: stretchheads  

figli di un dio minore: bobby jameson  

figli di un dio minore: distorted pony  

figli di un dio minore: dark side of the moon  

figli di un dio minore: los saicos  

figli di un dio minore: the centimeters  

figli di un dio minore: chetro & co.  

figli di un dio minore: songs in the key of z  

figli di un dio minore: mondii  

figli di un dio minore: TCH (this crepuscular hour)  

figli di un dio minore: bridget st. john  

figli di un dio minore: thule