`Walking Mountains´

Autore disco:

Walking Mountains

Etichetta:

autoprodotto (I)

Link:

www.walkingmountains.it
www.sferacubica.it/

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2013

Titoli:

1) Intro 2) The Coming Sun 3) Self Immolation 4) No Poetry 5) Orange Sky 6) 7) The Ballad Of The Precarious Worker 8) The Dominant Class 9) Mahatma Gandhi And Che Guevara Invited At Mao Zedong’s House Sipping A Drink And Discussing About Revolution 10) WTF 11) Holding Back 12) My Revolution 13) Ὀδύσσεια book XII

Durata:

68:09

Con:

Bartolomeo Sailer, Huang Li Chieh, Enzo Casucci, Vincenzo Vasi

il post Wang Inc. di Bartolomeo Sailer

x Secondo Filippo Rocchio (no ©)

Mao Tsedong, a coloro che criticavano i rivoluzionari per l’utilizzo di sistemi troppo bruschi, rispondeva con il celebre scritto conosciuto come «la rivoluzione non è un pranzo di gala». È con la lettura di tale scritto, effettuata in lingua da un vero cinese, che inizia questo disco. Poi, passando per un caratterizzata dalla voce di Vincenzo Vasi, per The Ballad Of The Precarious Worker e per Mahatma Gandhi And Che Guevara Invited At Mao Zedong’s House Sipping A Drink And Discussing About Revolution, il disco approda sulle sponde di My RevolutionMy revolution is made out of words, There are no guns and even no swords, My revolution is making no harm, It’s made with the mind and no with the arm…»).
Questo è il post Wang Inc. di Bartolomeo Sailer, che porta le stigmate di un suono Warp - soprattutto Autechre - indurito e appesantito, doomizzato potrei dire, sopra il quale scivolano schegge di progressive, psichedelia, psychodelia, kosmische musik, no wave, funk e industrial, con soluzioni che paiono sovente ricalcare modelli nobili tipo Godflesh, Kraftwerk, Pop Group e On-U Sound in genere.
La produzione del disco è avvenuta attraverso la raccolta di piccoli fondi tramite il sito IndieGoGo (…«an international crowdfunding site where anyone can raise money for film, music, art, charity, small businesses, gaming, theater, and more»). Questa, in un momento che vede l’industria discografica in una crisi che definirei irreversibile e uno zoccolo duro di appassionati non ancora piegati alla logica del digitale, potrebbe rappresentare una (per ora piccola) soluzione.
Ho letto da qualche parte, non ricordo dove, che "Walking Mountains" è un CD eccessivamente prolisso… potrei essere d’accordo per qualche limatura purché questa sia fatta sul corpo dei singoli brani e non comporti l’eliminazione di uno di essi, ché tutti paiono indispensabili.
“Walking Mountains”, in definitiva, è un gran bel disco nel quale validi elementi del passato vengono utilizzati per raccontare il presente e disegnare prospettive future.
Ma non è esente da difetti, ripeterete….
A questo proposito è utile ripassare il sunto maoista iniziale: «La rivoluzione non è un pranzo di gala; non è un'opera letteraria, un disegno, un ricamo; non la si può fare con altrettanta eleganza, tranquillità e delicatezza…».


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 5/5/2014
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2014 ...

`Live Bujùn Dokument / Graz / June 11th 2009´  

`Op Der Schmelz Live´ // `Cactus Truck Live In USA (with Jeb Bishop and Roy Campbell)´  

`Mercato centrale´  

`Superstitions´  

`u-ex(perimental)´  

`Artefacts – Solo Electronics´ // `Sympathetic, (a)symmetric – New Music for Piano´  

`Nina´  

`3´  

`Oltreorme´  

`BIOS´  

`Live At The Bimhuis´  

`Sung Inside A House´  

`Sale quanto basta´  

`Private Poverty Speaks To The People Of The Party´ // `The Imagination Liberation Front Thinks Again´ // `Read Between The Lines... Think Outside Them´  

`New Music For Old Instruments´ // `Archaic Variations - Localization´  

`Arriving Angels´  

`Zodiaco Elettrico – Aidoru performs Karlheinz Stockhausen’s Tierkreis´  

`Appunti Mozurk Vol. 1´  

`Long Story Short´  

`Stand Up Comedy´ // `Renard´  

`Quando sono assente mi manco (crisi d'identità contemporanee)´  

`Walking Mountains´  

`33´  

`Black Swan´ // `Second Law of Thermodynamics´  

`Fuochi di stelle dure´  

`The Polvere’s Farewell´  

`For Seasons # 001: Melting Summer´ // `For Seasons # 002: ゆきどけ´  

`Mezzanota´  

`A Day In The Life Of...´  

`The Earth Cries Blood´  

`Jo Ha Kyū´  

`Surgical Steel´  

`This Place / Is Love´  

`Baxamaxam´  

`La fisica delle nuvole´  

`Conquistare il mondo´  

`Heavy Heart / Faker´ // `Faker´  

`Purple Orange´  

`Zwirn´  

`Aquarium Eyes´  

`Tape Crash #6´  

`Pioneer 23´  

`Give No Quarter´  

`Europa´  

`The First Will & Testament´ // `Don’t Pressure The Man With The Knife´  

`The Old Good Summer - Tape Crash # 7´  

`Interiors´  

`For Bunita Marcus (1985)´  

`Thursday Evening´  

`Ujamt / Harmony Hammond´  

`War Tales´  

`Una Nessuna Centomila´  

`Endimione´ // `Bunga Bunga´ // `Non vogliamo un paradiso´  

`I diari miserabili di Samuel Geremia Hoogan´  

`Kawax´ // `Có Còl e Raspe´  

`Promises´ // `Terre in vista´ // `Jacopo Bordoni – Muratore Poeta Ribelle´  

`Hornbread´  

`Moondog Mask´  

`Niton´  

`Algebrica´  

`Like Lamps On By Day´  

`Safe In Their Alabaster Chambers´  

`Damn! (Freistil-Samplerin # 3)´  

`The Jackals´  

`Stones No.2´ // `Sternenstaub´  

`Tecniche arcaiche´ // `Prima di qualsiasi altra cosa allora si perderà´  

`Circus´  

`Self Portrait In Pale Blue´  

`Mikan´  

`LOL-a-bye´ // `Prendi fiato´