`El Tren Fantasma´

Autore disco:

Chris Watson

Etichetta:

Touch (GB)

Link:

www.touchmusic.org.uk

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2010

Titoli:

1) La Anunciante 2) Los Mochis 3) Sierra Tarahumara 4) El Divisadero 5) Crucero La Joya 6) Chihuahua 7) Aguascalientes 8) Mexico D.F. 9) El Tajin 10) Veracruz

Durata:

59:42

Con:

Chris Watson

train de vie

x e. g. (no ©)

Anche senza cadere negli studi di Schaeffer, che com'è annotato nella confezione hanno ispirato quest'opera, è facile capire quanto il suono di un treno in movimento abbia influenzato la musica contemporanea, basti pensare ai numerosi batteristi che hanno cercato di imitare con il loro drumming lo sferragliare di un treno in corsa. O pensate al crescendo e allo sfumare del suono prima e dopo il momento forte rappresentato dal passaggio del treno in stazione.
Ma in questo "El Tren Fantasma" c'è molto di più, e c'è molto di più anche rispetto agli studi di Schaeffer, perché il geniale Chris Watson ci fa rivivere tutto il fascino del viaggio in treno (pensate un po’ a come Orient Express, Transiberiana e i vari tragitti andini facciano ormai parte della mitologia).
Watson ha seguito il percorso di una storica ferrovia messicana oggi in disuso da costa a costa, cioè da Los Mochis, nel Golfo di California, a Veracruz, alle soglie dello Yucatan. Stazione dopo stazione, per un totale di dieci tappe, il maestro inglese ha registrato cambiamenti d’umore e d'ambiente, restituendoceli con i parametri qualitativi che gli sono consueti. E così, alla maniera di un Pessoa o di qualsiasi viaggiatore immaginario, standovene seduti in poltrona potete quasi toccare con mano località mitiche quali la terra dei Tarahumara, El Divisadero, Chihuahua, Aguascalientes e El Tajin, viaggiando fra selve di peyote, canyon profondissimi e piramidi pre-colombiane.
Se poi puntiamo l'obiettivo sulla storia antica e recente, da Montezuma a Gabriel García Moreno, da Pancho Villa ed Emiliano Zapata a Sergio Leone, il fascino di quei nomi lievita a dismisura.
"El Tren Fantasma" è un disco di registrazioni concrete allo stato puro, e non so se il suo contenuto può essere definito con la parola musica. Probabilmente no, ma se fossi in voi non mi porrei troppi problemi e comprerei il CD immediatamente.
Un bentornato di cuore all'amato Chris Watson.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 12/5/2013
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2013 ...

`Chimera´  

`Khawa’ter (Pensées)´  

`Antimacchina´  

`Death Surf´  

`Pulses & Places´ // `The Myth Of Persistence Of Vision Revisited´  

`Minimal Boom!´  

`Cut A Caper´  

`Reibungen´ // `Shifting Moods´  

`No Room For Doubt´  

`Resonating Universes´  

`Contraddizioni´ // `The Shipwreck Bag Show´  

`Mexico´  

`Toot!´  

`Vier!´  

`Modern Primitive´  

`A Cool Tree´  

`On The Move´  

`Above The Winter Oaks´ // `Fonogram´  

`Sulle tracce della volpe´  

`Istanbul Improv Sessions May 4th´  

`El Tren Fantasma´  

`Ventennale´  

`La mer, la bataille, la mort´  

`Alberto Boccardi´  

`Merde, il pleut´  

`The Occurrence´  

`Wege´  

`The Kenya Sessions´  

`Outpost Live´  

`Ancient Tears´ // `L’uomo della sabbia´  

`Piano Breath (Action Music)´  

`Mars Is Heaven´ // `NEO PI-R´ // `Double Feature´  

`Ninnananne tristi per bambini cattivi´  

`Brand New For China!´  

`Dark Lady Of The Sonnets´  

`Season Two´  

`Radical Bending´  

`An Elephant into this Building´  

`Disco interno´  

`Daily Visions´  

`Sycamore Age´  

`The Next Wave of Omnigalactic Peace Warriors´  

`CHTRLTT - Part I´  

`This Is All I Had Time For´ // `Fonogram´ // `Camaraderie´  

`Ciao amore, ciao´ // `Le sirene di luglio / Torino pausa pranzo´  

`Cerimony´  

`Split´  

`Irrintzi´  

`Era´ // `?Alos - Xabier Iriondo´  

`Gemina´ // `Atto´  

`Mantic´ // `Polishing The Mirror´  

`Fields of Corn – A Binaural Sound Movie in San Martino Spino´  

`Garbo And Other Godesses Of Cinema + Bonus CD: Tango & Impro´  

`Live @ The Theatre, Rozzano, 13 dicembre 2012´  

`Deform from Within´  

`Sales´  

`Login´  

`Cinque Pezzi Facili - Volume 4: Dell'amore e dei suoi fallimenti / Deleted scenes´  

`Turbulent Flow´ // `Tidal TM (Amphidromic Cotidal)´  

`Live @ The Ironworks Vancouver´  

`Erzählend Nah´ // `Live In Pisa´  

`Arbëria´ // `La merce perfetta´ // `Aural Histories´  

`Silo Thinking´ // `X´  

`Der Italienische Manierismus´  

`Umber´ // `Selce´  

`Risonanze orbitali – opere e domande´  

`Fame´  

`Dialogue Dreams´  

`Abitacolo Ostile (2006-2011)´  

`Redistance´  

`Nothing Outstanding´ // `Blue Willa´ // `You Should Reproduce´  

`2013: odissea nello spiazzo´  

`Dolci ricordi´  

`String Quartets´ // `Stanze´  

`Civilian Life´  

`The Infinite Travelling´  

`At The Hideout´