`Miserabilandia´

Autore disco:

Il Pozzo di San Patrizio

Etichetta:

Hydra Music (I)

Link:

www.hydramusic.it

Formato:

CD-R

Anno di Pubblicazione:

2014

Titoli:

1) Miserabilandia 2) Non sono stato io 3) Articolo 1 4) Bastian contrario 5) Via da qui 6) Il punto 7) Carosello 8) Sono ossessionato 9) Ho venduto mia madre 10) Insurrezione 11) Tutti giù per terra

Durata:

42:10

Con:

Dario Triestino, Antonella Manzo, Angelo Napoli, Alessandro De Marino, Roberto Coscia, Luca Urbani, Francesco Marra, Nicola Pellegrino (Nicodemo), Andrea Monetti, Concerto bandistico Città di Bracigliano, Nausicaa Choir

combat rock

x Diva Quasi (no ©)

Il Pozzo di San Patrizio è un gruppo salernitano che, dopo aver collezionato anche una prestigiosa collaborazione col maliano Baba Sissoko, giunge oggi al quinto disco, che pure si distingue per la presenza di ospiti importanti (Luca Urbani e Nicodemo). Testi diretti, battaglieri e sloganistici. Musiche punkettare con forti innesti di folk irlandese, più qualche spolverata di reggae, in grado di far muovere le gambe. “Miserabilandia” sembra rappresentare il carrozzone italiano, ormai irrimediabilmente alla deriva, con tutto il magna magna che lo caratterizza: «Questo è il paese dello spasso / fila all’ingresso / un gran successo / ma questa giostra va allo scasso / si son fottuti tutto / senza pietà». Ottima per intenti e indubbiamente di grande impatto nei concerti, almeno così intuisco guardando i video che circolano, la musica soffre la prova del disco per quelle che sono le sue caratteristiche più seducenti: testi troppo scontati e ruffiani, nei confronti del pubblico a cui sono diretti, e musica decisamente troppo festaiola. Diciamo che il gruppo dice al proprio pubblico quello che quel pubblico vuole sentirsi dire. “Miserabilandia” sembra poco adatto ai lettori di sands-zine, almeno per quanto riesco a conoscerli e a capirli, mentre parrebbe più in sintonia con il pubblico di gruppi come Gang e Modena City Ramblers, e forse anche con quello di Vasco Rossi.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 29/4/2015
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2015 ...

`Tangeri´  

`Hyaena Reading in concerto – Viterbo 14 Marzo 2014´  

`Hipsters Gone Ballistic´  

`Θεόδωρος´  

`Fuori´  

`Super Human´  

`Road Works´  

`Man Overboard´  

`About Farewell´  

`17 Clips´  

`The Space Lady’s Greatest Hits´  

`4 Corners´  

`Entomologia´ // `Peyrano´  

`Kopfüberwelle´  

`Etude Begone Badum´ // `Bone Alphabet´  

`Esco un attimo´  

`You Wait To Publish´  

`In Case We’ll Meet´ // `LEM´  

`Quellgeister #1´  

`Birch´  

`Due´  

`Nothing Changes No One Can Change Anything, I Am Ever-Changing Only You Can Change Yourself´  

`Reuze Reuze´  

`Goodmorning Utopia´  

`Lingue di fuoco´  

`Automitoantologia (1983-2013) – 30 anni di ritagli, rarità e inediti´  

`Era una gioia appiccare il fuoco´  

`Canzoni in silenzio´  

`Pinarella Blues´  

`Miserabilandia´  

`Hoe Alles Oplost´  

`Matter´ // `Folklor Invalid´  

`The Cold Summer Of The Dead´  

`And The Cowgirls Kept On Dancing´ // `Rotations´  

`Exploding Views´  

`TH_X´  

`Solo Flutes´  

`L’arte della fuga´  

`Venezia non esiste´  

`Tape Crash #8´ // `Version d’un ouvrage traduit´  

`Cagna schiumante´  

`Lottoventisette´  

`in BLOOM´  

`More Lovely And More Temperate´  

`карлицы сюита´  

`Monktronik´  

`Lo gnomo e lo gnu´  

`Zen Crust´  

`The Calendar´  

`Seven Songs For A Disaster´ // `Keep Your Hands Free´  

`(Per la) Via di casa´  

`Dannato´  

`Artists´  

`The Seven Inch Series Vol. 1´ // `The Seven Inch Series Vol. 2´ // `The Seven Inch Series Vol. 3´  

`मेम वेर्म [mema verma]´  

`Scimmie´  

`David´  

`Obsession´ // `Guns of Brixton´  

`Lasting Ephemerals´ // `Don Kixote´ // `Moon´  

`The Cost Of Service´ // `CaseMatte / коробочка для пилюль´ // `Threatening Fragments From Four Boulders´  

`nu.it´  

`Come in cielo così in terra´  

`Elementer´ // `Primitive Future´  

`La Chambre Des Jeux Sonores´  

`In God We Trust´  

`Peripheral´  

`Exagéré!´  

`Coro Corridore con Megafoni´  

`Perfect Laughter´  

`Tsuru No Sugomori´  

`Dasein´  

`Ranch´  

`Apocalypse Town´  

`Jarboe / Helen Money´  

`La via della salute´  

`Tape Crash #11: The Examination´  

`Blu´  

`Waschmaschine´