`In movimento´ // `Mixing Berries´ // `Il funerale della ninfea´

Autore disco:

Hyaena Reading // Honeybird & The Birdies // Silvia Leoni, La Guerra delle Formiche & Morning Opera

Etichetta:

Subterra (I)

Link:

www.subterralabel.com/

Formato:

CD-R, mp3

Anno di Pubblicazione:

2010

Titoli:

1) Sinestesia resistente 2) In Movimento 3) Acciaio 4) Atto d’amore 5) Al mattino 6) Nel calore dell’alba // 1) b+ 2) Quemby The Queen Bee 3) Charlas 4) La Bête Mouffette 5) Don’t Trust The Butcher 6) Usain Bolt 7) Tommy 8) Pequeninho Frango 9) b (An Homage To The Bagel) 10) Sexy Tour Guide / Tutto al limone 11) Maximon / Guatemala Feliz 12) Those Who Never Made It Back Home 13) Dolores Inside 14) Shrinking Mind 15) b- // 1) L’Amour Fou 2) La Redenzione 3) Mary Says 4) In Questo Momento 5) Penombra 6) Coda

Durata:

16:39 // 55:49 // 19:23

Con:

Francesco Petetta, Claudio Mancini, Camillo Ventola, Andrea Ruggiero, Gabriele Petrella // Honeybird, P-birdie, Gino ‘Ginobird’ Guain, Ladybird, Tomattobird, Pornobird // Silvia Leoni, Carlo Sanetti, Marco Puci, Eleonora Stassi

Cosa accade dalle parti del copyleft?

x e. g. (no ©)

«Sub Terra è una copyleft netlabel. Ciò significa che tutti i dischi prodotti e/o distribuiti sono rilasciati secondo una licenza Creative Commons che ne permette il download gratuito e legale e ne incoraggia la copia e la condivisione. La libera versione digitale qui disponibile non toglie nulla al fascino del supporto fisico, che è possibile acquistare on-line e ricevere tramite spedizione. L'altra forma di distribuzione fisica dei nostri lavori è ai banchetti dei nostri eventi e dei concerti degli artisti. Non abbiamo sostanziali limiti di genere. I dischi possono rientrare nell'ampia categoria del rock e del pop "indipendente", intendendo con questa parola perlopiù musica autoprodotta o prodotta tramite i mezzi a noi disponibili e slegata dai vincoli che regolano il mercato delle majors e delle indies (fondamentalmente, il mercato della musica "alternativa" di consumo). Le sonorità possono quindi variare da ciò che è ormai tradizionalmente etichettato come indie fino ad accenti più sperimentali, pop, cantautoriali...ed oltre. Inutile dire che ciò che più conta è il valore umano che può serbare anche il disco più lo-fi e rétro…».
Con queste parole inizia il manifesto riportato nello spazio internet di questo interessante marchio romano, e i tre dischi recensiti si confermano in linea con il programma tracciato.
“In movimento” è un mini partorito in soli tre giorni dal progetto Hyaena Reading. Testi in italiano, voce recitante, atmosfere minimali ma nervose allo stesso tempo. Il movimento è quasi impercettibile. Sembra di sentire un mix fra i primi Starfuckers e gli Antelope. Interessanti e una buona speranza per il futuro. Attendiamoli con fiducia al varco della prossima uscita.
Honeybird & The Birdies è invece un gruppo aperto (un trio di base) dalla composizione multi-nazionale. La musica è un delta ramificato fra pop, folk e varie tradizioni popolari, e ad essa fanno eco testi cantati in varie lingue. Attitudinalmente trovo legami con i gruppi di Amy Denio, con le Raincoats, con la misconosciuta Toychestra… Frizzanti.
Entriamo in tema cantautrici con la delicata Silvia Leoni che canta liriche in italiano, francese e inglese. Il primo brano ricorda il folk-progressive inglese di gruppi come i Trees, o di cantanti della stessa estrazione come Shirley Collins, ma già dal secondo si fa sentire una certa influenza da parte di Carmen Consoli, mentre il titolo del terzo sembra curiosamente volersi riagganciare alla linea delle Candy, Lisa, Stephanie e Jane che univa i Velvet Underground ai Jane’s Addiction. Prendiamo atto della sua esistenza e di questo delizioso mini-cd con la consapevolezza che una volta amalgamate le influenze e personalizzato ulteriormente un proprio modello espressivo saprà fare anche qualcosa di più grande.
Prestate un ascolto a questi dischi e date un’occhiata al sito web della Sub Terra. È il minimo che potete fare e il costo è praticamente nullo.


click to enlarge!click to enlarge!

click to enlarge!click to enlarge!

click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 20/6/2011
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2011 ...

`High Violet´  

`Tibi´  

`Hologramatron´  

`Repas Froid´ // `Jeanne´ // `Hystérie Off Music´  

`Choose´  

`Live´ // `1/4´  

`Black Tar Prophecies 4´  

`Three´  

`Treize Onze Douze´ // `Reflet´ // `11:48 – 09:01´  

`The Haunting Triptych´  

`The Halfduck Mystery´  

`Forgotten Realm´  

`We Recruit´ // `It’s raining on one of my islands / Le petit chaperon beige´  

`Clam, Dolenter´  

`C’est La Dernière Chanson Tour – August 2009´ // `He Would Come Home Through The Window, Job In Hand´  

`Byznich´ // `Live At Radio Kairos / Reminder´ // `From The Tale Of Pigling Bland´  

`Last Tango in Paris (the music of Gato Barbieri & Jazztangos)´  

`A Book Of Songs For Anne Marie´  

`Third segment´  

`Your Future Our Clutter´  

`Lost´  

`A Song To The City´  

`Invocalizations´  

`Conspiracy´  

`Selamatkan Bumi (Save the Planet)´  

`Daily Birthday´  

`Insect tracks´  

`Margareth, Frank and the Bear´  

`Illuminate´  

`Lieu´ / `Detrimental dialogue´  

`Sunset to Sunrise´  

`『海辺より (From Seaside)´  

`Estremo Oriente Mediocre Occidente´  

`Baba - Festival di Arti Eccentriche e Culture Esplose - 2010´  

`FreeFall´  

`Dancing judas´ / `News from Belgium´  

`Getting Closer´  

`Folia´ // `Rebetika´  

`No Room For The Weak´  

`Amirbar´  

`Ordine ’91 – ’96´  

`Re-Conditioned´  

`Charlie The Bold´  

`Bootstrap Paradox´  

`Gravissima´  

`As a Leaf or a Stone´  

`Heraclite´  

`Lakefront´  

`Onrushing Cloud´  

`Quarzo´  

`Phonometak #8´  

`Repas Froid´ // `Ante-Mortem´ // `Les Comores´  

`Qualcosa nel mio Piccolo´  

`Same Difference´  

`La macarena su Roma´  

`Chronophage´  

`Zwei´  

`Bacco´  

`Night Kitchen – an hour of ruined piano´ // `Capsizing Moments´  

`Il gioco del silenzio´ // `Come sta Annie?´  

`Hazey Tapes - ep´  

`Closer to the small/dark/door´  

`The red giant meets the white dwarf´  

`In movimento´ // `Mixing Berries´ // `Il funerale della ninfea´  

`Bar<->Bari´  

`Concrete Songs´  

`Foam and Souls´  

`Chàsm' Achanès (Huge Abyss)´  

`The Rough And Rynge´  

`Tank´  

`Inertiadrome´ // `Renditions´ // `AM/FM´ // `8-inch #4´ // `Kriiskav Valgus´ // `MoHa! / Tape That split 10-inch´  

`Qua 'ndo lu cautu se mori´  

`Wow´  

`Live at Bloom 22/2/2011´  

`Goatness´  

`Jeanne Of The Dark´  

`Waspnest´ // `UpSet´  

`Accordion Koto´  

`Less Action, Less Excitement, Less Everything´  

`Mangiare!´  

`Notes for the synthesis´  

`The Ambush Party´ // `KA DA VER´  

`Electronicgirls Vol # 1´  

`Whale Heart, Whale Heart´  

`Nijika´  

`(Oversteps)´ // `Gravitoni´ // `Oleva´ // `it’s a musthang / midnight mutant´  

`Have a Nice Trip´  

`Anemici: sangue dalle rape´  

`Teem´  

`Auk/Blood´ // `Sinaa´  

`Mail From Fushitsusha´ // `You Should Prepare To Survive Through Even Anything Happens´  

`I’m Not Like You´  

`Deepwater Blackout´  

`Indivenire´  

`0509´ // `Astrana´ // `# 1´  

`Živili´  

`Lost Bags´  

`Death By Water´  

`Tutti dicono guardiamo avanti´  

`La foce del ladrone´  

`Wanna be Dino´ // `Delay Jesus ‘68´  

`Canzoni dalla voliera´  

`TNZR001´  

`Now That It's The Opposite, It's Twice Upon A Time´  

`Frontiera´  

`大罐 Big Can´  

`月球专用音乐 Music for Listening to the Moon´  

`Somewhere Out There´  

`Il Rombo Strozzato - impro ensemble´  

`Zzolchestra´  

`Galactic Boredoms´  

`Super Axel Dörner´ // `Lohn & Brot´  

`Pineda´  

`L’Italia nelle canzoni´