`Balera Metropolitana´

Autore disco:

Maisie

Etichetta:

Spoot Music + Bluscuro + Snowdonia (I)

Link:

www.snowdonia.it
www.myspace.com/maisieit
it.wikipedia.org/wiki/Maisie

Formato:

2CD

Anno di Pubblicazione:

2009

Titoli:

Cd1: 1) Andavo a 100 All’Ora 2) Perché Quelle Strane Gocce Di Sangue Sul Corpo ***? 3) Voglia di Cosce e Di Sigarette 4) Balera Metropolitana 5) John Wayne Gacy 6) Maria 7) Quando Morì Crsiticchi (Fu Un Grande Dispiacere) 8) La Centrale Nucleare 9) BlueSpread Your Appendas Finito Male 10) Spread Your Appendages 11) Sabato Suicide 12) Turpe Turpe Marescià 13) L’Amore In Città 14) Hanno Ammazzato Un Bambino 15) Festival 16) Ballata Tristissima 17) Your Heavily-twined Limbs 18) Sette Sataniche Otto Volante 19) 3msc 20) Nostalgia Canaglia 21) Stereo A Cassette 22) Ultima Discoteca In Città / Cd2: 1) Polka Di Centrosinistra 2) Amore e Tabacchi 3) La Banana e il Parassita 4) Maggici 5) W Le Aliene 6) Frate Mitra 7) Io Non Protesto, Io Amo 8) Il Cielo è Spoglio 9) n. 79 – ISTITUTO MARINO (Via Ortopedico) 10) Si Sveglia 11) n. 79 – ISTITUTO MARINO (Via Ortopedico) versione di Mario Castelnuovo 12) Pelato, sì, Ma con La Brillantina 13) Il Giorno Più Bello Della Mia Vita 14) Elena 15) Ivana e Gabriella 16) Mogol e Panella 17) Musica Della Madonna 18) La Licantropia 19) Miaostelle 20) I Gatti Matti 21) Piante e Cadaveri 22) Niente da Scoprire

Durata:

73:47 / 73:50

Con:

Michele Alessi, Carmen Donofrio, Donato Epiro, Cinzia La Fauci, Luigi Porto, Alberto Scotti, Serena Tringali con: Ami Denio, Flavio Giurato, Mario Castelnuovo, Francesco Bosa, Andrea Comandino,Vittorio De Marin, Dario Giovannini, Vittorio Nistri, Jack Flamba, Diego Sapignoli, Michele Bertoni, Jamie Maria Lazzara, Dathys B, Giulia Nuti, Piergiorgio Pardo, Diego Palazzo, GianMaria Lazzarin, Rosalba Lazzarotto, Simone Tilli, Andrea ANCE Lovito, Giovanni Pinnizzotto, Luigi Cozzolino, Ilaria Scarico, Guido Cascone, Tiziana Scognamiglio, Vera Cavallin, Betty Ford Center, Budella, Alex Marton, Massimiliano Ciccarelli, Orietta Festa, Jacopo Fiore, Alfredo Spinelli, William Di Tacco, Jet Set Roger, Fausto Balbo, Carlo Sciamanneo, Michele Lovito, Antonio Midiri, Elvira Tagliavia, Fra’ Cazzo Da Velletri, Paolo Messere, Monica di Monza, Angela Aldini

La pop band che vorremmo veder varcare il palco di Sanremo… per annientare l’intero Ariston fino alla fine dei mondi con le loro canzoni!

x sergio eletto

Essenziale al pari del viagra quando gli ormoni sono belli che andati, il colossal “Balera Metropolitana” è narrazione weirdpop in widescreen. Scivolato in sostanza un lustro dall’oscuramento conseguito a “Morte a 33Giri”, il fatidico bye-bye alle scene, i Maisie si svegliano dal letargo e sono squilli di trombe. La scheda parla chiaro, abbiamo un gigante Golia che vi agiterà lo stereo per tutta l’estate, non prendete impegni. Work doppio, 44 tracce spalmate su 2 cd, il quorum dei 120 min di paradosso sorpassato, un esodo in massa di ospiti per interagire con la casata madre. Pizzichiamo Mario Castelnuovo che forma a sua somiglianza il gemello diverso e acustico di n. 79 – ISTITUTO MARINO (Via Ortopedico) facendone una folk ballad magra tra Iron & Wine e spleen via Comaneci. L’originale, dalla penna di La Fauci e Scotti, scritta in siculo verace, si esprime con un climax melodico ozioso; c’è Amy Denio in un paio di ospitate con la sua voce acquatica (Spread Your Appendages, Your Heavily-Twined Limbs), ai fiati (col sax in Stereo a Cassette, al clarinetto ne Il Cielo è Spoglio), nonché responsabile anche della scrittura ermetica sia di Si Sveglia che de I Gatti Matti, ambedue in italiano.
Ancora un botto i ‘gettoni di presenza’ gold scorti (l’highlander Fausto Balbo, Diego Palazzo, i Budella, il mitico Frà Cazzo da Velletri) ma è comunque la sostanza di “Balera Metropolitana” a interessarci: populismo analogico con lembi di elettrowave e Arthur Russell (Perché Quelle Strane Gocce Di Sangue Sul Corpo ***?, la disco intellectual di Voglia di Cosce e Di Sigarette, la cassa marziana con Maria), lussi clubbistici ‘insopportabili’ (la title track, italo in speed con una muscolarità da cartone animato, Ultima Discoteca in Città) che dividono il palcoscenico con quote di realismo out (la dark sitcom La Centrale Nucleare, L’Amore in Città, 3msc, Hanno Ammazzato Un Bambino in cui si direbbe contenuto il mood verdepadano che tanto attizza il popolino di sti tempi), soulkfunk (con aculei di ottimismo funereo in Sabato Suicide, alla volemose bene nella Ballata Tristissima) e stati ipnagogici di contemporanea (Quando Morì Cristicchi). Il secondo cd inocula più lampi (di genio) in arrivo da uno Scotti solo e bene accompagnato (Polka Di Centrosinistra, composta / suonata con Francesco Bosa a chitarre, programmazione, suoni, Frate Mitra, Musica della Madonna con il trio palermitano Budella, minimalismo neoromantico e Zappa in MiaoStelle con Alex Marton ai sintetizzatori aggiuntivi) disseminandoli accanto a un'ulteriore fiumana di must: La Banana e il Parassita (abemus Cochi & Renato), W Le Aliene!, il raga Elena, il venticello intimista sulla schiena di Ivana e Gabriella (scambio gentile tra la vox di Flavio Giurato e Carmen D’Onofrio) e le sobrie arie popular di Pelato, sì, Ma con La Brillantina, scaldate poco dopo da canicole tropical/bossa (La Licantropia) e da epici sentimentalismi, vuoi in nome dell’estinzione (Piante e Cadaveri) o della rassegnazione (Niente da Scoprire).
E’ chiaro: la sola massima con cui presentare e concentrare il mondo dei Maisie agli occhi del mondo porta senza troppe sorprese a Frank Zappa, «L’assurdità è l’unica realtà che conosco». Dei maestri del (non) genere pop e della poesia scomposta e non allineata che almeno ogni 4 anni è necessario incontrare, se non vitale.


click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 19/10/2009
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2009 ...

`Nasprias Cave´ // `Utopos´  

`Caves´  

`Breathing gadgets´ // `Alter.tenacio´ // `Irrelevance.aif ´  

`Poets And Pornstars´  

`Branded On My Skin´  

`Letters´  

`Bitter Sweet´ // `Hi Bi No Ne´  

`Interference´ // `Chromatophore´  

`Lili Refrain´  

`Soundpostcards´ // `We Could for Hours´ // `The First Born´  

`A Hull full of Oil´  

`Songs to Defy´  

`Homework´  

`Cascades´  

`Laminae´  

`Songs for Zev Asher Before He's Dead´  

`Merveilles´  

`24 Pictures at an Exhibition, 2005´ // `Licht Himmel´ // `Five Electrical Walks´  

`Lonius´ // `frcture´  

`Hated By Butterflies´ // `Research´  

`Domenica 12 ottobre in Melbourne´  

`Rmxd By Daniele Brusaschetto´  

`Lifeline´  

`The Harmony Of Contradictions´  

`Where has it gone, all the beautiful music of our grandparents? It died with them, that’s where it went...´  

`I Noitasi Inoi´  

`Kane-i-kokala´  

`Cheap Material Music´ // `The Bujùn Freak Show´ // `Voodoo Rewark & Video´  

`Money’s On Fire´  

`10 Taxonomical Movements´ // `Animali´  

`Invite The Spirit 1983´ // `Invite The Spirit 2006´  

`Beyond Quantum´  

`Pink Violin´  

`Fortune´ // `Arezzzo, Libreria Universitaria Leggere / 23 Ottobre 2008´  

`Il Debutto´  

`Schönberg Pierrot Lunaire – Cheap Imitation´ // `Volksmusik´  

`Casa´  

`The Silence Of Love´ // `Faces In The Rocks´  

`Revolutionary Ensemble´  

`Jeff Carey´s MoHa!´ // `One-Way Ticket To Candyland´  

`Helium Bliss´  

`Silver Shoals of Light´  

`Out of space festival of performance + sound installation....´  

`4 Sonatas For Electroacoustic Thoughts´  

`Dark Horses EP´  

`The Private Language Problem (New Electro-acoustic Compositions, 2001-2007)´  

`Live At L’Usine´  

`ExAlto´  

`The Rest, I Leave To The Poor´  

`Seductive Sabotage´ // `The Mystery of guests´ // `Rigop Me´  

`Tarlo Terzo´  

`PhonoMetak Split 10-inch Series´ // `Avorio erotic movie´ // `Garage Blu´  

`Experimental Open Session @SPM Ivan Illich´  

`This Coming Gladness´  

`Centre Of Mass´  

`The Footpath´  

`To Extend The Visibility´  

`X-mas party´  

`Gadamer´  

`Lauluja surun kaaresta´ // `Aalto´  

`La Quarta Dimensione´  

`Gariga´ // `Asp/Sec_´  

`Rhaianuledada (Songs To Sissy)´  

`Salvate il mio maglione dalle tarme´  

`Dark Night´  

`120 Midtown Blues´  

`Creek Caught Fire´  

`Night time recordings from Göteborg´  

`Estado Líquido´ // `Armiarmak´  

`Libro Audio´  

`Be Glad You Are Only Human´  

`Great Surround´  

`Musica per un anno´ // `Musica endoscopica´  

`Rumor Vincit Omnia´  

`Po(p)tential´  

`Quartet´  

`IIII\II´  

`xNObbQx / Harshcore split´  

`Between Love and Hate´  

`Tutti i colori del silenzio´  

`Still Life With Commercials´  

`Yuan´  

`Weeds´  

`Musicforshipwrecks´  

`Gala Drop´  

`Patterns of Plants II´  

`Relive´  

`Discard Hidden Layers?´ // `Realgar´  

`On War´  

`An Embassy to Kokus and Korus´  

`The House on the Causeway´  

`Old Red City (Live at Crash)´ // `Gluck Auf´  

`Lendormin Live´  

`Burning With Your Old Joy In The Terminal Sun´  

`Without Sinking´  

`Ci diamo allo sperimentale?´  

`Turra´  

`Sings´  

`Ecosphere´  

`Details not Recorded´  

`Si si´  

`In Field & Town´  

`Supper´  

`The End of the Empire´  

`Porte d’octobre´  

`Bootleg Series I´ // `Bootleg Series II´  

`Canaries on the Pole #2´ // `Clair Obscur´  

`Fire Department and Rescue Squad´  

`Standards (Brussels) 2006´  

`Volume 1´  

`Web Edition Series´ // `Black Corner (After The Beat Sessions)´  

`Stompa og stine´ // `Amber´ // `Le Lieu´ // `New sad epilogue of my nice electronic composer´ // `Copie´  

`Separations´ // `Split CD´ // `Seven Ways´ // `Truth Behind The Curtain´ // `Grains´  

`Facial´  

`Gluck Auf´  

`From Now On´ // `Light´  

`Im Innersten´  

`Ki-date´  

`2008.5.1 Akihabara Club Goodman, Tokyo´ // `Ichi to Ichi ga Kasanatte Shimaumade´ // `Live February 21, 2008´ // `Live DVD Atak Night 3´  

`Miss Dove Mr. Dove´  

`To Be Still´  

`Pappelallee 5´  

`Balera Metropolitana´  

`The Webster Cycles´ // `Occasional Music´  

`Gravida´  

`Amon vs. Mortar´ // `Ustrina´  

`Without You I’m Napping´  

`Success Planetarie International´  

`Ichi to Ichi to Ichi ga Kasanatte shimaumade – Live at Mission’s´  

`Shall I Download A Blackhole And Offer It To You´  

`La vedova di un uomo vivo´  

`Hey! Tonal´  

`Il tempo … tra le nostre mani, scoppiaaaaaaaaaaaaaaaaa!´ // `Eclipse´  

`El osceno pàjaro de la noche´ // `Escape´ // `Live in Oblomova´  

`Conic Folded´  

`Tutto Bano´  

`Collected Works´ // `We could for hours´ // `Thoughts melt in the air´ // `Crash test one´  

`Spiral´  

`Scum From The Sun´  

`Before You Left´  

`Il De’ Metallo´  

`Wounded Breath´  

`I’m Normal, My Heart Still Works´  

`String Quartets [1 & 2]´  

`Local Customs´  

`Class Insecta´  

`Sfortuna´  

`Electronics´  

`Procession Of The Great Ancestry´ // `Compassion´ // `America´  

`The 21st Century Hard-Y-Guide-Y Man´ // `Reverb´ // `Saa Mannakada Donna Kanji´ // `Ashita arufabetto ga, kiete shimaimasu yo ni´  

`Growing Heads Above The Roof´  

`Live at Novarajazz 2009´