`Auk/Blood´ // `Sinaa´

Autore disco:

Tagaq

Etichetta:

Jericho Beach Music (CDN)

Link:

www.jerichobeach.com
www.youtube.com/watch?v=8uQBlHy4_Mg

Formato:

CD

Anno di Pubblicazione:

2008 // 2005

Titoli:

1) Fax ~Tiriganiak 2) Fire ~ Ikuma 3) Growth 4) Gentle 5) Tategak 6) Force 7) Growl 8) Want 9) Hunger 10) Burst 11) Blood ~ Auk 12) Construction 13) Sinialuk // 1) Sila 2) Still 3) Qimiruluapik 4) Qiujaviit 5) Surge 6) Ancestors 7) Uvinik 8) Ilunikavi 9) Seamless 10) Origin 11) Suluk 12) Breather

Durata:

52:42 // 41:13

Con:

Tanya Tagaq Gillis, Jesse Zubot, Mike Patton, Cris Derksen, Graeme Peters, Mike Clark, Buck 65 (Richard Terfry), Juan Hernández, Shamik Bilgi // Tanya Tagaq Gillis, Jose Trincado “Triki”, Juan Hernández, Ugarte Anaiak, Bjork, Michael Red

un viaggio al di là della realtà

x e. g. (no ©)

Ho preso conoscenza di questa cantante spulciando su you tube alla ricerca di qualche video con Becky Foon, e sopra vi ho riportato il collegamento con quel video così capirete senza tante spiegazioni perché me ne sono immediatamente innamorato. Solo in seguito, cercando su internet notizie su di lei, ho realizzato che nel suo curriculum c’era una collaborazione eccellente come quella collezionata partecipando a “Medúlla” di Björk.
Tagaq è una Inuit (gli Eschimesi della fascia atlantica, da distinguere dagli Yupik della fascia pacifica) e contamina il canto di gola tradizionale della sua gente (Katajjaq) con la moderna musica occidentale, però è scevra da influenze derivate e dalla tradizione vocale classica e da quella jazz, e in questo risiede la sua particolarità e la sua originalità che la pongono a capo di un percorso affatto personale. Ascoltandola può sembrare che pecchi di björkismo ma, tenendo anche presente che l’islandese l’ha voluta con se, la realtà vuole l’opposto o, comunque e più probabilmente, recita come le due lady si siano influenzate a vicenda.
Dei due dischi, gli unici realizzati a suo nome da Tagaq, il più recente è il più ‘strumentale’ - con batteria, violino e violoncello che fanno saltuariamente la loro apparizione e con altre collaborazioni eccellenti (con Mike Patton e con il rapper canadese Buck 65) – mentre l’altro è più affidato alla voce, con il solo ausilio di qualche programmazione elettronica e con la presenza, in quattro titoli, del basco Ugarte Anaiak con la sua txalaparta (strumento a percussione tradizionale dell’Euskadi).
Se già non la conoscete fate in modo di approcciare questa cantante, senza porvi problemi del cazzo tipo «saranno bei dischi o saranno brutti dischi?».
Perché Tagaq è al di là del bene e del male.
Oltre la realtà.


click to enlarge!click to enlarge!

click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 17/8/2011
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2011 ...

`High Violet´  

`Tibi´  

`Hologramatron´  

`Repas Froid´ // `Jeanne´ // `Hystérie Off Music´  

`Choose´  

`Live´ // `1/4´  

`Black Tar Prophecies 4´  

`Three´  

`Treize Onze Douze´ // `Reflet´ // `11:48 – 09:01´  

`The Haunting Triptych´  

`The Halfduck Mystery´  

`Forgotten Realm´  

`We Recruit´ // `It’s raining on one of my islands / Le petit chaperon beige´  

`Clam, Dolenter´  

`C’est La Dernière Chanson Tour – August 2009´ // `He Would Come Home Through The Window, Job In Hand´  

`Byznich´ // `Live At Radio Kairos / Reminder´ // `From The Tale Of Pigling Bland´  

`Last Tango in Paris (the music of Gato Barbieri & Jazztangos)´  

`A Book Of Songs For Anne Marie´  

`Third segment´  

`Your Future Our Clutter´  

`Lost´  

`A Song To The City´  

`Invocalizations´  

`Conspiracy´  

`Selamatkan Bumi (Save the Planet)´  

`Daily Birthday´  

`Insect tracks´  

`Margareth, Frank and the Bear´  

`Illuminate´  

`Lieu´ / `Detrimental dialogue´  

`Sunset to Sunrise´  

`『海辺より (From Seaside)´  

`Estremo Oriente Mediocre Occidente´  

`Baba - Festival di Arti Eccentriche e Culture Esplose - 2010´  

`FreeFall´  

`Dancing judas´ / `News from Belgium´  

`Getting Closer´  

`Folia´ // `Rebetika´  

`No Room For The Weak´  

`Amirbar´  

`Ordine ’91 – ’96´  

`Re-Conditioned´  

`Charlie The Bold´  

`Bootstrap Paradox´  

`Gravissima´  

`As a Leaf or a Stone´  

`Heraclite´  

`Lakefront´  

`Onrushing Cloud´  

`Quarzo´  

`Phonometak #8´  

`Repas Froid´ // `Ante-Mortem´ // `Les Comores´  

`Qualcosa nel mio Piccolo´  

`Same Difference´  

`La macarena su Roma´  

`Chronophage´  

`Zwei´  

`Bacco´  

`Night Kitchen – an hour of ruined piano´ // `Capsizing Moments´  

`Il gioco del silenzio´ // `Come sta Annie?´  

`Hazey Tapes - ep´  

`Closer to the small/dark/door´  

`The red giant meets the white dwarf´  

`In movimento´ // `Mixing Berries´ // `Il funerale della ninfea´  

`Bar<->Bari´  

`Concrete Songs´  

`Foam and Souls´  

`Chàsm' Achanès (Huge Abyss)´  

`The Rough And Rynge´  

`Tank´  

`Inertiadrome´ // `Renditions´ // `AM/FM´ // `8-inch #4´ // `Kriiskav Valgus´ // `MoHa! / Tape That split 10-inch´  

`Qua 'ndo lu cautu se mori´  

`Wow´  

`Live at Bloom 22/2/2011´  

`Goatness´  

`Jeanne Of The Dark´  

`Waspnest´ // `UpSet´  

`Accordion Koto´  

`Less Action, Less Excitement, Less Everything´  

`Mangiare!´  

`Notes for the synthesis´  

`The Ambush Party´ // `KA DA VER´  

`Electronicgirls Vol # 1´  

`Whale Heart, Whale Heart´  

`Nijika´  

`(Oversteps)´ // `Gravitoni´ // `Oleva´ // `it’s a musthang / midnight mutant´  

`Have a Nice Trip´  

`Anemici: sangue dalle rape´  

`Teem´  

`Auk/Blood´ // `Sinaa´  

`Mail From Fushitsusha´ // `You Should Prepare To Survive Through Even Anything Happens´  

`I’m Not Like You´  

`Deepwater Blackout´  

`Indivenire´  

`0509´ // `Astrana´ // `# 1´  

`Živili´  

`Lost Bags´  

`Death By Water´  

`Tutti dicono guardiamo avanti´  

`La foce del ladrone´  

`Wanna be Dino´ // `Delay Jesus ‘68´  

`Canzoni dalla voliera´  

`TNZR001´  

`Now That It's The Opposite, It's Twice Upon A Time´  

`Frontiera´  

`大罐 Big Can´  

`月球专用音乐 Music for Listening to the Moon´  

`Somewhere Out There´  

`Il Rombo Strozzato - impro ensemble´  

`Zzolchestra´  

`Galactic Boredoms´  

`Super Axel Dörner´ // `Lohn & Brot´  

`Pineda´  

`L’Italia nelle canzoni´