`Solo Flutes´

Autore disco:

Mark Alban Lotz

Etichetta:

LopLop Records (NL)

Link:

www.loplop.nl
www.lotzofmusic.com

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2014

Titoli:

1) Albert Speaks (bass flute sequenza 1) 2) Aş Şaḩrā' Ash Sharqīyah (Eastern Desert) 3) Whole Steps 4) Hungry III (bass flute sequenza 2) 5) PVC Mantra 6) Dear Moth 7) Why Not Take All? 8) Piccolo For Makeba 9) Adam And Eva (bass flute sequenza 3) 10) Whisper Alap 11) Do Not Swallow! (bass flute sequenza 4) 12) Major Circles 13) The Fish On The Dry (bass flute sequenza 5) 14) For Rahsaan 15) Kazoo Track 16) Inside (bass flute sequenza 6) 17) A Fine Winter

Durata:

50:53

Con:

Mark Alban Lotz

poliglottismi flautati

x Henry Gamadge (no ©)

Abbiamo già incrociato la strada del flautista Mark Alban Lotz occupandoci all’occorrenza di qualche disco targato Evil Rabbit Records. Qui, come annuncia il titolo, lo troviamo in solitudine alle prese con vari tipi di flauto, compreso un mostro qual è il flauto contrabbasso in PVC (quello dell’immagine di copertina), oltreché talvolta con la voce in concertazione o impastata con il suono dello strumento.
Qualche dato tecnico per dire che non ci sono sopraincisioni e/o loop e, escluso l’utilizzo di qualche rivebero o delay durante il missaggio, tutti i brani sono improvvisazioni, più o meno strutturate, registrate in presa diretta.
Tecniche usuali e inusuali, preparazioni dello strumento e altri accorgimenti danno vita a 17 pezzi estremamente vari, anche quando sembra esserci sequenzialità (le sei bass flute sequenza), che esplorano le tradizioni del jazz, della musica contemporanea e di altri linguaggi latino-afro-asiatici. Titoli come Aş Şaḩrā' Ash Sharqīyah, PVC Mantra, Piccolo For Makeba (probabilmente dedicata a Mirian Makeba e suonata sull’ottavino che, però, non è stato citato nella lista degli strumenti utlizzati) o For Rahsaan (senza dubbio dedicata a Roland Kirk) indicano già di un poliglottismo più naturale che acquisito (Lotz è vissuto in Thailandia, Uganda, Olanda, Stati Uniti, Germania …).
So che spesso i nostri lettori guardano di traverso al flauto, quasi sempre associato a un concetto di leziosità, ma vi chiedo di provare comunque ad ascoltare un disco che potrebbe riconciliare con questo strumento anche coloro che non lo amano. Predicare ai già convertiti sarebbe invece troppo facile.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 10/5/2015
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2015 ...

`Tangeri´  

`Hyaena Reading in concerto – Viterbo 14 Marzo 2014´  

`Hipsters Gone Ballistic´  

`Θεόδωρος´  

`Fuori´  

`Super Human´  

`Road Works´  

`Man Overboard´  

`About Farewell´  

`17 Clips´  

`The Space Lady’s Greatest Hits´  

`4 Corners´  

`Entomologia´ // `Peyrano´  

`Kopfüberwelle´  

`Etude Begone Badum´ // `Bone Alphabet´  

`Esco un attimo´  

`You Wait To Publish´  

`In Case We’ll Meet´ // `LEM´  

`Quellgeister #1´  

`Birch´  

`Due´  

`Nothing Changes No One Can Change Anything, I Am Ever-Changing Only You Can Change Yourself´  

`Reuze Reuze´  

`Goodmorning Utopia´  

`Lingue di fuoco´  

`Automitoantologia (1983-2013) – 30 anni di ritagli, rarità e inediti´  

`Era una gioia appiccare il fuoco´  

`Canzoni in silenzio´  

`Pinarella Blues´  

`Miserabilandia´  

`Hoe Alles Oplost´  

`Matter´ // `Folklor Invalid´  

`The Cold Summer Of The Dead´  

`And The Cowgirls Kept On Dancing´ // `Rotations´  

`Exploding Views´  

`TH_X´  

`Solo Flutes´  

`L’arte della fuga´  

`Venezia non esiste´  

`Tape Crash #8´ // `Version d’un ouvrage traduit´  

`Cagna schiumante´  

`Lottoventisette´  

`in BLOOM´  

`More Lovely And More Temperate´  

`карлицы сюита´  

`Monktronik´  

`Lo gnomo e lo gnu´  

`Zen Crust´  

`The Calendar´  

`Seven Songs For A Disaster´ // `Keep Your Hands Free´  

`(Per la) Via di casa´  

`Dannato´  

`Artists´  

`The Seven Inch Series Vol. 1´ // `The Seven Inch Series Vol. 2´ // `The Seven Inch Series Vol. 3´  

`मेम वेर्म [mema verma]´  

`Scimmie´  

`David´  

`Obsession´ // `Guns of Brixton´  

`Lasting Ephemerals´ // `Don Kixote´ // `Moon´  

`The Cost Of Service´ // `CaseMatte / коробочка для пилюль´ // `Threatening Fragments From Four Boulders´  

`nu.it´  

`Come in cielo così in terra´  

`Elementer´ // `Primitive Future´  

`La Chambre Des Jeux Sonores´  

`In God We Trust´  

`Peripheral´  

`Exagéré!´  

`Coro Corridore con Megafoni´  

`Perfect Laughter´  

`Tsuru No Sugomori´  

`Dasein´  

`Ranch´  

`Apocalypse Town´  

`Jarboe / Helen Money´  

`La via della salute´  

`Tape Crash #11: The Examination´  

`Blu´  

`Waschmaschine´