`Hoverload´ // `{}´

Autore disco:

Klement & Siewert // )))))(((((

Etichetta:

Chmafu Nocords (A) // Chmafu Nocords (A), Setola di Maiale (I)

Link:

nocords.net
www.setoladimaiale.net

Formato:

CD // CD-R

Anno di Pubblicazione:

2016

Titoli:

1) No 2) Holidays 3) For Strings 4) Galax 5) Hoverload 6) A Frog 7) Leviathan 8) Or Is It // 1) Legion! 2) 3) I.. Mælström 4) 5) Mέγαιρα 6)

Durata:

49:21 / 50:34

Con:

Katharina Klement, Martin Siewert // Margaret Unknown (Max Bogner), Markus Krispel

impressionismo ed espressionismo

x clarissa festa (no ©)

Eccoci con due nuovi CD prodotti dall’austriaca Chmafu Nocords.
Il chitarrista Martin Siewert fa parte della stessa famiglia dei Werner Dafeldecker e dei Christian Fennesz, e recentemente si è fatto notare per essere entrato a fare parte dei Radian. In precedenza ci siamo occupati di lui a più riprese. Alla pianista Katharina Klement ci siamo invece avvicinati in tempi più recenti vista la sua presenza nella splendida formazione femminile deepseafishK. In questa collaborazione a due non c’è ombra delle ubbie chicagoane che a tratti hanno molestato Siewert, e che lo hanno portato alla corte dei Radian, e viene decisamente abbracciata quella che, con una certa appropriatezza, in area doich viene definita neue musik.
Rispetto al disco delle deepseafishK, al quale possiamo comunque fare riferimento, il sound è qui più corposo, e pure più scattoso, ma simile è l’ottica che tende a mettere in risalto la paesaggistica con le sue forme, i suoi movimenti e i suoi colori. È un sound calato fra impressionismo e astrattismo e, se ben ci pensate, anche nella pittura il tardo impressionismo tendeva all’astrazione (se non ci credete andate a vedere le ninfee di Monet).
Consigliatissimo.
Molto consigliato è pure “{}”, seppure in questo caso si debba parlare di alte musik. Il duo formato da Margaret Unknown (al secolo Max Bogner) alla chitarra e Markus Krispel ai sassofoni suona infatti più espressionista, cioè in grado di esprimere sensazioni quali rabbia, dolcezza, estasi, eccetera. I punti di riferimento potrebbero essere indicati in Sonny Sharrock e Peter Brötzmann, a indicare quindi un free-jazz evoluto, anche per l’assenza di una sezione ritmica e per l’utilizzo di artifici elettronici. Fa piacere, in questo secondo caso, trovare il marchio Setola di Maiale in veste di coproduttore. Possono derivarne solo buone cose.


click to enlarge!click to enlarge!

click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 23/6/2017
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2017 ...

`Cartridge Music (musica per testina)´ // `Nassau 1713´  

`Sensorium´  

`Drowning In Wood´  

`Malo´ // `Sacrée Obsession´  

`Veiled´  

`Dimensioni´ // `Parallelo´  

`Live At La Resistenza´  

`Spannung´  

`Flawless Dust´ // `Scenes From A Trialogue´  

`Črne Vode / Black Waters / Schwarze Wasser´ // `Let Them Grow´  

`ﺭﺍﺩﻳﻮ ﺇﺯﺩﺍﻍ´ // `Es Prohibido Cantar´  

`Pow´  

`Place´  

`Carrion, My Wayward Son …´  

`Maledetta Dopamina´  

`Uno Todo Tres´  

`The Galilean Moons´  

`Dancing Trees´  

`Il Ballo dell’Orso´  

`Reverse Camouflage´  

`For Arthur Doyle´ // `Osing Trance – Musik Patrol´  

`Tape Crash #12´  

`Offshore Zone´  

`Andante Plumbeo´  

`Volume 3´  

`Kali Yuga´ // `Le filtre à sons – Vol. 1´  

`Reliquies´  

`Unbehagen´  

`D’ora stella´  

`Zero Brane´  

`Witch´ // `The Golden Calf´ // `Il vespaio´  

`New York City´ // `Gaycre (2)´ // `Demain, c’est Paris-Roubaix´  

`Alegrìas y duelos de mi alma´  

`Silent People´  

`Circles Of Upper And Lower Hell´  

`A Tree, At Night´ // `Prima del terzo´ // `Heavy Nichel´ // `Taken From A True Story´  

`Honey Ant Dreaming´ // `Reverie´ // `Warm Glow´ // `Bliss´  

`Calce´ // `5 Haiku´  

`The Exodus Suite´  

`A Beat Of A Sad Heart´  

`Chamber Rites´  

`Numen – Life Of Elitra Lipozi´  

`Memoria Istruttiva´ // `Funeral Parties´  

`Zurich Concerts (15 Years Of Kontrabassduo Studer-Frey)´  

`Tape Crash 14´ // `Tape Crash 15´  

`Âncora´  

`Tectonic Shifts´ // `Modus Of Raw´  

`Chi va piano va già troppo veoce (Sulla lentezza del bradipo)´  

`Hoverload´ // `{}´  

`Arpe Eolie´ // `Ragionamenti musicali in forma di dialogo: X e XII´  

`Ho perso la testa´ // `Musica per autoambulanze´  

`The Stabbing´ // `Acephale´ // `in Fin dei Corpi´  

`Autotrophy´  

`Farfalle e Falene´  

`Eagle Prayer´  

`Méthodologie Contextuelle´ // `Sequenze per raffigurazioni mentali #1´  

`Creatura´  

`City Of Vorticity´  

`Vostok´  

`Appartamento in centro´  

`KIKEΩN´  

`Primio´  

`Examination Of The Eye Of A Horse´  

`Bad Habits´  

`Hypno-pop´  

`Dieci´ // `La porta stretta´  

`Fabuloseries´  

`Awake´  

`Way´  

`Apnea´  

`Rumore austero´ // `Sitcom Koan´ // `Maps And Mazes´  

`Beyond Time´  

`Zentuary´ // `Pasar Klewer´  

`Silentium´  

`Prossime trascendenze´  

`Live Spomen Dom´  

`The White Side, The Black Side´  

`Variazioni Gracchus´  

`The Miracles Of Only One Thing´  

`Become Zero´  

`Right Error´  

`Traum´  

`Re-Birth´  

`Le nove ombre del caos´  

`Les Ravageurs´  

`Falling Apart´  

`Coriandoli´  

`Divus´  

`Learn To Live´  

`Il De’ Blues´ // `Sì´  

`Menhir´  

`Un incubo stupendo´