`LOL-a-bye´ // `Prendi fiato´

Autore disco:

The Yellow // Molla

Etichetta:

Otium Records (I) // Auand Records (I)

Link:

www.otium-records.com
www.auand.com/distributors/

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2013

Titoli:

1) Thousand Lights 2) Last Steps 3) Fall That Way 4) N.I.N.O. 5) Comeback 6) The Glass 7) Summer Stars 8) Music Of The Rain 9) Perfect Drug 10) Autumn Leaves + LOL-a-bye (Ghost Track) // 1) Barbie ‘83 2) In Silenzio 3) I Nostri Occhi 4) 7 di Novembre 5) In riva al mare 6) Aldilà 7) Lontano da te 8) Via Brioschi 32 9) Sottovoce 10) Prendi fiato

Durata:

42:51 // 34:26

Con:

Gianluca ‘Foster’ Damiani, Francesco Andrea Loiacono, Claudio ‘Sdrumità’ Mazzarago + Luca Giura ‘Molla’, Ettore Potente, Marcello Magro ‘Reverendo’, Salvatore Pirolo // Luca Giura ‘Molla’, Ambra ‘Amber’ Susca, Giuseppe Saponari, Francesco Diodati, Niko Giannotti, Erica Mou, Gianluca ‘Foster’ Damiani, Andrea Messina, Pasquale Giura, Marco Valente

tira e molla dalla puglia

x Ostilia Sedici (no ©)

Dal fertile humus pugliese non ci arriva solo la pizzica e, dopo il notevole “Una nessuna centomila” di Marzia Stano, ecco altri due dischi comunque meritevoli di segnalazione anche se, devo dire, il loro mood non si adatta proprio perfettamente ai gusti del lettore di sands-zine. “LOL-a-bye” e “Prendi fiato” condividono, oltre a un comun denominatore geografico, la partecipazione incrociata dei due frontmen, Gianluca ‘Foster’ Damiani e Luca Giura ‘Molla’.

I flyer presentano gli Yellow come «una band brit-pop di Bari che canta esclusivamente brani originali in lingua inglese», la qual cosa vuol dire tutto e niente, ma se andiamo a spulciare fra i campioni del genere – almeno fra quelli che io conosco come tali - appare chiaro che quello del gruppo pugliese è un brit-pop sghembo se non, più precisamente, un american(brit)-pop. Mi sembra infatti di sentire bella tosta l'influenza di gruppi americani come Nirvana o Eels, soprattutto nella voce e nel modo in cui Damiani la utilizza. La loro è una miscela sospesa fra l'acustico e l'elettrico al cui interno svolgono un ruolo di rilievo sia le elettroniche sia il pianoforte, naturalmente a fianco delle classiche chitarre (acustiche ed elettriche) e batteria.
Un’altra notizia letta nei flyer è che «l’uscita dell’album è stata fortemente voluta dai sostenitori del gruppo che hanno aderito alla campagna di crowdfunding su Indiegogo… …raccogliendo consensi e simpatie e riuscendo, in poco più di un mese e mezzo, a superare la cifra raccolta di 6000 euro». Facile da credere, essendo le loro musiche ‘giovani’, brillanti e ruffiane in giusta dose.
Se una critica si può fare riguarda l'indugiare eccessivo, da parte del cantante, in yodelismi di per se non negativi, se non fosse che finiscono col ricordare troppo da vicino quella cacca d'uomo auodefinitosi Bono Vox (quest’ultimo, probabilmente, è un parente stretto di Matteo Renzi!!!!).

Luca Giura ‘Molla’, ex voce de Il sogno, si allinea invece alla tradizione di quella musica leggera italiana che si contamina con il rock, e lo fa con competenza e capacità. Anche nel suo disco sono individuabili quelli che, almeno per me, rappresentano dei difetti dovuti sicuramente a una esuberanza giovanile mal contenibile: una batteria spesso troppo pompata e forzature della voce un po’ sopra le righe.

Si tratta chiaramente di due giovani realtà alle prime armi che stanno nei pressi di un bivio: da una parte c’è la difficile ricerca di un percorso personale e dall'altra la facile strada di un innocuo mainstream. Attendiamoli oltre il bivio per capire quale percorso intendono scegliere.

Jacopo Andreini, in un'intervista che pubblicheremo a breve, parla della Puglia come di una regione speciale, e alla luce di tutta questa vitalità è facile credergli.


click to enlarge!click to enlarge!

click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 5/12/2014
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2014 ...

`Live Bujùn Dokument / Graz / June 11th 2009´  

`Op Der Schmelz Live´ // `Cactus Truck Live In USA (with Jeb Bishop and Roy Campbell)´  

`Mercato centrale´  

`Superstitions´  

`u-ex(perimental)´  

`Artefacts – Solo Electronics´ // `Sympathetic, (a)symmetric – New Music for Piano´  

`Nina´  

`3´  

`Oltreorme´  

`BIOS´  

`Live At The Bimhuis´  

`Sung Inside A House´  

`Sale quanto basta´  

`Private Poverty Speaks To The People Of The Party´ // `The Imagination Liberation Front Thinks Again´ // `Read Between The Lines... Think Outside Them´  

`New Music For Old Instruments´ // `Archaic Variations - Localization´  

`Arriving Angels´  

`Zodiaco Elettrico – Aidoru performs Karlheinz Stockhausen’s Tierkreis´  

`Appunti Mozurk Vol. 1´  

`Long Story Short´  

`Stand Up Comedy´ // `Renard´  

`Quando sono assente mi manco (crisi d'identità contemporanee)´  

`Walking Mountains´  

`33´  

`Black Swan´ // `Second Law of Thermodynamics´  

`Fuochi di stelle dure´  

`The Polvere’s Farewell´  

`For Seasons # 001: Melting Summer´ // `For Seasons # 002: ゆきどけ´  

`Mezzanota´  

`A Day In The Life Of...´  

`The Earth Cries Blood´  

`Jo Ha Kyū´  

`Surgical Steel´  

`This Place / Is Love´  

`Baxamaxam´  

`La fisica delle nuvole´  

`Conquistare il mondo´  

`Heavy Heart / Faker´ // `Faker´  

`Purple Orange´  

`Zwirn´  

`Aquarium Eyes´  

`Tape Crash #6´  

`Pioneer 23´  

`Give No Quarter´  

`Europa´  

`The First Will & Testament´ // `Don’t Pressure The Man With The Knife´  

`The Old Good Summer - Tape Crash # 7´  

`Interiors´  

`For Bunita Marcus (1985)´  

`Thursday Evening´  

`Ujamt / Harmony Hammond´  

`War Tales´  

`Una Nessuna Centomila´  

`Endimione´ // `Bunga Bunga´ // `Non vogliamo un paradiso´  

`I diari miserabili di Samuel Geremia Hoogan´  

`Kawax´ // `Có Còl e Raspe´  

`Promises´ // `Terre in vista´ // `Jacopo Bordoni – Muratore Poeta Ribelle´  

`Hornbread´  

`Moondog Mask´  

`Niton´  

`Algebrica´  

`Like Lamps On By Day´  

`Safe In Their Alabaster Chambers´  

`Damn! (Freistil-Samplerin # 3)´  

`The Jackals´  

`Stones No.2´ // `Sternenstaub´  

`Tecniche arcaiche´ // `Prima di qualsiasi altra cosa allora si perderà´  

`Circus´  

`Self Portrait In Pale Blue´  

`Mikan´  

`LOL-a-bye´ // `Prendi fiato´