`Hypno-pop´

Autore disco:

La Griffe

Etichetta:

autoprodotto (I)

Link:

www.lagriffemusic.com/

Formato:

CD, DL

Anno di Pubblicazione:

2016

Titoli:

1) Deserto 2) Where Are You Going? 3) Altrove 4) Suoni 5) Non ti girare (Remix)

Durata:

21:50

Con:

Riccardo Vinciguerra, Daniele Perticaroli, Max Stanzione

un disco da limbo …

x casimiro draghi (no ©)

Il cantante Riccardo Vinciguerra e il chitarrista Daniele Perticaroli, provenienti dai disciolti Controverso, si sono uniti al DJ Max Stanzione allo scopo di promuovere una musica che unisce le chitarre del rock con i ritmi della moderna elettronica. “Hypno-pop”, seconda uscita della nuova formazione a seguire il singolo Where Are You Going?, è un disco ben suonato e ben realizzato, fin troppo essendo un lavoro autoprodotto. Ma non voglio fare un torto alla qualità. Qual è allora il motivo che mi pone critico nei confronti di queste cinque canzoni che si fanno ascoltare con estremo piacere. Da una parte non ci trovo nessuna ricerca personale, se non nell’idea di seguire quelli che ormai suonano come cliché, e questo non è certo un vizio capitale ma pur sempre un vizio è. Ma, mi si obietterà sicuramente, quanti sono gli artisti realmente originali di questo mondo? D’accordo, ma in aggiunta “Hypno-pop” suona anche un po’ fiacco, privo di forza coinvolgente, un buon sottofondo che non si fa ricordare per nessun motivo in particolare e che non lascia la voglia di essere riascoltato. Quanto più fuoco e quanta più forza selvaggia, in un ambito simile, riesce ad esempio a sprigionare Iosonouncane!
Se venissero pubblicati solo 10 dischi al mese magari sarebbe diverso ...


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 10/9/2017
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2017 ...

`Cartridge Music (musica per testina)´ // `Nassau 1713´  

`Sensorium´  

`Drowning In Wood´  

`Malo´ // `Sacrée Obsession´  

`Veiled´  

`Dimensioni´ // `Parallelo´  

`Live At La Resistenza´  

`Spannung´  

`Flawless Dust´ // `Scenes From A Trialogue´  

`Črne Vode / Black Waters / Schwarze Wasser´ // `Let Them Grow´  

`ﺭﺍﺩﻳﻮ ﺇﺯﺩﺍﻍ´ // `Es Prohibido Cantar´  

`Pow´  

`Place´  

`Carrion, My Wayward Son …´  

`Maledetta Dopamina´  

`Uno Todo Tres´  

`The Galilean Moons´  

`Dancing Trees´  

`Il Ballo dell’Orso´  

`Reverse Camouflage´  

`For Arthur Doyle´ // `Osing Trance – Musik Patrol´  

`Tape Crash #12´  

`Offshore Zone´  

`Andante Plumbeo´  

`Volume 3´  

`Kali Yuga´ // `Le filtre à sons – Vol. 1´  

`Reliquies´  

`Unbehagen´  

`D’ora stella´  

`Zero Brane´  

`Witch´ // `The Golden Calf´ // `Il vespaio´  

`New York City´ // `Gaycre (2)´ // `Demain, c’est Paris-Roubaix´  

`Alegrìas y duelos de mi alma´  

`Silent People´  

`Circles Of Upper And Lower Hell´  

`A Tree, At Night´ // `Prima del terzo´ // `Heavy Nichel´ // `Taken From A True Story´  

`Honey Ant Dreaming´ // `Reverie´ // `Warm Glow´ // `Bliss´  

`Calce´ // `5 Haiku´  

`The Exodus Suite´  

`A Beat Of A Sad Heart´  

`Chamber Rites´  

`Numen – Life Of Elitra Lipozi´  

`Memoria Istruttiva´ // `Funeral Parties´  

`Zurich Concerts (15 Years Of Kontrabassduo Studer-Frey)´  

`Tape Crash 14´ // `Tape Crash 15´  

`Âncora´  

`Tectonic Shifts´ // `Modus Of Raw´  

`Chi va piano va già troppo veoce (Sulla lentezza del bradipo)´  

`Hoverload´ // `{}´  

`Arpe Eolie´ // `Ragionamenti musicali in forma di dialogo: X e XII´  

`Ho perso la testa´ // `Musica per autoambulanze´  

`The Stabbing´ // `Acephale´ // `in Fin dei Corpi´  

`Autotrophy´  

`Farfalle e Falene´  

`Eagle Prayer´  

`Méthodologie Contextuelle´ // `Sequenze per raffigurazioni mentali #1´  

`Creatura´  

`City Of Vorticity´  

`Vostok´  

`Appartamento in centro´  

`KIKEΩN´  

`Primio´  

`Examination Of The Eye Of A Horse´  

`Bad Habits´  

`Hypno-pop´  

`Dieci´ // `La porta stretta´  

`Fabuloseries´  

`Awake´  

`Way´  

`Apnea´  

`Rumore austero´ // `Sitcom Koan´ // `Maps And Mazes´  

`Beyond Time´  

`Zentuary´ // `Pasar Klewer´  

`Silentium´  

`Prossime trascendenze´  

`Live Spomen Dom´  

`The White Side, The Black Side´  

`Variazioni Gracchus´  

`The Miracles Of Only One Thing´  

`Become Zero´  

`Right Error´  

`Traum´  

`Re-Birth´  

`Le nove ombre del caos´  

`Les Ravageurs´  

`Falling Apart´  

`Coriandoli´  

`Divus´  

`Learn To Live´  

`Il De’ Blues´ // `Sì´  

`Menhir´  

`Un incubo stupendo´