`Madrigali´

Autore disco:

VonDatty

Etichetta:

Autoproduzione (I)

Link:

soundcloud.com/rob-vondatty
www.facebook.com/pages/VonDatty-Official/127903980621681

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2014

Titoli:

1) Il fantasma della porta accanto 2) Satamarena 3) Blueberry 4) L’ingranaggio 5) L’amore malato 6) Maschere d’inchiostro nero 7) Il gioco delle ombre 8) Il generale inverno 9) Disoriente 10) Dal tramonto all’alba

Durata:

36:46

Con:

Roberto Datti, Andrea Cauduro, Davide Ambrosi, Lorenzo Valerio, Alessandro Parmeggiani, Fabio Martini, Giancarlo Barbati, Fabrizio Vivarelli, Valerio Antognelli, Giorgio Baldi, Youssef Stalingrado, Tommaso Di Giulio

la cattiva strada

x Viorica Zitano (no ©)

Roberto Datti (aka VonDatty) è un tipo al quale le vesti del cantautore vanno strette, dal momento che si differenzia sufficientemente da quell'onda montante che trova fonte d'ispirazione nei vari De Gregori, De André, Battiato, .... Già la rinuncia a riportare i testi delle canzoni nella confezione è indicativa di una revisione del rapporto parole / musica. I testi di VonDatty, pur non essendo in assoluto astratti, o troppo visionari, hanno infatti caratteristiche espressioniste più che impressioniste, ovvero si basano più su flash scaturiti dagli stati d'animo che sulla descrizione di situazioni o sulla romanzatura di storie. Di concerto le musiche assumo un ruolo che va oltre al semplice accompagnamento delle parole, sui classici modelli della canzone folk o popolare, per andare a interagire con le stesse. Lo stesso utilizzo della voce, a volte trattata e/o filtrata, lascia intendere il tentativo, conscio o inconscio che sia, di utilizzarla non solo come veicolo del linguaggio ma anche per le sue proprietà timbriche, suono fra i suoni. Le musiche stesse possono assumere l'aspetto elettrico del rock (Satamarena, Il generale inverno …), macchiarsi di jazz (i fiati di Blueberry e Disoriente), ombrarsi di rumorismo lo-fi (Dal tramonto all’alba), o scivolare finanche in evidenti caposselismi (Maschere d’inchiostro nero). "Madrigali" è un disco che piacerà molto a chi è alla ricerca di cantautori dall'aspetto un po' meno classico del solito, ma che può comunque rappresentare un intrigante stimolo anche per gli altri.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 15/2/2016
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2016 ...

`Erm´ // `Vignettes´ // `After Dinner´  

`Embeddead´  

`Diplocomp – A Diplodisc Sampler´  

`Matrice´  

`Reforged´  

`Virus´  

`Virale´  

`Fiori dal limbo´  

`Burnout (August Sessions)´  

`Digital Kind Of Guy´  

`Sono andato a letto presto´  

`Madrigali´  

`Governo Laser´  

`DIE´ // `S’Û´  

`Difference Engines´  

`Crudité´  

`Naked Wolf´ // `Buiten Dienst´  

`All Impossible Worlds´  

`La Solitudine del Sole´ // `Fino alla fine della notte´  

`Greetings´  

`La prima volta´  

`Cloudriding´  

`More Nasty´ // `Svimmelhed´ // `Residual Ugly´  

`Il formicaio´ // `Nagual´ // `Hyppopotàmus´  

`Natura Morta´ // `Blind Sun New Century Christology´ // `Dust & Mirrors´  

`Pareti nude´  

`Radici´  

`Germanotta Youth´  

`Multiple´  

`Sotto assedio´ // `Il giorno delle altalene´ // `Endless Tapes EP´  

`Outta Kali Phobia´  

`Adesso´  

`Visible Music For Unheard Visions´  

`A Heart That Responds From Schooling´  

`Ultrasonic Bathing Apparatus´ // `Tape Crash #10´  

`AV.UR.NAV.´  

`Re-Mit´  

`Contra Mundum´  

`Pour en finir´ // `New Vocabulary´  

`Upper Hell´  

`Beyond Repair´  

`Capolavoro´  

`Passage´ // `AOUIE – Bass Clarinet Solo´  

`Tracce D’Africa´  

`In The Other House´ // `Perversions Of The Aging Savant´  

`The Clash Of The Titans´  

`Cacao´  

`URI´  

`Silence Be Alive (生きてこい沈黙)´  

`Silent Carnival´  

`Wander´  

`Dream In A Landscape´  

`Song Cycle´  

`Hotend – Do Tell Plays The Music Of Julius Hemphill´  

`Missa Brevis´  

`Tecniche Arcaiche live at Angelica´  

`Why Not´  

`A Path Made By Walking´  

`Glance And Many Avenues (Live At Apex, Göttingen 2013)´  

`Tapes Amateurs´  

`Doropea´  

`Super 8´  

`Soundcards 01´  

`The Third Season´  

`eXcavations´ // `Red Blue´  

`OU´  

`Olanda in Due (Live At NovaraJazz Italy 2015)´  

`Nox Lux´  

`Alchemy To Our Days´  

`Zwischenbrücken´  

`Al-khīmiyya - الخيمياء´  

`Meeting Points´