`Dialogue Dreams´

Autore disco:

Nico Huijbreghts

Etichetta:

Vindu Music (NE)

Link:

www.nicohuijbreghts.nl

Formato:

2CD

Anno di Pubblicazione:

2012

Titoli:

1) Two Little Fox Light 2) Two Quinuclidonium Tetrafluoroborate 3) Tourmaline Pillow Fight 4) Took You So Long 5) Toothache Bluebird 6) Tuktuk Touring Tune 7) Tooting Tube Lullaby 8) Toovaloo Turtle Twist 9) Tookoolito Tale 10) Toupée Tourist 11) Twopenny Hangover Nightmare 12) Too Much Tuna In My Tub // 1) Tomorrow Will Care For Itself 2) To Lose Low Trek’s Pycnodysostosis Toes 3) Toodle-oo-oo 4) Two Better Hemispheres 5) Too Now Now Moo 6) Tubruk Coffee Jive 7) Toothful Of Truth 8) Twofaced Dualistic Belly Dance Dub 9) Towards The Rose Garden 10) Twosome Dual Dirt 11) Toucan Dance 12) Touzalinia Belladonna

Durata:

32:59 + 34:01

Con:

Nico Huijbregts, Simin Tander, Laia Genc, Mete Erker, Bram Stadhouders, Jasper Stadhouders, Dion Nijland

mici-dial-oghi serrati

x e. g. (no ©)

Ci imbattemmo nel pianista olandese Nico Huijbregts qualche tempo fa quando recensimmo il disco del quartetto Premier Roeles (“Ka Da Ver”), e mo’ eccolo di nuovo sul nostro lettore con questo eccelso disco pubblicato a suo nome. In realtà il disco non è a suo nome, in quanto nella confezione appare solo il titolo, “Dialogue Dreams”, mentre nei dischetti c’è anche un non meglio specificato «a necessarye coniunction», ma comunque la sua è l’unica firma ad apparire in calce accanto al titolo di tutti i 24 brani. Dunque l’idea è quella ormai assodata della spersonalizzazione dell’opera, anche se l’arcano è facile da svelare attraverso le suddette firme (e attraverso le meticolose note riportate nel sito della casa editrice): è presto fatta a capire che si tratta di 24 duetti fra il pianoforte di Huijbregts e la voce di Simin Tander (3, 9, 11-1 e 4,-2), il sax tenore di Mete Erker (1, 7-1), il contrabbasso di Dion Nijland (8-1 e 1, 3, 7, 8, 11-2), il pianoforte di Laia Genc (5-1 e12-2) e le chitarre elettrica e acustica dei fratelli Jasper e Bram Stadhouders (2, 10, 12-1 e 2, 10-2 il primo e 4, 6-1 e 6, 9-2 il secondo).
La ragione principale è quella dell'avant jazz olandese, quello che alla tradizione locale può affiancare strie di new thing-rosè alla Carla Bley (Laia Genc ha Ida Lupino fra i suoi cavalli di battaglia) sia rantoli rock-rumoristi alla Ex (i fratelli Stadhouders si sono fatti le ossa suonando Purple Haze).
Non si può dire che si tratti proprio di sperimentazione e neppure di cose mai sentite in precedenza, ma questi dialoghi conquistano ascolto dopo ascolto e per la loro bellezza e per la varietà di 24 piste nelle quali i musicisti coinvolti non tendono mai a ripetersi.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 2/12/2013
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2013 ...

`Chimera´  

`Khawa’ter (Pensées)´  

`Antimacchina´  

`Death Surf´  

`Pulses & Places´ // `The Myth Of Persistence Of Vision Revisited´  

`Minimal Boom!´  

`Cut A Caper´  

`Reibungen´ // `Shifting Moods´  

`No Room For Doubt´  

`Resonating Universes´  

`Contraddizioni´ // `The Shipwreck Bag Show´  

`Mexico´  

`Toot!´  

`Vier!´  

`Modern Primitive´  

`A Cool Tree´  

`On The Move´  

`Above The Winter Oaks´ // `Fonogram´  

`Sulle tracce della volpe´  

`Istanbul Improv Sessions May 4th´  

`El Tren Fantasma´  

`Ventennale´  

`La mer, la bataille, la mort´  

`Alberto Boccardi´  

`Merde, il pleut´  

`The Occurrence´  

`Wege´  

`The Kenya Sessions´  

`Outpost Live´  

`Ancient Tears´ // `L’uomo della sabbia´  

`Piano Breath (Action Music)´  

`Mars Is Heaven´ // `NEO PI-R´ // `Double Feature´  

`Ninnananne tristi per bambini cattivi´  

`Brand New For China!´  

`Dark Lady Of The Sonnets´  

`Season Two´  

`Radical Bending´  

`An Elephant into this Building´  

`Disco interno´  

`Daily Visions´  

`Sycamore Age´  

`The Next Wave of Omnigalactic Peace Warriors´  

`CHTRLTT - Part I´  

`This Is All I Had Time For´ // `Fonogram´ // `Camaraderie´  

`Ciao amore, ciao´ // `Le sirene di luglio / Torino pausa pranzo´  

`Cerimony´  

`Split´  

`Irrintzi´  

`Era´ // `?Alos - Xabier Iriondo´  

`Gemina´ // `Atto´  

`Mantic´ // `Polishing The Mirror´  

`Fields of Corn – A Binaural Sound Movie in San Martino Spino´  

`Garbo And Other Godesses Of Cinema + Bonus CD: Tango & Impro´  

`Live @ The Theatre, Rozzano, 13 dicembre 2012´  

`Deform from Within´  

`Sales´  

`Login´  

`Cinque Pezzi Facili - Volume 4: Dell'amore e dei suoi fallimenti / Deleted scenes´  

`Turbulent Flow´ // `Tidal TM (Amphidromic Cotidal)´  

`Live @ The Ironworks Vancouver´  

`Erzählend Nah´ // `Live In Pisa´  

`Arbëria´ // `La merce perfetta´ // `Aural Histories´  

`Silo Thinking´ // `X´  

`Der Italienische Manierismus´  

`Umber´ // `Selce´  

`Risonanze orbitali – opere e domande´  

`Fame´  

`Dialogue Dreams´  

`Abitacolo Ostile (2006-2011)´  

`Redistance´  

`Nothing Outstanding´ // `Blue Willa´ // `You Should Reproduce´  

`2013: odissea nello spiazzo´  

`Dolci ricordi´  

`String Quartets´ // `Stanze´  

`Civilian Life´  

`The Infinite Travelling´  

`At The Hideout´