`Safe In Their Alabaster Chambers´

Autore disco:

Empty Vessel Music / Apash Twenty Twelve / Magnetic Poetry

Etichetta:

Under My Bed Recordings (I)

Link:

www.undermybed.org

Formato:

CD-R

Anno di Pubblicazione:

2013

Titoli:

1) Safe In Their Alabaster Chambers 2) Untouched by Morning 3) Safe In Their Alabaster Chambers 4) Untouched by Morning 5) Safe In Their Alabaster Chambers 6) Untouched by Morning

Durata:

46:10

Con:

Empty Vessel Music / Apash Twenty Twelve / Magnetic Poetry

l’insostenibile leggiadria dell’alabastro

x Matteo Uggeri

Si viene quasi travolti dalla voce eterea in pieno stile 4AD dell’incipit di questo disco: è Jennifer Jo Oakley, in arte Empty Vessel Music, che sulle note di una chitarra acustica pizzicata canta tra i riverberi le severe parole della poetessa Emily Dickinson, trait d’union di tutti i brani di questa che non si può riduttivamente definire una compilation. Il concept, secondo volume di una serie chiamata ‘murmured poetry’ lanciata dal nostro My Dear Killer, qui in sola veste di titolare dell’etichetta Under My Bed (vd. intervista dello scorso anno), vuole appunto delle interpretazioni di poesie da parte di pochi ma ben selezionati artisti, accompagnate poi a brani strumentali. Il Nostro ama le simmetrie, evidentemente: qui tre artisti e sei tracce, in passato cinque brani a testa nella serie invece dei “Cinque pezzi facili” (vd. recensione dei Morose con i Campofame - www.sands-zine.com/recensioni). Accompagnano qui l’americana gli italiani Apash Twenty Twelve, forse i meno interessanti del lotto con i loro rumorismi preceduti dallo spoken word su chitarra elettrica minimale, e infine l’ex cantante dei serbi Mesta - ora a nome Magnetic Poetry - il cui brano strumentale di chiusura è una piccola gemma di malinconica cupezza in odore di Labradford.
Un disco è un oggetto prezioso e desiderabile anche grazie al confezionamento a base di carta lucida (tipo alabastro, appunto) con un dipinto della stessa Oakley in copertina. Forse non è per tutti vista l’aura decisamente poco allegra del progetto, ma per chi scrive questo è un punto a favore.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 19/8/2014
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2014 ...

`Live Bujùn Dokument / Graz / June 11th 2009´  

`Op Der Schmelz Live´ // `Cactus Truck Live In USA (with Jeb Bishop and Roy Campbell)´  

`Mercato centrale´  

`Superstitions´  

`u-ex(perimental)´  

`Artefacts – Solo Electronics´ // `Sympathetic, (a)symmetric – New Music for Piano´  

`Nina´  

`3´  

`Oltreorme´  

`BIOS´  

`Live At The Bimhuis´  

`Sung Inside A House´  

`Sale quanto basta´  

`Private Poverty Speaks To The People Of The Party´ // `The Imagination Liberation Front Thinks Again´ // `Read Between The Lines... Think Outside Them´  

`New Music For Old Instruments´ // `Archaic Variations - Localization´  

`Arriving Angels´  

`Zodiaco Elettrico – Aidoru performs Karlheinz Stockhausen’s Tierkreis´  

`Appunti Mozurk Vol. 1´  

`Long Story Short´  

`Stand Up Comedy´ // `Renard´  

`Quando sono assente mi manco (crisi d'identità contemporanee)´  

`Walking Mountains´  

`33´  

`Black Swan´ // `Second Law of Thermodynamics´  

`Fuochi di stelle dure´  

`The Polvere’s Farewell´  

`For Seasons # 001: Melting Summer´ // `For Seasons # 002: ゆきどけ´  

`Mezzanota´  

`A Day In The Life Of...´  

`The Earth Cries Blood´  

`Jo Ha Kyū´  

`Surgical Steel´  

`This Place / Is Love´  

`Baxamaxam´  

`La fisica delle nuvole´  

`Conquistare il mondo´  

`Heavy Heart / Faker´ // `Faker´  

`Purple Orange´  

`Zwirn´  

`Aquarium Eyes´  

`Tape Crash #6´  

`Pioneer 23´  

`Give No Quarter´  

`Europa´  

`The First Will & Testament´ // `Don’t Pressure The Man With The Knife´  

`The Old Good Summer - Tape Crash # 7´  

`Interiors´  

`For Bunita Marcus (1985)´  

`Thursday Evening´  

`Ujamt / Harmony Hammond´  

`War Tales´  

`Una Nessuna Centomila´  

`Endimione´ // `Bunga Bunga´ // `Non vogliamo un paradiso´  

`I diari miserabili di Samuel Geremia Hoogan´  

`Kawax´ // `Có Còl e Raspe´  

`Promises´ // `Terre in vista´ // `Jacopo Bordoni – Muratore Poeta Ribelle´  

`Hornbread´  

`Moondog Mask´  

`Niton´  

`Algebrica´  

`Like Lamps On By Day´  

`Safe In Their Alabaster Chambers´  

`Damn! (Freistil-Samplerin # 3)´  

`The Jackals´  

`Stones No.2´ // `Sternenstaub´  

`Tecniche arcaiche´ // `Prima di qualsiasi altra cosa allora si perderà´  

`Circus´  

`Self Portrait In Pale Blue´  

`Mikan´  

`LOL-a-bye´ // `Prendi fiato´