`Arpe Eolie´ // `Ragionamenti musicali in forma di dialogo: X e XII´

Autore disco:

Mario Bertoncini

Etichetta:

Die Schachtel (I) // Aracne Editrice S.r.l. (I)

Link:

www.dieschachtel.com/
www.aracneeditrice.it/aracneweb

Formato:

LP // LIBRO

Anno di Pubblicazione:

2016 //2013

Titoli:

1) Chanson Pour Instrument à Vent V1 2) Istantanee II 3) Chanson Pour Instrument à Vent V2 4) Chain Reaction 5) Fuochi (Introduction) // 1) Introduzione di Daniela Tortora 2) …Altre cose …Dialogo decimo in quattro giornate 3) Rime 4) Una nuova utopia, Vele per Valeska, Dialogo duodecimo 5) Indice delle opere e degli autori 6) Indice dei nomi

Durata:

53:38 // 356 pagine

Con:

Mario Betoncini, Peter Sedgley

stampa e ristampe

x mario biserni (no ©)

Per la recensione vera e propria rimando a quanto scrivemmo a suo tempo a proposito della versione in CD di “Arpe Eolie”.
Qui mi sembra più utile aggiornare il lettore sugli aspetti che differenziano le due versioni. Innanzi tutto il disegno geometrico della copertina, che richiama le arpe eolie, è diverso e, a mia opinione, è molto più bello rispetto a quello utilizzato a suo tempo per il CD.
In secondo luogo nella versione in vinile è stato soppresso un pezzo, esattamente Istantanee I, chiaramente per motivi di spazio. Questi motivi spiegano anche la scelta iniziale di pubblicare il disco solo in versione compact.
Secondo una recensione che ho letto il vinile conterrebbe anche Istantanee I! Vai a capire che disco ha ascoltato quel recensore? Spero che il pubblico attivo degli appassionati possa scrollarsi di dosso questi parassiti che impestano il web e la carta stampata recensendo materiali che spesso non hanno neppure ascoltato, e con pubblico attivo mi riferisco a quei soggetti che comprano e ascoltano i dischi, che comprano e leggono i libri, che vanno al cinema e ai concerti, questo per distinguerlo da quel pubblico virtuale il cui unico scopo è stare su facebook a dare e togliere amicizie, anch’esse virtuali, o a commentare bello e mi piace rispetto a situazioni delle quali non hanno la minima conoscenza.
La versione in CD di “Arpe Eolie”, pubblicata nel 2007, era inoltre venduta insieme al libro omonimo, non contemplato nella ristampa in vinile, contenente tra l’altro l’VIII° ragionamento musicale in forma di dialogo.
A proposito di queste scritture del Maestro Bertoncini è stato pubblicato, nel frattempo, un altro libro contenente il X° e il XII° dialogo (un frammento del primo era incluso nell’intervista a Mario Bertoncini pubblicata su sands-zine). In questi ultimi dialoghi la figura del Maestro compare in prima persona, accanto ai suoi doppi Menippo e Bremonte, e nel Dialogo XII il contradditorio si allarga addirittura a cinque personaggi fittizi, con l’introduzione del critico (l’Operatore) e della musicologa tedesca Frau Doktor Wiesel. Nei due dialoghi, e in un altro gruppo di scritti raccolti sotto Rime, Bertoncini affronta e svolge temi quali la sua concezione musicale, le sue impressioni sulla musica contemporanea e quella che possiamo definire come una sua autobiografia.
Consigliamo sia l'ascolto sia la lettura, nella speranza che vengano pubblicati anche quei dialoghi che al momento restano inediti (III°, IV°, V°, VII°, IX° e XIII°).
A proposito di autobiografia si segnala infine la ristampa del primo storico eponimo disco del Gruppo di Improvvisazione Nuova Consonanza, un lavoro nella cui realizzazione il contributo di Bertoncini fu sicuramente essenziale. La ristampa è stata effettuata in versione deluxe, vinile con allegato CD, dall’etichetta milanese Schema (www.ishtar.it).


click to enlarge!click to enlarge!

click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 1/7/2017
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2017 ...

`Cartridge Music (musica per testina)´ // `Nassau 1713´  

`Sensorium´  

`Drowning In Wood´  

`Malo´ // `Sacrée Obsession´  

`Veiled´  

`Dimensioni´ // `Parallelo´  

`Live At La Resistenza´  

`Spannung´  

`Flawless Dust´ // `Scenes From A Trialogue´  

`Črne Vode / Black Waters / Schwarze Wasser´ // `Let Them Grow´  

`ﺭﺍﺩﻳﻮ ﺇﺯﺩﺍﻍ´ // `Es Prohibido Cantar´  

`Pow´  

`Place´  

`Carrion, My Wayward Son …´  

`Maledetta Dopamina´  

`Uno Todo Tres´  

`The Galilean Moons´  

`Dancing Trees´  

`Il Ballo dell’Orso´  

`Reverse Camouflage´  

`For Arthur Doyle´ // `Osing Trance – Musik Patrol´  

`Tape Crash #12´  

`Offshore Zone´  

`Andante Plumbeo´  

`Volume 3´  

`Kali Yuga´ // `Le filtre à sons – Vol. 1´  

`Reliquies´  

`Unbehagen´  

`D’ora stella´  

`Zero Brane´  

`Witch´ // `The Golden Calf´ // `Il vespaio´  

`New York City´ // `Gaycre (2)´ // `Demain, c’est Paris-Roubaix´  

`Alegrìas y duelos de mi alma´  

`Silent People´  

`Circles Of Upper And Lower Hell´  

`A Tree, At Night´ // `Prima del terzo´ // `Heavy Nichel´ // `Taken From A True Story´  

`Honey Ant Dreaming´ // `Reverie´ // `Warm Glow´ // `Bliss´  

`Calce´ // `5 Haiku´  

`The Exodus Suite´  

`A Beat Of A Sad Heart´  

`Chamber Rites´  

`Numen – Life Of Elitra Lipozi´  

`Memoria Istruttiva´ // `Funeral Parties´  

`Zurich Concerts (15 Years Of Kontrabassduo Studer-Frey)´  

`Tape Crash 14´ // `Tape Crash 15´  

`Âncora´  

`Tectonic Shifts´ // `Modus Of Raw´  

`Chi va piano va già troppo veoce (Sulla lentezza del bradipo)´  

`Hoverload´ // `{}´  

`Arpe Eolie´ // `Ragionamenti musicali in forma di dialogo: X e XII´  

`Ho perso la testa´ // `Musica per autoambulanze´  

`The Stabbing´ // `Acephale´ // `in Fin dei Corpi´  

`Autotrophy´  

`Farfalle e Falene´  

`Eagle Prayer´  

`Méthodologie Contextuelle´ // `Sequenze per raffigurazioni mentali #1´  

`Creatura´  

`City Of Vorticity´  

`Vostok´  

`Appartamento in centro´  

`KIKEΩN´  

`Primio´  

`Examination Of The Eye Of A Horse´  

`Bad Habits´  

`Hypno-pop´  

`Dieci´ // `La porta stretta´  

`Fabuloseries´  

`Awake´  

`Way´  

`Apnea´  

`Rumore austero´ // `Sitcom Koan´ // `Maps And Mazes´  

`Beyond Time´  

`Zentuary´ // `Pasar Klewer´  

`Silentium´  

`Prossime trascendenze´  

`Live Spomen Dom´  

`The White Side, The Black Side´  

`Variazioni Gracchus´  

`The Miracles Of Only One Thing´  

`Become Zero´  

`Right Error´  

`Traum´  

`Re-Birth´  

`Le nove ombre del caos´  

`Les Ravageurs´  

`Falling Apart´  

`Coriandoli´  

`Divus´  

`Learn To Live´  

`Il De’ Blues´ // `Sì´  

`Menhir´  

`Un incubo stupendo´