`Rosolina Mar´ // `EAReNOW´

Autore disco:

Rosolina Mar // EAReNOW

Etichetta:

Wallace Records (I) // Wallace Records (I)

Link:

www.wallacerecords.com
www.rosolinamar.com
ear_now@hotmail.com

Formato:

CD //3-inch CD

Anno di Pubblicazione:

2004 // 2004

Titoli:

1) 2) Curve a gomito sulla pianura 3) La bottega del Krapftwerk 4) Zuele 5) Johnson & Johnson 6) La basetta scolpita nella roccia 7) Malpensa Social Club // 1) ffrr 2) Sospiri e preghiere 3) Out of Africa 4) Mille e un folletto risvegliano il visir 5) Finestre aperte 6) Battimenti di scrittura mista 7) EAReNOW

Durata:

43:50 // 20:54

Con:

Andrea Belfi, Bruno Vanessi, Enrico Zambon // Alberto Morelli, Xabier Iriondo, Roberto Mazza, Dario Ciffo

da non perdere

x Alfredo Rastelli

Ad aprire il 2004 arrivano due dischi molto attesi, innanzitutto perché sono pubblicati da un’etichetta, la Wallace Records, che, da anni, sta mantenendo un livello qualitativo sempre sopra la media (senza considerare l’eccellente lavoro grafico e di art-work che contiene ogni uscita dell’etichetta, vera manna per gli appassionati); in secondo luogo, per i personaggi coinvolti che a più di un ascoltatore faranno drizzare sicuramente le antenne. Aspettavamo l’esordio dei Rosolina Mar dopo che gli stessi avevano inaugurato egregiamente l’ottima megacompilation "P.O. BOX52", pubblicata dalla Wallace nella seconda metà dello scorso anno, che raccoglieva in 6 CD ben 24 promettenti (alcune veramente notevoli) band. C’è anche un altro motivo che ci incuriosiva ovvero la presenza dietro i tamburi di uno dei personaggi più interessanti attualmente in circolazione nella nostra penisola, ovvero quell’ Andrea Belfi, già autore di alcune produzioni soliste di matrice elettronica (trovate la recensione di una sua ultima collaborazione proprio in questa web-zine) nonché fondatore dell’etichetta Chocolate Guns (all’attivo due dischi della madonna: "ned n°2" esordio solista dello stesso Belfi e "Plateau Phase" dei Kriminal Museum di Zeno de Rossi; due cd da avere assolutamente!).
Prodotti dall’indispensabile Fabio Magistrali (anche in Italia abbiamo il nostro Steve Albini), i veronesi Rosolina Mar (l’organico è completato da Bruno Vanessi e Enrico Zambon alle chitarre) danno una lezione di libertà compositiva, inventiva e freschezza esecutiva, all’interno di una struttura rock che fatica a contenere le dinamiche del trio. Il disco si apre con una risata e a questa segue una primavera di suoni, una corsa dentro e fuori i generi, con il rock a farla da padrone ma diluito, sezionato e ibridato. Elaborano l’hardcore nella maniera in cui si faceva nella windy city durante gli anni 90, su tutti i June of 44 (La basetta scolpita nella roccia), non disdegnano le impalcature stoner (ma meglio sarebbe risalire direttamente ai sixties, ascoltare per credere l’ottima Johnson&Jhonson), inseriscono stop&go, ripartenze, ritmiche ora tribali ora danzerecce, cambi di umore (bellissimi i suoni desertici e il crescendo di Zuele), arpeggi esotici (Malpensa social club), soprattutto ci sono aperture molto intelligenti e una precisione da far invidia. Difficile comunque parlare dei pezzi in maniera singola per la tendenza che hanno dimostrato i Rosolina Mar a cambiare le carte in tavola all’interno della stessa traccia, e in ognuna di essa ci sarebbe materiale per sviluppare almeno tre pezzi diversi. Un disco che ci riappacifica con la scuola di Chicago e che consiglio vivamente non solo a chi segue le sorti del rock attuale ma anche ai tanti che lo davano da tempo stretto alle corde.
EAReNOW è la seconda uscita per la 'MailSeries' della Wallace, serie che si occupa di pubblicare materiale esclusivamente in CD da 80mm e che segue di svariati mesi la pubblicazione del progetto 2partiMOLLItremolanti, per chi scrive una delle cose più belle ascoltate nell’anno appena trascorso. Filo conduttore di questa serie sembrerebbe la presenza di Xavier Iriondo (attivissimo tra A Short Apnea, Damo Suzuki’s Network, Tasaday, e appunto 2partiMOLLItremolanti, solo per citare le cose più recenti) protagonista di entrambe le uscite (nonché della terza di prossima pubblicazione), ma in senso più generale va individuato nella ricerca e nella voglia di sperimentare varie soluzioni all’interno del circuito dell’ elettro-acustica. Ad affiancare in questa occasione Xavier Iriondo c’è il DISSOI LOGOI Alberto Morelli. La strumentazione messa loro a disposizione darà forse un’idea più chiara per comprendere i 20 minuti di musica in questione: piano, harmonium, guitars, fender rhodes, melodica, farfisa organ, piffero, sea shells, voci, sanza, gramophone, radio. Gli elementi per un disco memorabile ci sono tutti: c’è il calcolo e l’alea, l’estro e improvvisazione, i silenzi e i crescendo sinfonici, l’uso di nastri pre-registrati e la presa di suoni in diretta, l’elaborazione e il desiderio di sfuggire la seriosità ma soprattutto c’è, a mio parere, l’intento di evitare una mostra sterile di idee, di essere compiuto e di rendere il tutto fruibile e soddisfacente all’ascolto. L’avanguardia-rock dei This Heat e il trattamento sonoro dello Steve Roden di In Be Tween Noise, il gusto per l’antico (la melodia italiana, una costante nei lavori di Iriondo) e uno sguardo attento alle avanguardie, fanno di questo tre pollici un lavoro ancora una volta imperdibile e spero basti a convincervi nel seguire con attenzione la MailSeries della Wallace e a non lasciarvi sfuggire questi gioiellini.


click to enlarge!click to enlarge!

click to enlarge!click to enlarge!

click to enlarge!click to enlarge!

click to enlarge!click to enlarge!

click to enlarge!click to enlarge!

click to enlarge!click to enlarge!

click to enlarge!click to enlarge!
Data Recensione: 2/5/2004
  Torna al Men Principale
 Archivio dell'anno 2004 ...

`A Compressed History of Everything Ever Recorded,Vol.1´  

`Ala.Cali.Tucky´  

`Allt Hänger Samman´  

`A Movie Without Images´  

`Aprotic´  

`Archival 1991´  

`Arc, Live @ SWR Freiburg – 18.04.00´ // `Land, Live @ Rausch - 05.11.02´  

`Ataxia´  

`A Temperament For Angels´ // `From Shelter´ // `The City The Wind Swept Away´ // `Los Tigres De Marte´  

`Atlanta´  

`A Tribute´  

`Bananafish #17´  

`Berlin Strings´  

`Black American Flag´  

`Black Immure (Music from the Casa de Serralves in Twelve Phases)´  

`Blues Du Jour´  

`Brackwater´  

`Bridges´ // `Building Blocks´  

`Broken Distant Fragrant´ // `tu m' And The Magical Mystery Orchestra´ // `Lib. Fabric Compilation´  

`Bucato´  

`Cancroregina´  

`Cesura´  

`Chemistry´  

`Chris Forsyth, Chris Heenan´  

`Città Sottili / Slender Towns´  

`Compositions For Guitars´  

`Contre-plongée [six cuts for string quartet]´  

`Cough´  

`Costarring From Cherry Farm 01´  

`Creature Comforts´ // `Miles of Smiles´  

`Cuatro + Vocal Recordings´  

`Delay On My Pillow´ // `L’incandescence de l’étoile´ // `La neige attend la neige´  

`Dell’universo assente´  

`Des Gestes Défaits´ // `63 Apparitions´  

`Destinations´  

`Die Instabilität der Symmetrie´  

`Die Zeit. Eine Gebrauchsanweisung. / Entleibung (Part 1, Part 3)´  

`Disc 1 + [Inherited And Partially Transmitted]´  

`Div/orce Series 1´  

`djTRIO´  

`domizilvsantifrostlive´ // `Encyclopedia-RW´  

`Dorsal´ // `7X4X7´ // `Tidszon´  

`Dripping´  

`Drive By´  

`Drums Along The Pacific´  

`Durch Und Durch´  

`E_A.Sonata.02´  

`EN´  

`Enomísossab´  

`EP C´  

`Eruption´  

`Escape Songs´  

`Europe 2002´  

`Fata Morgana´  

`Fire Chorus´  

`Flashlight Seasons´  

`Floating Point´  

`Flux´  

`For The Time Being´  

`Friendly Fire´  

`Further Consequences Of Reinterpretation´  

`Garage#5 - Zwischen Bild und Ton´  

`Giorgio Rigon´  

`Harmonica F’ever´ // `Albúmina Blues´ // `North And South Neutrino´ // `Live In Chicago´ // `Whistling Kettle Quartet´ // `10.000 Chickens Symphony´  

`Hikari Yami, Uchitokeaishi, Kono Hibiki´ // `Koko´ // `This Melting Happiness - Want You To Realize That It Is Another Trap´  

`Hudson Riv´  

`Ianus´ // `Aus Freien Stücken´  

`If night is a weed and day grows legs´  

`Immaterial 2´  

`In Attesa, nel labirinto´  

`Interaktionen´  

`I/O´  

`Iris´  

`Janna´  

`January´  

`....Just Arrived´  

`Kesto´  

`Lat_Nc´  

`La vera macchina d’argento´ // `Medves´  

`Law Speed´  

`Lead Singer´  

`Le Désastre. L’Humanité! (Monochrome Block Circuits)´ // `Maternage, part-object, contingency, casuality, horrible memories, negation ... & blind!´  

`Le spectre de la rose´  

`Lesson No. 1 [Bonus Track]´  

`Like A Packed Cupboard But Quite…´ // `Now There’s A Weird Taste In My Mouth´  

`Live At Audio Art Festival 03´  

`Live at Cafe Independants – Friday 23 January 2004´  

`Lost Marbles´  

`Louden Up Now´  

`Mammal Class´  

`March(e)ingegno Sonoro´  

`Material´ // `3e Jour´  

`Memoirs Of Four Discarded Objects´  

`Metafonie´  

`Miles Mix Files´ // `La città è piccola di notte e mi sento un cane´ // `2=X´  

`Mit Dem NMUI in so 36 '79´  

`Moltitudine in labirinto´  

`Momentan Def.´  

`More Gloom, More Light ´ // `Nmperign + Dorner, Beins´ // `We devote every effort to offer you the best that you deserve to have for your enjoyment´  

`Mount Washington´ // `Team Up´  

`Mujo´  

`Musica Reticolare´  

`My Favorite Strings´  

`N'ecoutez Pas On´  

``Next´ Let’s Try Changing The Shape´ // `Black Blues´ // `Black Blues´ // `Undecided´  

`No Furniture´  

`No man put asunder´ // `(untitled 7-inch)´  

`No Need To Be Lonesome´  

`North Six´ // `Never Give Up On The Margins Of Logic´  

`Not Overtly Orchestral´  

`Nu Frequency´  

`Oberfläechenspannung´  

`Object Set And Motion´  

`Objects 1, 2, 3, 4, 5 e 6´  

`One Mutant Minute: Based On Noto's 747´  

`Organ And Silence´  

`Organic Resonance´  

`Papercuts´ // `Jon Mueller, Bhob Rainey & Jim Schoenecker´  

`Parallel Easters´  

`Pea Soup´  

`Pigs Of The Roman Empire´  

`Pink Shark´ // `The Planet: Transport´ // `TV Pow. Powerful Friends And Devoted Lovers´  

`Plans´  

`Pollen´  

`Polvere´  

`Prakriti´ // `Transmutations´  

`Process And Passion´  

`Product´  

`Product 02´  

`Q´ // `Which Side Are You On´  

`Quatro-Eronic-Occupy Theme’s Part II´  

`Quien Sabe?´  

`Radiale´  

`Radio Amor´  

`Rampotanza Grodo Rempelente´ // `Sosina Arada Mica´  

`Real Hair´ // `Behind The Barber´  

`Reazioni pilomotorie´  

`Recorded Live At EF Gallery/Bar, March 18th, 2004´  

`Red v Green´  

`Rejoicing In The Hands´  

`Rhythm Science: Excerpts and Allegories from the Sub Rosa Audio Archive'  

`River Through Howling Sky´  

`rjctd::nw´  

`Room With Sky´  

`Rosolina Mar´ // `EAReNOW´  

`Rostock - Namur´  

`Rubble 1´  

`Rumeur´  

`Rumors... Of War´  

`Sachiko M & Sean Meehan´  

`Sedia´  

`Semi Peterson´  

`Sguardi Sonori 2004´  

`Six Residua´  

`Skadha'  

`So In Love´  

`Solo [3]´ // `Percussionist Songs´ // `Miramar´ // `Berlin Drums´  

`Songs For Nicolas Ross´  

`Soundchambers´  

`Space Hymn – The Complete Capitol Recordings´  

`Stella del mare´  

`Stille Post´  

`Still Important Somekind Not Normally Seen (Always Not Unfinished)´  

`Strange Love´  

`Summerisle´  

`Sung Tong´  

`Superfici Sonore #3: IXEM – Firenze 25 26 27 Giugno 2003´  

`Tape/Operette – opera remixes´  

`Ten´  

`Tesa Musica Marginale´  

`The Allegorical Power Series Volume VII, December 2003´  

`The Bolomo Mogal F Hits´  

`The Collected Poem For Blind Lemon Jefferson´  

`The Complete 10-inch Series From Cold Blue´  

`The Dessert´  

`Themes´  

`The Power Of Del te´  

`The Psyche´  

`The Real New Fall LP (Formerly `Country On The Click´)´  

`The Sweetness Of The Water´  

`The Thing Like Us´  

`The Third Mind´  

`The Well Of Memory´  

`Three Overpopulated Cities Built By Short-Sighted Planners, An Unbalanced And Quite Dangerous Airport And An Abandoned Church´  

`Tiger Trush´ // `Funny Rat´ // `48´ // `Loose Community´ // `Bon Voyage!´  

`Time-based Landascapes´  

`Tirets´ // `Intimations´ // `Three Tracks´  

`To Be An Animal Of Real Flesh´  

`Trebly´ // `Live At The Nervous Center´  

`Trios´  

`Two Novels: Gaze / In The Cochlea´  

`Unstable Friends´  

`Untitled#150´  

`Venice´  

`Void´ / `Full´  

`Vokál´  

`Weather Report´  

`Weightless Animals´  

`Welcome To My World´  

`Wet Summertime Bodies Play Harps Inside Snow Banks´  

`Why Everything Ended Here?´  

`Würm´  

`You Fail Me´  

`Young Prayer´  

`Yours Gray´  

`Yuletide´ // `Forcefields And Constellations´  

`Zehn Tage (Touka)´  

`13 Friendly Numbers´  

`18 Monkeys On a Dead Man’s Chest´  

`2CD´  

`2 Foot Yard´  

`(As Is Started.. Before Konwn)´  

`Σ / Frühruin´