`Zen Crust´

Autore disco:

Squarcicatrici

Etichetta:

SGR Musiche, Eclectic Polpo Records, Wallace Records (I) / Escape From Today (I)

Link:

www.squarcicatrici.org
sgrmusiche.wordpress.com/
eclecticpolporecords.blogspot.it/
www.wallacerecords.com/
www.escapefromtoday.org/

Formato:

CD / LP

Anno di Pubblicazione:

2014

Titoli:

1) بلإ جواز سفر
2) Απόψε πεθαίνει ο φασισμός
3) New World Border
4) Fremente
5) Pont Des Arts
6) Saffo’s Wedding Party
7) Jardim Da Estrela
8) Jours D’Amandes
9) Affrico
10) A1
11) Miseria Violenta
12) Cultivar Subversivos
13) في تونس
14) Zen Crust

Durata:

57:33

Con:

Andrea Caprara, Matteo Bennici, Piero Spitilli, Jacopo Andreini, Enzo Rotondaro, Simone Tecla, Andrea Dilillo, Scott Rosenberg, Francesco Di Mauro, Gi Gasparin, Samuele Venturin, Mariuccia Minichino

creatura di sabbia

x Rosa Spinosa (no ©)

Squarcicatrici è una creatura inafferrabile, sfuggente ed eterea. Maschio? Femmina? Impossibile stabilirne la natura, la forma, la struttura, la consistenza … quando pensi di averla messa a fuoco ecco che un cambiamento atmosferico, o una semplice folata di vento, ne hanno mutato la sagoma e il colore. Nuovi frammenti si depositano mentre altri detriti si perdono, e gocce di rugiade migranti penetrano negli interstizi fino ad alterarne la fisionomia. Oppure è un’onda marina più pirotecnica e dispettosa che, cittadella di sogno precariamente architettata, riesce a corroderla e a disperderne la sostanza in decine di bolle e rivoli brulicanti e argentati. D’altronde Jacopo Andreini, e lo si capisce più che bene leggendo l’intervista che gli abbiamo dedicato, non è affatto interessato alla costruzione di una casa solida, abitata da una famiglia cattolicamente consacrata, diretta con pugno di ferro da un capofamiglia autoritario, amministrata da una massaia previdente, e fra le cui mura tutti parlano la stessa lingua. Andreini sa bene che terremoti, uragani e tsunami sono inevitabili, la precarietà fa parte di questo mondo, e non esistono strutture inattaccabili dagli elementi avversi di una natura che, a dispetto di anni e anni sprecati dall'uomo nel tentativo di domarla, resta selvaggia e non regimentabile. Squarci e cicatrici fanno parte della stessa medaglia, così come il vero e il falso o il vissuto e l’immaginato. Tanto, in fondo al viale, resterà soltanto un accumulo d’ossa.

"Zen Crust" è uscito in CD e, con qualche pezzo in meno e una successione diversa dei titoli, anche in vinile.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 13/7/2015
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2015 ...

`Tangeri´  

`Hyaena Reading in concerto – Viterbo 14 Marzo 2014´  

`Hipsters Gone Ballistic´  

`Θεόδωρος´  

`Fuori´  

`Super Human´  

`Road Works´  

`Man Overboard´  

`About Farewell´  

`17 Clips´  

`The Space Lady’s Greatest Hits´  

`4 Corners´  

`Entomologia´ // `Peyrano´  

`Kopfüberwelle´  

`Etude Begone Badum´ // `Bone Alphabet´  

`Esco un attimo´  

`You Wait To Publish´  

`In Case We’ll Meet´ // `LEM´  

`Quellgeister #1´  

`Birch´  

`Due´  

`Nothing Changes No One Can Change Anything, I Am Ever-Changing Only You Can Change Yourself´  

`Reuze Reuze´  

`Goodmorning Utopia´  

`Lingue di fuoco´  

`Automitoantologia (1983-2013) – 30 anni di ritagli, rarità e inediti´  

`Era una gioia appiccare il fuoco´  

`Canzoni in silenzio´  

`Pinarella Blues´  

`Miserabilandia´  

`Hoe Alles Oplost´  

`Matter´ // `Folklor Invalid´  

`The Cold Summer Of The Dead´  

`And The Cowgirls Kept On Dancing´ // `Rotations´  

`Exploding Views´  

`TH_X´  

`Solo Flutes´  

`L’arte della fuga´  

`Venezia non esiste´  

`Tape Crash #8´ // `Version d’un ouvrage traduit´  

`Cagna schiumante´  

`Lottoventisette´  

`in BLOOM´  

`More Lovely And More Temperate´  

`карлицы сюита´  

`Monktronik´  

`Lo gnomo e lo gnu´  

`Zen Crust´  

`The Calendar´  

`Seven Songs For A Disaster´ // `Keep Your Hands Free´  

`(Per la) Via di casa´  

`Dannato´  

`Artists´  

`The Seven Inch Series Vol. 1´ // `The Seven Inch Series Vol. 2´ // `The Seven Inch Series Vol. 3´  

`मेम वेर्म [mema verma]´  

`Scimmie´  

`David´  

`Obsession´ // `Guns of Brixton´  

`Lasting Ephemerals´ // `Don Kixote´ // `Moon´  

`The Cost Of Service´ // `CaseMatte / коробочка для пилюль´ // `Threatening Fragments From Four Boulders´  

`nu.it´  

`Come in cielo così in terra´  

`Elementer´ // `Primitive Future´  

`La Chambre Des Jeux Sonores´  

`In God We Trust´  

`Peripheral´  

`Exagéré!´  

`Coro Corridore con Megafoni´  

`Perfect Laughter´  

`Tsuru No Sugomori´  

`Dasein´  

`Ranch´  

`Apocalypse Town´  

`Jarboe / Helen Money´  

`La via della salute´  

`Tape Crash #11: The Examination´  

`Blu´  

`Waschmaschine´