`Video Music´

Autore disco:

Alexis Gideon

Etichetta:

Africantape (I/F)

Link:

www.alexisgideon.com

Formato:

DVD

Anno di Pubblicazione:

2009

Titoli:

1) Rock waves (creation myth) 2) Clement Mason 3) The rabbit shepard 4) Sock hop 5) Brimstone blaine 6) Old and gray world

Durata:

20:50

Con:

Alesix Gideon

Visioni del reale e del surreale a ritmo di hip-hop avanguardistico

x Daniele Guasco

Se questo fosse un semplice disco l’argomento principale di questa recensione sarebbe l’approccio di Alexis Gideon all’hip-hop, una visione musicale che non sfigurerebbe tra le migliori proposte targate Anticon, ma che riesce ad avere una personalità altissima, grazie a basi elaborate e trascinanti cariche di spunti e sonorità più che interessanti.
Gideon canta con voce impostata e mantenendo un ottimo ritmo anche nei momenti più riflessivi della storia di questo “Video music”, un groove nitido e rigoroso, perfetto per la musica su cui va ad adagiarsi.
Ma quello di Alexis Gideon non è un cd, è un dvd in cui a ogni canzone corrisponde parte di una storia. Si narrano infatti le avventure surreali di animali antropomorfi ispirati a personaggi della mitologia ungherese e di racconti popolari, portati però in uno scenario che varia tra momenti visionari, passaggi quasi realistici e ambientazioni fantascientifiche.
L’autore si dimostra artista versatile quindi, non solo come musicista capace di imbastire hip-hop avanguardistico e coinvolgente, ma anche come disegnatore e artista visivo, trasformando quindi le singole canzoni in capitoli di una narrazione.
La storia inizia con un viaggio lisergico semplice ma elegante, per ritrovarsi poi in un mondo oscuro e malinconico di pura alienazione.
Nel terzo capitolo protagonisti sono i colori di un reggia nella foresta, la musica si fa soffice di purezza pop mentre le rime di Gideon scorrono fluide come le immagini che accompagnano, tra disegni infantili collocati in un ambiente ultrarealistico in un ottimo equilibrio che mai diventa contrasto fino al finale del brano che con un crollo trasforma quelle che erano luce e natura in uno scenario nuovamente psichedelico e spaziale che combacia perfettamente con l’atmosfera musicale ipnotica.
Il quinto capitolo propone disegni e linee essenziali che si mischiano in un ritmo vertiginoso dando rapidità al surreale, portando l’ascoltatore fino al ritorno finale a una placida realtà post-apocalittica.
Un ottimo lavoro quindi, sia dal punto di vista musicale, che non mancherà di soddisfare chi apprezza un certo tipo di hip-hop poco convenzionale capace di spaziare tra diverse sonorità e di presentare una notevole ricerca sulle composizioni, che dal punto di vista visivo, perfetta espressione di una fervida immaginazione.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 29/4/2010
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2010 ...

`Il crollo della stufa centrale´  

`Folkanization´  

`Babirussa Capibara´  

`Compassione e risentimento´  

`Improvisations 1-4´  

`C'est la dernière chanson´  

`The angular acceleration of light in the unsound mind of my uncle dead in Michigan´  

`At The Cut´  

`And´  

`The impossible story of Bubu´  

`Lake Effect´  

`Renegades´  

`6 canzoni´  

`Erimos´ // `Kapnos´  

`A Guide To The Music Of The 21st Century´  

`PIVIXKI´ // `End of Daze´  

`Comunicato n.2´  

`The Modern Expressing Machines Of Revolutionary Youth Laboratory´  

`Kristallivirta´ // `Monsters & Miasmas´ // `Little things´ // `Live at the LUCREZIA´ // `Tron´ // `Conference of the aquarians´  

`Controverso´  

`Sleepless Night´ / `Marit´  

`Pantagruele´  

`Abisso del passato 1 & 2´  

`Brewed in Belgium´  

`La Chanson de Mai´  

`Anche i Cinghiali Hanno la Testa´  

`A Little May Time Be´  

`You A Lie´  

`Cardinal´  

`Lamo La Stiabe´  

`To Humble a Nest´ // `Days´  

`Voices´  

`When The Rains Come´ // `Live at Cox 18, 17-10-2009´  

`Cono di ombra e luce´ // `Serendipity´  

`Sicotronic Records´  

`Il tempo dei lupi´  

`Someday I will be called upon regarding matters of tone - Collected Works: Volume One´  

`Dead man’s bones featuring the Silverlake conservatory of music children’s choir´  

`The Science of Chaotic Solutions´  

`The mutant affair´ // `Le politiche del prato´  

`ricamatrici´  

`Il Nuovo è Al Passo Coi Tempi´  

`Ode´  

`Larkin Grimm And Rosolina Mar´ // `Last Days Vol. II´  

`Noble Art ´  

`Yawling Night Songs´  

`Maddalena, Maria´  

`Twig and Twine´  

`Qui Jiang Lu´  

`Video Music´  

`III° Tagofest´  

`Sliptong´ // `Hazentijd´  

`Agaspastik´ // `Zero Centigrade´  

`Sui´  

`Black Lotos´ // `Silence Is The Only Music´ // `We Were The Phliks´ // `Celestial Flowings´  

`Infininiment´  

`La musica rock-progressiva europea´  

`La Vergine e la Rivoluzione´  

`da nessuna parte´  

`L’ultimo re´ // `Live at Arci Blob´  

`Distances´  

`ん´  

`Protoplasmic´  

`Doves Days in Palermo´ // `Diospyros´ // `Hyaline´  

`We’ve tried nothing and we’re all out of ideas´  

`Il fuoco´  

`24/01/2010´  

`Rrrruuuunnnniiii´  

`The carpenter´  

`Populargames´  

`Helen Money´ // `In Tune´  

`Holy Broken´  

`Orastanne´ // `Live @ LHUBrificio´  

`Ovations´  

`Rid the Tree of its Rain´  

`Il Nuovissimo Mondo´  

`E’ltica, Sermony Your Nihilism´  

`Dante Concert´  

`Tales From The Sky (H) Earth´ // `Meditation On Mystery Bird´ // `God Has A Dog Dog Has A God´  

`Kreuzung Zwei (Creatura Per Creaturam Continetur)´  

`Notte di mamma´  

`Multitude´  

`Sator´  

`Ghostly Garden´  

`Guano padano´ // `Musica per Ciarlatani Ballerine e Tabarin´  

`The Venetian Book of the Dead´  

`I Could not Love You More´  

`Fractal Psych-obsessions For Rural Chaos´  

`Sunlight & Water´  

`Razoj´  

`The World of Make Believe´  

`Siamo Nati Vegetali´  

`Popular Greggio´  

`We Are All Counting On You, William´  

`Iron Kim Style´  

`Kc´  

`The Road´  

`Fortresses´  

`Stateless´  

`Comfortable problems´  

`Extreme Dreaming´ // `Disco Blu´  

`Ai Piedi del Monte´  

`Seasick Blackout´  

`Mid Summer At The Winters´  

`In Absentia´  

`15 Improvisations for Solo Electric Guitar´ // `12 Improvised Compositions for Solo Electric Guitar´  

`Alle Basi della Roncola´  

`Scarnoduo´  

`Dna ep´ // `Hangover the top´ // `Made flesh´ // `Three hundred´  

`Sequens´ // `Hums´  

`Im Not As Good At It As You´  

`From The Wooden Floor´  

`Electric babyland´  

`Durée´  

`Volume 3 - r.u.g.h.e.´ // `Volume 4 – Onde´ // `Volume 5 - Demon Cycle, 1-9´  

`Progress/Regress´  

`Beurk´  

`Songs About Music´  

`In due corpi´  

`Tempesta di fiori´  

`Alive and Rising´ // `III´ // `Malelieve´  

`Yellow´ // `Drawings / Back To The Plants´ // `Alchemy´  

`Sold Out! (25 Soundtracks)´  

`Chicken Feet (Live at the Bimhuis)´  

`Never Pet A Burning Dog´  

`Low Sun / High Moon´  

`Phonometak #7´  

`Tube Overtures´  

`Music in Four Movements´  

`The City Of Simulation [14 audio-visual poems]´  

`Waiting For The Darkness´  

`L'isola´  

`Clan´  

`Our Prayer´ // `Up To Earth´  

`Harold Nono / Hidekazu Wakabayashi´  

`Tajga´  

`Techno Lovers´ // `Karel Thole´  

`Instruments of the Devil´