`Daily Birthday´

Autore disco:

Replace The Battery

Etichetta:

In The Bottle / Audioglobe (I)

Link:

www.myspace.com/replacethebattery
www.myspace.com/inthebottlerecords

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2010

Titoli:

1) Ten Points 2) Against Choppers 3) Daily Birthday 4)Remember Me 5) My Bloody Sacrifice 6) Lupo 7) Sonic Silence8) Out In Space

Durata:

38:03

Con:

Francesco, Angelo, Giuseppe, Matteo, Alessandro

Una buona promessa

x Alberto Carozzi

«“Daily Birthday” è un viaggio spaziale organizzato da 5 esperti di gite fuori porta». Con queste parole i padovani Replace The Battery c'invitano all'ascolto del loro album d'esordio, totalmente e più che degnamente autoprodotto.
Un invito che raccolgo volentieri, che se per muovere il corpo bisogna arrangiarsi come si può, la mente può comunque andare ovunque, meglio se aiutata da buona musica.
Il brano d'apertura, Ten Points, è senza mezzi termini splendido, un sommesso e calibrato crescendo di ritmi e textures psichedelici affiancati dalle oscillazioni di una voce che mi ricorda tanto tanto Mark Kozelek, e tanto tanto mi piace.
Il finale getta i presupposti per quello che sarà poi l'umore diffuso del disco. Entriamo decisamente in territorio post-rock, sia quello della prima ora che ama lasciarsi trascinare in epiche deflagrazioni chitarristiche, sia quello più recente contaminato da elettronica e new wave.
Non ci sono particolari azzardi, aldilà di un timido tentativo di lasciare un cerchio non chiuso (Against Choppers) o le graziose Daily Birthday e My Bloody Sacrifice, che sfiorano un ritorno alla cosiddetta 'forma canzone' e paradossalmente in questo contesto risultano episodi atipici.<
Dai Mogwai ai Piano Magic, passando per i Tarwater, i riferimenti sono abbastanza chiari, forse un po' troppo espliciti, e sebbene l'ascolto rimanga piacevole fino in fondo, forse è mancato un po' di coraggio per spiccare davvero quel volo promesso all'inizio.
C'è del buono e c'è da scavare. Insomma, un buon rodaggio e una maggiore esperienza daranno senz'altro a Replace The Battery quelle armi necessarie a distinguersi e brillare di luce propria.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 17/3/2011
  Torna al Menù Principale
 Archivio dell'anno 2011 ...

`High Violet´  

`Tibi´  

`Hologramatron´  

`Repas Froid´ // `Jeanne´ // `Hystérie Off Music´  

`Choose´  

`Live´ // `1/4´  

`Black Tar Prophecies 4´  

`Three´  

`Treize Onze Douze´ // `Reflet´ // `11:48 – 09:01´  

`The Haunting Triptych´  

`The Halfduck Mystery´  

`Forgotten Realm´  

`We Recruit´ // `It’s raining on one of my islands / Le petit chaperon beige´  

`Clam, Dolenter´  

`C’est La Dernière Chanson Tour – August 2009´ // `He Would Come Home Through The Window, Job In Hand´  

`Byznich´ // `Live At Radio Kairos / Reminder´ // `From The Tale Of Pigling Bland´  

`Last Tango in Paris (the music of Gato Barbieri & Jazztangos)´  

`A Book Of Songs For Anne Marie´  

`Third segment´  

`Your Future Our Clutter´  

`Lost´  

`A Song To The City´  

`Invocalizations´  

`Conspiracy´  

`Selamatkan Bumi (Save the Planet)´  

`Daily Birthday´  

`Insect tracks´  

`Margareth, Frank and the Bear´  

`Illuminate´  

`Lieu´ / `Detrimental dialogue´  

`Sunset to Sunrise´  

`『海辺より (From Seaside)´  

`Estremo Oriente Mediocre Occidente´  

`Baba - Festival di Arti Eccentriche e Culture Esplose - 2010´  

`FreeFall´  

`Dancing judas´ / `News from Belgium´  

`Getting Closer´  

`Folia´ // `Rebetika´  

`No Room For The Weak´  

`Amirbar´  

`Ordine ’91 – ’96´  

`Re-Conditioned´  

`Charlie The Bold´  

`Bootstrap Paradox´  

`Gravissima´  

`As a Leaf or a Stone´  

`Heraclite´  

`Lakefront´  

`Onrushing Cloud´  

`Quarzo´  

`Phonometak #8´  

`Repas Froid´ // `Ante-Mortem´ // `Les Comores´  

`Qualcosa nel mio Piccolo´  

`Same Difference´  

`La macarena su Roma´  

`Chronophage´  

`Zwei´  

`Bacco´  

`Night Kitchen – an hour of ruined piano´ // `Capsizing Moments´  

`Il gioco del silenzio´ // `Come sta Annie?´  

`Hazey Tapes - ep´  

`Closer to the small/dark/door´  

`The red giant meets the white dwarf´  

`In movimento´ // `Mixing Berries´ // `Il funerale della ninfea´  

`Bar<->Bari´  

`Concrete Songs´  

`Foam and Souls´  

`Chàsm' Achanès (Huge Abyss)´  

`The Rough And Rynge´  

`Tank´  

`Inertiadrome´ // `Renditions´ // `AM/FM´ // `8-inch #4´ // `Kriiskav Valgus´ // `MoHa! / Tape That split 10-inch´  

`Qua 'ndo lu cautu se mori´  

`Wow´  

`Live at Bloom 22/2/2011´  

`Goatness´  

`Jeanne Of The Dark´  

`Waspnest´ // `UpSet´  

`Accordion Koto´  

`Less Action, Less Excitement, Less Everything´  

`Mangiare!´  

`Notes for the synthesis´  

`The Ambush Party´ // `KA DA VER´  

`Electronicgirls Vol # 1´  

`Whale Heart, Whale Heart´  

`Nijika´  

`(Oversteps)´ // `Gravitoni´ // `Oleva´ // `it’s a musthang / midnight mutant´  

`Have a Nice Trip´  

`Anemici: sangue dalle rape´  

`Teem´  

`Auk/Blood´ // `Sinaa´  

`Mail From Fushitsusha´ // `You Should Prepare To Survive Through Even Anything Happens´  

`I’m Not Like You´  

`Deepwater Blackout´  

`Indivenire´  

`0509´ // `Astrana´ // `# 1´  

`Živili´  

`Lost Bags´  

`Death By Water´  

`Tutti dicono guardiamo avanti´  

`La foce del ladrone´  

`Wanna be Dino´ // `Delay Jesus ‘68´  

`Canzoni dalla voliera´  

`TNZR001´  

`Now That It's The Opposite, It's Twice Upon A Time´  

`Frontiera´  

`大罐 Big Can´  

`月球专用音乐 Music for Listening to the Moon´  

`Somewhere Out There´  

`Il Rombo Strozzato - impro ensemble´  

`Zzolchestra´  

`Galactic Boredoms´  

`Super Axel Dörner´ // `Lohn & Brot´  

`Pineda´  

`L’Italia nelle canzoni´