`Umber´ // `Selce´

Autore disco:

Zero Centigrade

Etichetta:

Observatoire (RUS) // Nothing out There (B)

Link:

abser1.narod2.ru/
www.canardsauvage.com/not

Formato:

CD-R

Anno di Pubblicazione:

2012

Titoli:

1) Broken Slide 2) Tumble Down 3) Dead Flowers 4) City Of Motors 5) Travelling Wave 6) A Strange Season # 1 7) Stalk 8) Reflections 9) Blood And Dust 10) A Strange Season # 2 11) For Horizon 12) Downwards // 1) Blue Dress 2) Selce 3) Dogmouth 4) Hooks 5) The Far Road

Durata:

61:58 // 36:45

Con:

Tonino Taiuti, Vincenzo De Luce

come scrollarsi di dosso il grande freddo

x e. g. (no ©)

0°.
Un luogo di mezzo.
Al di sopra ci sono le alte temperature, fino al raggiungimento dei livelli di fusione.
Al di sotto c’è la discesa nel grande freddo, fino all'immersione nei ghiacci polari.
0°.
Il punto di incontro fra la glacialità dell’autismo teutonico e il calor bianco del blues coltivato insieme al cotone nel delta del Mississippi.
Ma il duo partenopeo, almeno in questi due dischi, sembra volersi scrollar di dosso l’infreddatura teutonica per distendersi ai raggi di un folk blues oscuro e malato, certo, ma pure dispensatore di quella sorda calura tipica dei soli autunnali e/o di quelli morenti.
È una musica narcolettica che dovrebbe conquistare senza mezzi termini chi ha apprezzato il Keiji di “Let's Remove The Color“ o i Peesseye di “Commuting Between The Surface & The Underworld”.
Mi sembra che i due dischi puntino sostanzialmente verso il medesimo obiettivo, pur nelle loro differenze rappresentate soprattutto da un De Luce che in “Umber” è classicamente schierato solo alla tromba mentre in “Selce” raddoppia anche la chitarra di Taiuti.
La limitatezza delle edizioni e una certa difficoltà di reperimento, che inevitabilmente scoraggerà i più pigri, rappresentano l’unico neo.
Ma ben comprendo la difficoltà che dischi simili, troppo puri e di conseguenza poco commerciabili, trovano nell’essere pubblicati.
Bellissime le confezioni con disegni dello stesso Tonino Taiuti (un artista a 360 gradi).
Posso solo aggiungere che si tratta dei miei dischi preferiti per l’anno 2012.
Non fateveli assolutamente scappare.
Se sarà possibile ne riparleremo in un’intervista con gli autori.


click to enlarge!click to enlarge!

click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 17/11/2013
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2013 ...

`Chimera´  

`Khawa’ter (Pensées)´  

`Antimacchina´  

`Death Surf´  

`Pulses & Places´ // `The Myth Of Persistence Of Vision Revisited´  

`Minimal Boom!´  

`Cut A Caper´  

`Reibungen´ // `Shifting Moods´  

`No Room For Doubt´  

`Resonating Universes´  

`Contraddizioni´ // `The Shipwreck Bag Show´  

`Mexico´  

`Toot!´  

`Vier!´  

`Modern Primitive´  

`A Cool Tree´  

`On The Move´  

`Above The Winter Oaks´ // `Fonogram´  

`Sulle tracce della volpe´  

`Istanbul Improv Sessions May 4th´  

`El Tren Fantasma´  

`Ventennale´  

`La mer, la bataille, la mort´  

`Alberto Boccardi´  

`Merde, il pleut´  

`The Occurrence´  

`Wege´  

`The Kenya Sessions´  

`Outpost Live´  

`Ancient Tears´ // `L’uomo della sabbia´  

`Piano Breath (Action Music)´  

`Mars Is Heaven´ // `NEO PI-R´ // `Double Feature´  

`Ninnananne tristi per bambini cattivi´  

`Brand New For China!´  

`Dark Lady Of The Sonnets´  

`Season Two´  

`Radical Bending´  

`An Elephant into this Building´  

`Disco interno´  

`Daily Visions´  

`Sycamore Age´  

`The Next Wave of Omnigalactic Peace Warriors´  

`CHTRLTT - Part I´  

`This Is All I Had Time For´ // `Fonogram´ // `Camaraderie´  

`Ciao amore, ciao´ // `Le sirene di luglio / Torino pausa pranzo´  

`Cerimony´  

`Split´  

`Irrintzi´  

`Era´ // `?Alos - Xabier Iriondo´  

`Gemina´ // `Atto´  

`Mantic´ // `Polishing The Mirror´  

`Fields of Corn – A Binaural Sound Movie in San Martino Spino´  

`Garbo And Other Godesses Of Cinema + Bonus CD: Tango & Impro´  

`Live @ The Theatre, Rozzano, 13 dicembre 2012´  

`Deform from Within´  

`Sales´  

`Login´  

`Cinque Pezzi Facili - Volume 4: Dell'amore e dei suoi fallimenti / Deleted scenes´  

`Turbulent Flow´ // `Tidal TM (Amphidromic Cotidal)´  

`Live @ The Ironworks Vancouver´  

`Erzählend Nah´ // `Live In Pisa´  

`Arbëria´ // `La merce perfetta´ // `Aural Histories´  

`Silo Thinking´ // `X´  

`Der Italienische Manierismus´  

`Umber´ // `Selce´  

`Risonanze orbitali – opere e domande´  

`Fame´  

`Dialogue Dreams´  

`Abitacolo Ostile (2006-2011)´  

`Redistance´  

`Nothing Outstanding´ // `Blue Willa´ // `You Should Reproduce´  

`2013: odissea nello spiazzo´  

`Dolci ricordi´  

`String Quartets´ // `Stanze´  

`Civilian Life´  

`The Infinite Travelling´  

`At The Hideout´