`Jarboe / Helen Money´

Autore disco:

Jarboe & Helen Money

Etichetta:

Aurora Borealis Recordings (GB)

Link:

www.aurora-b.com/intro.php
www.thelivingjarboe.com
www.helenmoney.com

Formato:

CD / LP

Anno di Pubblicazione:

2015

Titoli:

1) For My Father 2) My Enemy My Friend 3) Hello Mr Blue 4) Wired 5) Truth 6) Every Confidence

Durata:

28:43

Con:

Jarboe La Salle Devereaux, Alison Chesley

meglio di e peggio di ….

x Fred Frustone (no ©)

È una collaborazione tanto imprevista quanto sorprendente, questa fra la violoncellista Helen Money e la tastierista-cantante Jarboe. Tre brani a testa, quanto a composizione, quattro dei quali vedono le due dame sostenersi mentre due sono condotti in solitudine (My Enemy My Friend da Helen Money e Truth da Jarboe). Il risultato è un dark-industrial di ottimo livello e, seppure non raggiunga le vette della produzione solista della violoncellista, vale ampiamente le deludenti prestazioni offrite recentemente dall’ex Swans. Se vogliamo affidargli un compito è proprio quello di riportare un po’ di freschezza nell’iter produttivo di Jarboe. Se vogliamo affidargliene un secondo è quello di far conoscere meglio Helen Money al di qua del pubblico metal presso il quale, nonostante la sua musica non sia strettamente legata a quel genere, viene particolarmente apprezzata.
Durante il mese di Aprile e nella prima metà di maggio Helen Money è in tour in Europa insieme ai giapponesi Mono, con tre-quattro date anche in Italia, e pur non essendo riuscito a capire se si esibirà (soltanto?) come strumentista aggiunta alla line up del gruppo giapponese o se presenterà (anche?) il suo repertorio in solitudine penso che si tratti di un appuntamento da non perdere. Per date e locazioni potete consultare il suo sito.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 10/12/2015
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2015 ...

`Tangeri´  

`Hyaena Reading in concerto – Viterbo 14 Marzo 2014´  

`Hipsters Gone Ballistic´  

`Θεόδωρος´  

`Fuori´  

`Super Human´  

`Road Works´  

`Man Overboard´  

`About Farewell´  

`17 Clips´  

`The Space Lady’s Greatest Hits´  

`4 Corners´  

`Entomologia´ // `Peyrano´  

`Kopfüberwelle´  

`Etude Begone Badum´ // `Bone Alphabet´  

`Esco un attimo´  

`You Wait To Publish´  

`In Case We’ll Meet´ // `LEM´  

`Quellgeister #1´  

`Birch´  

`Due´  

`Nothing Changes No One Can Change Anything, I Am Ever-Changing Only You Can Change Yourself´  

`Reuze Reuze´  

`Goodmorning Utopia´  

`Lingue di fuoco´  

`Automitoantologia (1983-2013) – 30 anni di ritagli, rarità e inediti´  

`Era una gioia appiccare il fuoco´  

`Canzoni in silenzio´  

`Pinarella Blues´  

`Miserabilandia´  

`Hoe Alles Oplost´  

`Matter´ // `Folklor Invalid´  

`The Cold Summer Of The Dead´  

`And The Cowgirls Kept On Dancing´ // `Rotations´  

`Exploding Views´  

`TH_X´  

`Solo Flutes´  

`L’arte della fuga´  

`Venezia non esiste´  

`Tape Crash #8´ // `Version d’un ouvrage traduit´  

`Cagna schiumante´  

`Lottoventisette´  

`in BLOOM´  

`More Lovely And More Temperate´  

`карлицы сюита´  

`Monktronik´  

`Lo gnomo e lo gnu´  

`Zen Crust´  

`The Calendar´  

`Seven Songs For A Disaster´ // `Keep Your Hands Free´  

`(Per la) Via di casa´  

`Dannato´  

`Artists´  

`The Seven Inch Series Vol. 1´ // `The Seven Inch Series Vol. 2´ // `The Seven Inch Series Vol. 3´  

`मेम वेर्म [mema verma]´  

`Scimmie´  

`David´  

`Obsession´ // `Guns of Brixton´  

`Lasting Ephemerals´ // `Don Kixote´ // `Moon´  

`The Cost Of Service´ // `CaseMatte / коробочка для пилюль´ // `Threatening Fragments From Four Boulders´  

`nu.it´  

`Come in cielo così in terra´  

`Elementer´ // `Primitive Future´  

`La Chambre Des Jeux Sonores´  

`In God We Trust´  

`Peripheral´  

`Exagéré!´  

`Coro Corridore con Megafoni´  

`Perfect Laughter´  

`Tsuru No Sugomori´  

`Dasein´  

`Ranch´  

`Apocalypse Town´  

`Jarboe / Helen Money´  

`La via della salute´  

`Tape Crash #11: The Examination´  

`Blu´  

`Waschmaschine´