`Dannato´

Autore disco:

Futeisha

Etichetta:

Brigadisco Records, Old Bicycle Records (I / CH)

Link:

www.brigadisco.it/
www.oldbicyclerecords.blogspot.it/

Formato:

CD-R promo

Anno di Pubblicazione:

2014

Titoli:

1) Temujin 2) Lamento funebre per tutti noi 3) Dannato 4) Ragadi nel cuore 5) Il colore verde 6) Una mañana 7) Aspettando di essere colti dalla Morte nel sonno 8) Marceline 9) Morte in spiaggia 10) ¿Como está Carlos?

Durata:

30:09

Con:

Juan Francisco Scassa, Galilea Mallol, Vernon Senegal, Marco Spigariol, Ajatollah Kebab, Jenaa El-Fna, Walter Maghreb, Gustavo Rol (RIP)

l’invasione delle locuste

x Achiropita Capristo (no ©)

Cerco di immaginare una scena futuribile ambientata in un anno del V° millennio. Due esseri evoluti ritrovano un CD di Madonna all’interno di un sito archeologico relativo alla nostra civiltà. Il primo chiede: «Che sarà mai?». Il secondo, esperto in lingue antiche, decifra la parola madonna e risponde: «Probabilmente è un’icona della civiltà cattolica …». Il primo, perplesso, mormora: «Mmmmmmm … dici? … Le icone trovate finora sono però tutte diverse da questa …». Il dialogo prosegue finché uno dei due esclama: «Perché, mentre continuiamo a esaminare ‘sto coso, non riascoltiamo quel nastrino dei Futeisha!?!!».
Situazione piuttosto improbabile, penserete, ma se i discografici hanno preferito inviarmi una copia in CD-R di questo “Dannato”, invece di quella ufficiale pubblicata su nastro, vuol dire che al momento attuale il valore di quest’ultimo ha ampiamente superato quello del compact.
E poi va detto che ormai le cassette piovono da tutte le parti, più fitte delle bombe in zona di guerra, e il livello dei materiali che contengono è spesso davvero superlativo.
Questa qua magari non sopravviverà fino al V° millennio, ad esempio, ma in questi anni torbidi è probabilmente destinata a diventare un oggetto di culto.
Futeisha, tanto per dare le giuste coordinate, è Juan Francisco Scassa, alias Dedalo 666, proveniente da quella stessa Argentina che ci ha già dato illustri musici come Diego Armando Maradona … pardon, come i Reynols e i Radikal Satan.
In “Dannato” - rispettando titoli come Lamento funebre per tutti noi, Dannato, Ragadi nel cuore, Aspettando di essere colti dalla Morte nel sonno e Morte in spiaggia - si fa mostra di una forma malata e oscura di psichdelia - folk strumentale – noise.
Il fulcro attorno al quale ruota il tutto è rappresentato da Il colore verde, dove a essere musicato da Scassa è un testo recitato dal sensitivo Gustavo Adolfo Rol (scomparso nel Settembre del 1994), con la musica che contribuisce a creareun’atmosfera sottilmente chinatownesca.
Il sigillo finale è invece posto con il coacervo di voci e rumori che intarsiano, come vene d’acqua la roccia, il monolito ¿Como está Carlos?.
Il resto è un puro cosmo lisergico, costellato da brillantini acustici e disturbato da implosioni di arte brut o, a tratti, attraversato dagli scampoli noise che ne derivano.
Juan Francisco Scassa tiene alta la bandiera di un nome glorioso, Futeisha (The OutLaws), che trova origine nella prima metà del Novecento, quando la femminista giapponese Fumiko Kaneko e l’attivista coreano Parco Yeol così chiamarono il gruppo anarchico da loro costituito.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 19/7/2015
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2015 ...

`Tangeri´  

`Hyaena Reading in concerto – Viterbo 14 Marzo 2014´  

`Hipsters Gone Ballistic´  

`Θεόδωρος´  

`Fuori´  

`Super Human´  

`Road Works´  

`Man Overboard´  

`About Farewell´  

`17 Clips´  

`The Space Lady’s Greatest Hits´  

`4 Corners´  

`Entomologia´ // `Peyrano´  

`Kopfüberwelle´  

`Etude Begone Badum´ // `Bone Alphabet´  

`Esco un attimo´  

`You Wait To Publish´  

`In Case We’ll Meet´ // `LEM´  

`Quellgeister #1´  

`Birch´  

`Due´  

`Nothing Changes No One Can Change Anything, I Am Ever-Changing Only You Can Change Yourself´  

`Reuze Reuze´  

`Goodmorning Utopia´  

`Lingue di fuoco´  

`Automitoantologia (1983-2013) – 30 anni di ritagli, rarità e inediti´  

`Era una gioia appiccare il fuoco´  

`Canzoni in silenzio´  

`Pinarella Blues´  

`Miserabilandia´  

`Hoe Alles Oplost´  

`Matter´ // `Folklor Invalid´  

`The Cold Summer Of The Dead´  

`And The Cowgirls Kept On Dancing´ // `Rotations´  

`Exploding Views´  

`TH_X´  

`Solo Flutes´  

`L’arte della fuga´  

`Venezia non esiste´  

`Tape Crash #8´ // `Version d’un ouvrage traduit´  

`Cagna schiumante´  

`Lottoventisette´  

`in BLOOM´  

`More Lovely And More Temperate´  

`карлицы сюита´  

`Monktronik´  

`Lo gnomo e lo gnu´  

`Zen Crust´  

`The Calendar´  

`Seven Songs For A Disaster´ // `Keep Your Hands Free´  

`(Per la) Via di casa´  

`Dannato´  

`Artists´  

`The Seven Inch Series Vol. 1´ // `The Seven Inch Series Vol. 2´ // `The Seven Inch Series Vol. 3´  

`मेम वेर्म [mema verma]´  

`Scimmie´  

`David´  

`Obsession´ // `Guns of Brixton´  

`Lasting Ephemerals´ // `Don Kixote´ // `Moon´  

`The Cost Of Service´ // `CaseMatte / коробочка для пилюль´ // `Threatening Fragments From Four Boulders´  

`nu.it´  

`Come in cielo così in terra´  

`Elementer´ // `Primitive Future´  

`La Chambre Des Jeux Sonores´  

`In God We Trust´  

`Peripheral´  

`Exagéré!´  

`Coro Corridore con Megafoni´  

`Perfect Laughter´  

`Tsuru No Sugomori´  

`Dasein´  

`Ranch´  

`Apocalypse Town´  

`Jarboe / Helen Money´  

`La via della salute´  

`Tape Crash #11: The Examination´  

`Blu´  

`Waschmaschine´