`Brand New For China!´

Autore disco:

Cactus Truck

Etichetta:

Public Eyesore (NL)

Link:

www.publiceyesore.com
www.cactustruck.com

Email:

Formato:

CD, LP

Anno di Pubblicazione:

2012

Titoli:

1) Aporia 2) Search And Restore 3) Coitiphobe 4) Sweet Movie 5) Plork 6) The Snotgreen Sea, The Scrotumtightening Sea 7) La La La La Labia Time!

Durata:

30:08

Con:

John Dikeman, Jasper Stadhouders, Onno Govaert

free-core strumentale d’assalto

x e. g. (no ©)

Un sassofono che urla sempre indiavolato, una batteria che pare un’orchestra di tegami in caduta libera e una chitarra dissonante e tirata allo spasimo. Questi gli elementi del triangolo Cactus Truck, che sembra rappresentare una delle nuove sensazioni del free-core. Ex + Zu + Brötzmann e chi più ne ha più ne metta è la formula che sta alla base di tanto ardire. Velocità, stacchi netti, cambi di ritmo e atmosfera spettacolari. Tutto il potere all’abilità tecnica. I brani sono racchiusi fra alcuni furiosi assalti al palazzo d’inverno della durata di pochi secondi (Search And Restore, Sweet Movie e La La La La Labia Time!, tutti al disotto del mezzo minuto) e una (quasi) lunga marcia che supera addirittura i dieci minuti (Aporia).
Se queste cose vi piacciono ancora, il disco è straordinario…
…a me, sinceramente, m’hanno un po’ annoiato.

Ps: gli ultimi due brani sono solo nel CD.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 28/5/2013
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2013 ...

`Chimera´  

`Khawa’ter (Pensées)´  

`Antimacchina´  

`Death Surf´  

`Pulses & Places´ // `The Myth Of Persistence Of Vision Revisited´  

`Minimal Boom!´  

`Cut A Caper´  

`Reibungen´ // `Shifting Moods´  

`No Room For Doubt´  

`Resonating Universes´  

`Contraddizioni´ // `The Shipwreck Bag Show´  

`Mexico´  

`Toot!´  

`Vier!´  

`Modern Primitive´  

`A Cool Tree´  

`On The Move´  

`Above The Winter Oaks´ // `Fonogram´  

`Sulle tracce della volpe´  

`Istanbul Improv Sessions May 4th´  

`El Tren Fantasma´  

`Ventennale´  

`La mer, la bataille, la mort´  

`Alberto Boccardi´  

`Merde, il pleut´  

`The Occurrence´  

`Wege´  

`The Kenya Sessions´  

`Outpost Live´  

`Ancient Tears´ // `L’uomo della sabbia´  

`Piano Breath (Action Music)´  

`Mars Is Heaven´ // `NEO PI-R´ // `Double Feature´  

`Ninnananne tristi per bambini cattivi´  

`Brand New For China!´  

`Dark Lady Of The Sonnets´  

`Season Two´  

`Radical Bending´  

`An Elephant into this Building´  

`Disco interno´  

`Daily Visions´  

`Sycamore Age´  

`The Next Wave of Omnigalactic Peace Warriors´  

`CHTRLTT - Part I´  

`This Is All I Had Time For´ // `Fonogram´ // `Camaraderie´  

`Ciao amore, ciao´ // `Le sirene di luglio / Torino pausa pranzo´  

`Cerimony´  

`Split´  

`Irrintzi´  

`Era´ // `?Alos - Xabier Iriondo´  

`Gemina´ // `Atto´  

`Mantic´ // `Polishing The Mirror´  

`Fields of Corn – A Binaural Sound Movie in San Martino Spino´  

`Garbo And Other Godesses Of Cinema + Bonus CD: Tango & Impro´  

`Live @ The Theatre, Rozzano, 13 dicembre 2012´  

`Deform from Within´  

`Sales´  

`Login´  

`Cinque Pezzi Facili - Volume 4: Dell'amore e dei suoi fallimenti / Deleted scenes´  

`Turbulent Flow´ // `Tidal TM (Amphidromic Cotidal)´  

`Live @ The Ironworks Vancouver´  

`Erzählend Nah´ // `Live In Pisa´  

`Arbëria´ // `La merce perfetta´ // `Aural Histories´  

`Silo Thinking´ // `X´  

`Der Italienische Manierismus´  

`Umber´ // `Selce´  

`Risonanze orbitali – opere e domande´  

`Fame´  

`Dialogue Dreams´  

`Abitacolo Ostile (2006-2011)´  

`Redistance´  

`Nothing Outstanding´ // `Blue Willa´ // `You Should Reproduce´  

`2013: odissea nello spiazzo´  

`Dolci ricordi´  

`String Quartets´ // `Stanze´  

`Civilian Life´  

`The Infinite Travelling´  

`At The Hideout´