`Contraddizioni´ // `The Shipwreck Bag Show´

Autore disco:

Roberto Bertacchini // The Shipwreck Bag Show

Etichetta:

Phonometak Labs (I) // Wallace (I), Tarzan (I), Phonometak Labs (I), Paintvox (I)

Link:

robertobertacchini.blogspot.com
www.valentinachiappini.com
www.soundmetak.com
www.wallacerecords.com
www.tarzanrecords.com

Email:

Formato:

CD-R 3-inch / EP 7-inch

Anno di Pubblicazione:

2011 // 2012

Titoli:

1) Cambio, rullata, io 2) Senza mai voltarsi 3) Boccioli 4) Non so 5) 1986 6) Vivere 7) Sterminatore sociale 8) A favore della borghesia 9) Prepara futuro oscuro // 1) Apocrifo 2) Duende 3) Maiale 4) Alunno

Durata:

20:48 // 08:30 ca

Con:

Roberto Bertacchini // Xabier Iriondo, Roberto Bertacchini

due piccoli gioielli imperdibili

x e. g. (no ©)

Era da tempo che sentivo parlare di un disco solista del batterista di Starfuckers e Sinistri, tanto che mi attendevo un'uscita in pompa magna. E invece "Contraddizioni" esce come semplice cidierrino confezionato alla maniera dei prodotti più underground.
L'ascolto ci delucida sui perché.
Quello del Bertacchini è infatti un cantautorato sconvolto che richiama alla memoria quello di Francesco Currà. E furono proprio dischi come quello del Currà che alla fine degli anni ‘70 fecero naufragare nella miseria lo storico marchio Ultima Spiaggia.
Quelle di “Contraddizioni” sono piccole provocazioni che il batterista, più che cantare, recita, urla o declama seguendo una sequela tutta sua di allucinati stati d'animo. Gli strumenti utilizzati, batteria percussioni chitarra basso melodica nastri, non sono tanto utensili al servizio di concetti ritmici e melodici, quanto una serie di oggetti assemblati e percossi allo scopo di creare rumori che accompagnano i movimenti deliranti della voce.
Ma alla fine ti accorgi che c’è più sostanza musicale in questi 20 minuti che in intero festival della canzone italiana. Grande Bertacchini, se non ci fosse bisognerebbe inventarlo… che iddio gliene renda merito.
E che renda merito anche a Xabier Iriondo che, con una smisurata dose di coraggio, produce e distribuisce il dischetto.
Propprio al culo di “Contraddizioni” esce anche il nuovo disco del duo Iriondo / Bertacchini. Il supporto, un vinile a 7 pollici che va a 33 giri e contiene 4 canzoni, fa pensare agli EP degli anni '60, mentre la copertina richiama certe confezioni dei '70, tra space rock, progressive e glam. Quelle cose tipo Peter Hammill o Robert Calvert. Il terzo disco dei due non m'aveva pienamente convinto, avevo trovato che i brani erano strutturalmente troppo squadrati. Qui prosegue il recupero del rock, già iniziato dal duo in “KC”, ma sembra ci sia un occhio puntato anche verso la tradizione di famiglia, quella degli Starfukers di "Brodo di Cagne" ad esempio, in strutture che vacillano fra rabbia punk, minimalismo noise e strutture più informali, e comunque più libere.
Un'altra pagina da aggiungere alla lista degli imperdibili.


click to enlarge!click to enlarge!

click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 5/4/2013
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2013 ...

`Chimera´  

`Khawa’ter (Pensées)´  

`Antimacchina´  

`Death Surf´  

`Pulses & Places´ // `The Myth Of Persistence Of Vision Revisited´  

`Minimal Boom!´  

`Cut A Caper´  

`Reibungen´ // `Shifting Moods´  

`No Room For Doubt´  

`Resonating Universes´  

`Contraddizioni´ // `The Shipwreck Bag Show´  

`Mexico´  

`Toot!´  

`Vier!´  

`Modern Primitive´  

`A Cool Tree´  

`On The Move´  

`Above The Winter Oaks´ // `Fonogram´  

`Sulle tracce della volpe´  

`Istanbul Improv Sessions May 4th´  

`El Tren Fantasma´  

`Ventennale´  

`La mer, la bataille, la mort´  

`Alberto Boccardi´  

`Merde, il pleut´  

`The Occurrence´  

`Wege´  

`The Kenya Sessions´  

`Outpost Live´  

`Ancient Tears´ // `L’uomo della sabbia´  

`Piano Breath (Action Music)´  

`Mars Is Heaven´ // `NEO PI-R´ // `Double Feature´  

`Ninnananne tristi per bambini cattivi´  

`Brand New For China!´  

`Dark Lady Of The Sonnets´  

`Season Two´  

`Radical Bending´  

`An Elephant into this Building´  

`Disco interno´  

`Daily Visions´  

`Sycamore Age´  

`The Next Wave of Omnigalactic Peace Warriors´  

`CHTRLTT - Part I´  

`This Is All I Had Time For´ // `Fonogram´ // `Camaraderie´  

`Ciao amore, ciao´ // `Le sirene di luglio / Torino pausa pranzo´  

`Cerimony´  

`Split´  

`Irrintzi´  

`Era´ // `?Alos - Xabier Iriondo´  

`Gemina´ // `Atto´  

`Mantic´ // `Polishing The Mirror´  

`Fields of Corn – A Binaural Sound Movie in San Martino Spino´  

`Garbo And Other Godesses Of Cinema + Bonus CD: Tango & Impro´  

`Live @ The Theatre, Rozzano, 13 dicembre 2012´  

`Deform from Within´  

`Sales´  

`Login´  

`Cinque Pezzi Facili - Volume 4: Dell'amore e dei suoi fallimenti / Deleted scenes´  

`Turbulent Flow´ // `Tidal TM (Amphidromic Cotidal)´  

`Live @ The Ironworks Vancouver´  

`Erzählend Nah´ // `Live In Pisa´  

`Arbëria´ // `La merce perfetta´ // `Aural Histories´  

`Silo Thinking´ // `X´  

`Der Italienische Manierismus´  

`Umber´ // `Selce´  

`Risonanze orbitali – opere e domande´  

`Fame´  

`Dialogue Dreams´  

`Abitacolo Ostile (2006-2011)´  

`Redistance´  

`Nothing Outstanding´ // `Blue Willa´ // `You Should Reproduce´  

`2013: odissea nello spiazzo´  

`Dolci ricordi´  

`String Quartets´ // `Stanze´  

`Civilian Life´  

`The Infinite Travelling´  

`At The Hideout´