`33´

Autore disco:

Monsieur Voltaire

Etichetta:

Noja Recordings / White Bridge Records (I)

Link:

www.audioglobe.it

Formato:

CD-R

Anno di Pubblicazione:

2013

Titoli:

1) The Run 2) Last Place 3) Rainland 4) The Shine 5) Waiting To Be Kill 6) Higher Than The Sun 7) Emily 8) Purgatory

Durata:

31:08

Con:

Marcello Rossi

ritorno al futuro

x Ferruccio Fiaschetta (no ©)

Reduce da numerose avventure attraverso vari stili della musica rock (all'interno di band quali Nativist, Greyscale, Najra, Los Dragos, Golden Shower, Bongley Dead...) e con alle spalle circa quattro lustri di onorata carriera, Marcello Rossi vira in Monsieur Voltaire per un disco da folksinger più o meno elettrico. Svariati i punti di riferimento, al di là e al di qua dell'Atlantico, seppure i principali sembrino covare in terra d'Albione, esattamente alla corte di Monsieur Lennon e Monsieur Barrett; con le dovute correzioni, sia chiaro, che pur non essendo in rosso ci sono e si sentono. The Run, ad esempio, potrebbe essere un mix fra Lennon, i primi Pink Floyd e un qualsiasi gruppo attivo nella Seattle degli anni '90. Last Place, poi, fa pensare a un marriage fra i Credence più prossimi alla psychodelia e il pop inglese, quello sui generis. Rainland e Purgatory, invece, sono musica roots americana e ricordano, il secondo in particolar modo, Palace e dintorni. The Shine, con coda ambient alla Broadrick, volge lo sguardo a un mood vagamente drakiano, con un cantato che rimanda però al solito Lennon, mentre l’avvicinamento al songwriter della 'luna rosa' si fa poi più focalizzato in Waiting To Be Kill e, soprattutto, Higher Than The Sun. Emily, infine, è puro Syd Barrett, pur senza 'see' e 'play'.
Sicuramente, l'avrete capito, non siamo in presenza di un lavoro particolarmente originale, ma “33” è comunque un bel CD che i fan dei nomi citati accoglieranno come manna.
Ma, soprattutto quando la commistione fra le varie influenze riesce più amalgamata, il dischetto può essere apprezzato anche da un pubblico ben più vasto.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 3/4/2014
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2014 ...

`Live Bujùn Dokument / Graz / June 11th 2009´  

`Op Der Schmelz Live´ // `Cactus Truck Live In USA (with Jeb Bishop and Roy Campbell)´  

`Mercato centrale´  

`Superstitions´  

`u-ex(perimental)´  

`Artefacts – Solo Electronics´ // `Sympathetic, (a)symmetric – New Music for Piano´  

`Nina´  

`3´  

`Oltreorme´  

`BIOS´  

`Live At The Bimhuis´  

`Sung Inside A House´  

`Sale quanto basta´  

`Private Poverty Speaks To The People Of The Party´ // `The Imagination Liberation Front Thinks Again´ // `Read Between The Lines... Think Outside Them´  

`New Music For Old Instruments´ // `Archaic Variations - Localization´  

`Arriving Angels´  

`Zodiaco Elettrico – Aidoru performs Karlheinz Stockhausen’s Tierkreis´  

`Appunti Mozurk Vol. 1´  

`Long Story Short´  

`Stand Up Comedy´ // `Renard´  

`Quando sono assente mi manco (crisi d'identità contemporanee)´  

`Walking Mountains´  

`33´  

`Black Swan´ // `Second Law of Thermodynamics´  

`Fuochi di stelle dure´  

`The Polvere’s Farewell´  

`For Seasons # 001: Melting Summer´ // `For Seasons # 002: ゆきどけ´  

`Mezzanota´  

`A Day In The Life Of...´  

`The Earth Cries Blood´  

`Jo Ha Kyū´  

`Surgical Steel´  

`This Place / Is Love´  

`Baxamaxam´  

`La fisica delle nuvole´  

`Conquistare il mondo´  

`Heavy Heart / Faker´ // `Faker´  

`Purple Orange´  

`Zwirn´  

`Aquarium Eyes´  

`Tape Crash #6´  

`Pioneer 23´  

`Give No Quarter´  

`Europa´  

`The First Will & Testament´ // `Don’t Pressure The Man With The Knife´  

`The Old Good Summer - Tape Crash # 7´  

`Interiors´  

`For Bunita Marcus (1985)´  

`Thursday Evening´  

`Ujamt / Harmony Hammond´  

`War Tales´  

`Una Nessuna Centomila´  

`Endimione´ // `Bunga Bunga´ // `Non vogliamo un paradiso´  

`I diari miserabili di Samuel Geremia Hoogan´  

`Kawax´ // `Có Còl e Raspe´  

`Promises´ // `Terre in vista´ // `Jacopo Bordoni – Muratore Poeta Ribelle´  

`Hornbread´  

`Moondog Mask´  

`Niton´  

`Algebrica´  

`Like Lamps On By Day´  

`Safe In Their Alabaster Chambers´  

`Damn! (Freistil-Samplerin # 3)´  

`The Jackals´  

`Stones No.2´ // `Sternenstaub´  

`Tecniche arcaiche´ // `Prima di qualsiasi altra cosa allora si perderà´  

`Circus´  

`Self Portrait In Pale Blue´  

`Mikan´  

`LOL-a-bye´ // `Prendi fiato´