`Fiori dal limbo´

Autore disco:

Verner

Etichetta:

La Pupilla Records (I)

Link:

www.verner.it

Email:

Formato:

CD, D

Anno di Pubblicazione:

2014

Titoli:

1) Cose semplici 2) Terra dei miracoli 3) Di noi due 4) Fiori dal limbo 5) Portami in giro 6) Giorno di riposo 7) Inutili verità 8) Non ci siamo per nessuno 9) Tutti questi anni 10) Con le migliori intenzioni 11) Solo un temporale 12) Questa è la mia terra

Durata:

44:32

Con:

Gianandrea Esposito, Simone Cavina, Luca Nicolasi, Mujura, Frauke Spangenberg, Bruno Germano, Domenico Stranieri

AAA cantautore colto e raffinato cercasi

x Dino Del Buono (no ©)

Ecco a voi un cantautore in grado di piacere a coloro che nella canzone apprezzano più il lato letterario-poetico di quello musicale. Gianandrea Esposito, aka Verner, è infatti in tal senso un autore estremamente colto e raffinato. Gli arrangiamenti musicali, pur spigliati, non vanno invece al di là di un rock standardizzato. L’impostazione vocale fa pensare a un incrocio fra Battiato e Fossati, tendente comunque all’indolenza del primo. Esposito è quindi paladino di un cantautorato piuttosto tradizionale, né troppo bizzarro né troppo leggero, in grado di appassionare anche coloro che avversano sia le avventure musicali più cervellotiche sia le derive sanremesi di molto sedicente cantautorato attivo nel nostro panorama musicale contemporaneo.
La singolare confezione contiene sei cartoncini con altrettanti disegni di Mara Cerri, ognuno dei quali è associato al testo di due canzoni, che possono essere intercambiati come immagine di copertina.


click to enlarge!click to enlarge!

click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 9/1/2016
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2016 ...

`Erm´ // `Vignettes´ // `After Dinner´  

`Embeddead´  

`Diplocomp – A Diplodisc Sampler´  

`Matrice´  

`Reforged´  

`Virus´  

`Virale´  

`Fiori dal limbo´  

`Burnout (August Sessions)´  

`Digital Kind Of Guy´  

`Sono andato a letto presto´  

`Madrigali´  

`Governo Laser´  

`DIE´ // `S’Û´  

`Difference Engines´  

`Crudité´  

`Naked Wolf´ // `Buiten Dienst´  

`All Impossible Worlds´  

`La Solitudine del Sole´ // `Fino alla fine della notte´  

`Greetings´  

`La prima volta´  

`Cloudriding´  

`More Nasty´ // `Svimmelhed´ // `Residual Ugly´  

`Il formicaio´ // `Nagual´ // `Hyppopotàmus´  

`Natura Morta´ // `Blind Sun New Century Christology´ // `Dust & Mirrors´  

`Pareti nude´  

`Radici´  

`Germanotta Youth´  

`Multiple´  

`Sotto assedio´ // `Il giorno delle altalene´ // `Endless Tapes EP´  

`Outta Kali Phobia´  

`Adesso´  

`Visible Music For Unheard Visions´  

`A Heart That Responds From Schooling´  

`Ultrasonic Bathing Apparatus´ // `Tape Crash #10´  

`AV.UR.NAV.´  

`Re-Mit´  

`Contra Mundum´  

`Pour en finir´ // `New Vocabulary´  

`Upper Hell´  

`Beyond Repair´  

`Capolavoro´  

`Passage´ // `AOUIE – Bass Clarinet Solo´  

`Tracce D’Africa´  

`In The Other House´ // `Perversions Of The Aging Savant´  

`The Clash Of The Titans´  

`Cacao´  

`URI´  

`Silence Be Alive (生きてこい沈黙)´  

`Silent Carnival´  

`Wander´  

`Dream In A Landscape´  

`Song Cycle´  

`Hotend – Do Tell Plays The Music Of Julius Hemphill´  

`Missa Brevis´  

`Tecniche Arcaiche live at Angelica´  

`Why Not´  

`A Path Made By Walking´  

`Glance And Many Avenues (Live At Apex, Göttingen 2013)´  

`Tapes Amateurs´  

`Doropea´  

`Super 8´  

`Soundcards 01´  

`The Third Season´  

`eXcavations´ // `Red Blue´  

`OU´  

`Olanda in Due (Live At NovaraJazz Italy 2015)´  

`Nox Lux´  

`Alchemy To Our Days´  

`Zwischenbrücken´  

`Al-khīmiyya - الخيمياء´  

`Meeting Points´