`III° Tagofest´

Autore disco:

Autori Vari

Etichetta:

Bar La Muerte, Boring Machines, Burp Pub, fromSCRATCH, Fratto9 Under The Sky, Holidays Rec, Lisca, Lizard Rec, Marinaio Gaio, People From The Mountains, Rotor Audio Club, Rudimentale, To Lose La Track, Wallace Rec (I)

Link:

www.barlamuerte.com
www.boringmachines.it
www.burpenterprise.com
www.fratto9.com
www.fromscratch.it
www.holidaysrecords.it
www.liscarecords.com
www.lizardrecords.it

Email:

Formato:

DVD

Anno di Pubblicazione:

2009

Titoli:

1-15) .....

Durata:

64:12

Con:

Afraid! / Airportman / Almandino Quite Deluxe / Be Invisible Now! / Dada Matto / Fuzz Orchestra / Harschcore / I/O / Jealousy Party / Larsen Lombriki / Miranda / Musica Da Cucina / Ovo / Tiger!Shit!Tiger!Tiger! / With Love

…REST IN PEACE

x Andrea Ferraris

Come molti di voi sapranno il Tago Fest è uno dei pochi esperimenti riusciti di fusione di intenti, un festival che unisce parecchie etichette e generi diversi sotto l'idea di uno showcase indie-pendente. Un assaggio multiplo se non una specie di rapporto annuale di quello che accade in Italia, nonostante l'ottima qualità di alcuni gruppi e la buona resa di altri non si tratta necessariamente dei migliori materiali usciti in ambito italiano, anche se spesso le cose coincidono anche, però bene o male alcune delle etichette più longeve e dei musicisti più conosciuti in certi ambiti hanno partecipato attestando l'importanza dell'evento. Spesso si raggiunge l'apice proprio qualche momento prima del tracollo oppure americanamente parlando "it's always darkest before the dawn" come dicevano i Turning Point, una parabola che con un certo rammarico si adatta anche alla storia del Tago Mago di Massa che del Tagofest è e in un certo senso rimarrà la sede storica. É pur sempre vero che un circuito o una scena dura quel che dura, è nella legge naturale che governa il mondo, non per nulla spesso l'immagine letteraria di un vampire è quella di un "dannato", per l'appunto con-dannato a vivere in eterno. Dobbiamo quindi farci crescere dei baffi degni dei riot gay di Castro street e cantare con orgoglio un "who wants to live forever" assumendo le buffissime pose di Freddy Mercury?...non credo, ma va accettato solo che tutto duri quanto può, quanto riesce e quanto deve. Il Tago Mago ha chiuso i battenti sotto un multone dei vigili, schiacciato dagli improperi di un vicinato che "non poteva tollerare" tutti quei freak per ben tre giorni l'anno" e per quanto non invidi gli yenkee, pensare che là possano suonare quattro gruppi power noise nel tuo salotto senza che nessuno si lamenti (o peggio che tu multi) mentre qui riesci a malapena a non prendere una multa da SIAE, vigili, insulti dei passanti, scarsa disattenzione, snobbismo dagli stessi fruitori probabili e così via mette parecchia tristezza. Lasciando da parte delle inutili nostalgie per un evento che bene o male siamo sicuri che avrà un seguito, resta questa testimonianza coprodotta da alcune delle etichette pilastro del Tagofest e da alcune di altre più o meno note. Nicola Quiriconi fa un ottimo lavoro che seppur molto differente potrebbe ricordare vagamente il lavoro che aveva già effettuato Andrea Caccia in occasione delle Arrington De Dyoniso Quartet di cui non posso che consigliare di reperire la videocassetta. Una specie di reportage-documentaristico invece che dei live veri e propri che fra gli altri riprendono alcuni dei migliori gruppi della terza edizione dagli I/O ai With Love, dagli Ovo a Be Invisible Now, dagli Afraid agli Harshcore. Buon montaggio, suono discreto e dei filmati che bene o male documentano perfettamente l'atmosfera dei live di quella specifica edizione. Non trattandosi di un vero e proprio documentario non ci sono tracce che attestino l'intera dimensione stile meeting dell'evento, ma un buono spaccato dei live ad esso connessi. Un gran bel lavoro che dimostra come anche con mezzi molto esigui si possano fare lavori parecchio interessanti.

Altri link:
www.marinaiogaio.org
www.fromthemountains.com
www.larsenlombriki.it
www.rudimentale.com
www.toloselatrack.org
www.wallacerecords.com


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 15/4/2010
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2010 ...

`Il crollo della stufa centrale´  

`Folkanization´  

`Babirussa Capibara´  

`Compassione e risentimento´  

`Improvisations 1-4´  

`C'est la dernière chanson´  

`The angular acceleration of light in the unsound mind of my uncle dead in Michigan´  

`At The Cut´  

`And´  

`The impossible story of Bubu´  

`Lake Effect´  

`Renegades´  

`6 canzoni´  

`Erimos´ // `Kapnos´  

`A Guide To The Music Of The 21st Century´  

`PIVIXKI´ // `End of Daze´  

`Comunicato n.2´  

`The Modern Expressing Machines Of Revolutionary Youth Laboratory´  

`Kristallivirta´ // `Monsters & Miasmas´ // `Little things´ // `Live at the LUCREZIA´ // `Tron´ // `Conference of the aquarians´  

`Controverso´  

`Sleepless Night´ / `Marit´  

`Pantagruele´  

`Abisso del passato 1 & 2´  

`Brewed in Belgium´  

`La Chanson de Mai´  

`Anche i Cinghiali Hanno la Testa´  

`A Little May Time Be´  

`You A Lie´  

`Cardinal´  

`Lamo La Stiabe´  

`To Humble a Nest´ // `Days´  

`Voices´  

`When The Rains Come´ // `Live at Cox 18, 17-10-2009´  

`Cono di ombra e luce´ // `Serendipity´  

`Sicotronic Records´  

`Il tempo dei lupi´  

`Someday I will be called upon regarding matters of tone - Collected Works: Volume One´  

`Dead man’s bones featuring the Silverlake conservatory of music children’s choir´  

`The Science of Chaotic Solutions´  

`The mutant affair´ // `Le politiche del prato´  

`ricamatrici´  

`Il Nuovo è Al Passo Coi Tempi´  

`Ode´  

`Larkin Grimm And Rosolina Mar´ // `Last Days Vol. II´  

`Noble Art ´  

`Yawling Night Songs´  

`Maddalena, Maria´  

`Twig and Twine´  

`Qui Jiang Lu´  

`Video Music´  

`III° Tagofest´  

`Sliptong´ // `Hazentijd´  

`Agaspastik´ // `Zero Centigrade´  

`Sui´  

`Black Lotos´ // `Silence Is The Only Music´ // `We Were The Phliks´ // `Celestial Flowings´  

`Infininiment´  

`La musica rock-progressiva europea´  

`La Vergine e la Rivoluzione´  

`da nessuna parte´  

`L’ultimo re´ // `Live at Arci Blob´  

`Distances´  

`ん´  

`Protoplasmic´  

`Doves Days in Palermo´ // `Diospyros´ // `Hyaline´  

`We’ve tried nothing and we’re all out of ideas´  

`Il fuoco´  

`24/01/2010´  

`Rrrruuuunnnniiii´  

`The carpenter´  

`Populargames´  

`Helen Money´ // `In Tune´  

`Holy Broken´  

`Orastanne´ // `Live @ LHUBrificio´  

`Ovations´  

`Rid the Tree of its Rain´  

`Il Nuovissimo Mondo´  

`E’ltica, Sermony Your Nihilism´  

`Dante Concert´  

`Tales From The Sky (H) Earth´ // `Meditation On Mystery Bird´ // `God Has A Dog Dog Has A God´  

`Kreuzung Zwei (Creatura Per Creaturam Continetur)´  

`Notte di mamma´  

`Multitude´  

`Sator´  

`Ghostly Garden´  

`Guano padano´ // `Musica per Ciarlatani Ballerine e Tabarin´  

`The Venetian Book of the Dead´  

`I Could not Love You More´  

`Fractal Psych-obsessions For Rural Chaos´  

`Sunlight & Water´  

`Razoj´  

`The World of Make Believe´  

`Siamo Nati Vegetali´  

`Popular Greggio´  

`We Are All Counting On You, William´  

`Iron Kim Style´  

`Kc´  

`The Road´  

`Fortresses´  

`Stateless´  

`Comfortable problems´  

`Extreme Dreaming´ // `Disco Blu´  

`Ai Piedi del Monte´  

`Seasick Blackout´  

`Mid Summer At The Winters´  

`In Absentia´  

`15 Improvisations for Solo Electric Guitar´ // `12 Improvised Compositions for Solo Electric Guitar´  

`Alle Basi della Roncola´  

`Scarnoduo´  

`Dna ep´ // `Hangover the top´ // `Made flesh´ // `Three hundred´  

`Sequens´ // `Hums´  

`Im Not As Good At It As You´  

`From The Wooden Floor´  

`Electric babyland´  

`Durée´  

`Volume 3 - r.u.g.h.e.´ // `Volume 4 – Onde´ // `Volume 5 - Demon Cycle, 1-9´  

`Progress/Regress´  

`Beurk´  

`Songs About Music´  

`In due corpi´  

`Tempesta di fiori´  

`Alive and Rising´ // `III´ // `Malelieve´  

`Yellow´ // `Drawings / Back To The Plants´ // `Alchemy´  

`Sold Out! (25 Soundtracks)´  

`Chicken Feet (Live at the Bimhuis)´  

`Never Pet A Burning Dog´  

`Low Sun / High Moon´  

`Phonometak #7´  

`Tube Overtures´  

`Music in Four Movements´  

`The City Of Simulation [14 audio-visual poems]´  

`Waiting For The Darkness´  

`L'isola´  

`Clan´  

`Our Prayer´ // `Up To Earth´  

`Harold Nono / Hidekazu Wakabayashi´  

`Tajga´  

`Techno Lovers´ // `Karel Thole´  

`Instruments of the Devil´