`An Elephant into this Building´

Autore disco:

Christian Alati

Etichetta:

Canebagnato (I)

Link:

canebagnato.bandcamp.com/

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2012

Titoli:

1) Where is the turntable? 2) Nine billions marks 3) Automatically in the water now 4) Unreleased 5) Cathodic resistance 6) This is not a love song 7) Flight 8) Chr eleven 9) More fashionable rayban sunglasses 10) Another room 11) Unusual place 12) An elephant into this building 13) Little birds and orthopaedic shoes

Durata:

Con:

Christian Alati, Roberta Cartisano, Michele Obizzi, Lucio Sagone, Gabriel Sternberg

perfetto

x Matteo Uggeri

Dopo una preview estremamente promettente all'interno della compilation "There's Always some Turtle Snapping in My Head" della milanese Canebagnato Records ecco arrivare il disco solista di Christian Alati, già noto come chitarrista di COD e Don Quibol e come produttore. Decide di fare da solo, questa volta, e anche se ad accompagnarlo ci sono tre validi session man a basso, tastiere e batteria, è la sua chitarra ad essere sempre al protagonista in tutti i brani del disco. È questo forse l'unico difetto: ossia la mancanza di momenti di svuotamento e la presenza quasi incessante dell'elettrica di Alati, con il suo timbro molto costante, ma se si tralascia questo particolare il disco è semplicemente perfetto. Allegro, solare, vivace, venato di una leggera e suadente malinconia, semplice ad un ascolto superficiale ma articolatissimo nei dettagli (la produzione, dello stesso Alati, è sublime e spazializzata con una cura maniacale), "An Elephant into This Building" ha occupato il mio lettore CD a casa per lasciarlo soltanto quando avevo voglia di sentirlo anche in macchina. Forse non sarà un esempio di originalità (Penguin Café Orchestra, DoF e altri i nomi che potremmo fare) ma questo è un disco assolutamente da avere.
Costa solo 5 euro, peraltro.


click to enlarge!click to enlarge!

click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 9/7/2013
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2013 ...

`Chimera´  

`Khawa’ter (Pensées)´  

`Antimacchina´  

`Death Surf´  

`Pulses & Places´ // `The Myth Of Persistence Of Vision Revisited´  

`Minimal Boom!´  

`Cut A Caper´  

`Reibungen´ // `Shifting Moods´  

`No Room For Doubt´  

`Resonating Universes´  

`Contraddizioni´ // `The Shipwreck Bag Show´  

`Mexico´  

`Toot!´  

`Vier!´  

`Modern Primitive´  

`A Cool Tree´  

`On The Move´  

`Above The Winter Oaks´ // `Fonogram´  

`Sulle tracce della volpe´  

`Istanbul Improv Sessions May 4th´  

`El Tren Fantasma´  

`Ventennale´  

`La mer, la bataille, la mort´  

`Alberto Boccardi´  

`Merde, il pleut´  

`The Occurrence´  

`Wege´  

`The Kenya Sessions´  

`Outpost Live´  

`Ancient Tears´ // `L’uomo della sabbia´  

`Piano Breath (Action Music)´  

`Mars Is Heaven´ // `NEO PI-R´ // `Double Feature´  

`Ninnananne tristi per bambini cattivi´  

`Brand New For China!´  

`Dark Lady Of The Sonnets´  

`Season Two´  

`Radical Bending´  

`An Elephant into this Building´  

`Disco interno´  

`Daily Visions´  

`Sycamore Age´  

`The Next Wave of Omnigalactic Peace Warriors´  

`CHTRLTT - Part I´  

`This Is All I Had Time For´ // `Fonogram´ // `Camaraderie´  

`Ciao amore, ciao´ // `Le sirene di luglio / Torino pausa pranzo´  

`Cerimony´  

`Split´  

`Irrintzi´  

`Era´ // `?Alos - Xabier Iriondo´  

`Gemina´ // `Atto´  

`Mantic´ // `Polishing The Mirror´  

`Fields of Corn – A Binaural Sound Movie in San Martino Spino´  

`Garbo And Other Godesses Of Cinema + Bonus CD: Tango & Impro´  

`Live @ The Theatre, Rozzano, 13 dicembre 2012´  

`Deform from Within´  

`Sales´  

`Login´  

`Cinque Pezzi Facili - Volume 4: Dell'amore e dei suoi fallimenti / Deleted scenes´  

`Turbulent Flow´ // `Tidal TM (Amphidromic Cotidal)´  

`Live @ The Ironworks Vancouver´  

`Erzählend Nah´ // `Live In Pisa´  

`Arbëria´ // `La merce perfetta´ // `Aural Histories´  

`Silo Thinking´ // `X´  

`Der Italienische Manierismus´  

`Umber´ // `Selce´  

`Risonanze orbitali – opere e domande´  

`Fame´  

`Dialogue Dreams´  

`Abitacolo Ostile (2006-2011)´  

`Redistance´  

`Nothing Outstanding´ // `Blue Willa´ // `You Should Reproduce´  

`2013: odissea nello spiazzo´  

`Dolci ricordi´  

`String Quartets´ // `Stanze´  

`Civilian Life´  

`The Infinite Travelling´  

`At The Hideout´